DAILY MAGAZINE

Tag archive

occupazione

Vietato bagno per lo studente trans: proteste nel napoletano

in Campania by

Nel mirino il Liceo Classico Statale “Gian Battista Vico” di Napoli, a causa di un evento oltraggioso.  Protagonista è lo studente che ha manifestato più volte la volontà di utilizzare i bagni maschili pur essendo biologicamente donna.

Secondo quanto raccontato dagli studenti della 3° H del liceo campano con un post Instagram, la dirigente scolastica avrebbe negato la possibilità al ragazzo di poter utilizzare i bagni maschili il 19 aprile, ma pochi giorni dopo quest’ultimo sarebbe poi tornato nei bagni maschili, venendo poi mandato nell’ufficio della dirigente. In segno di solidarietà i compagni di classe della vittima hanno deciso di scioperare, occupando un’aula della scuola all’interno della quale hanno organizzato un dibattito sull’identità di genere e sull’uso dei bagni per le persone transessuali.

Occupazione al Globe Theatre a Roma

in News by

Ancora proteste sul territorio nazionale, questa volta un gruppo di lavoratori dello spettacolo ha occupato stamani il Globe Theatre a Villa Borghese a Roma.

leggi tutto…

Occupazione abusiva, sequestrate attrezzature balneari a Marechiaro

in Campania News by

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato nella zona dello scoglio di Marechiaro varie attrezzature balneari.

In particolar modo due soggetti avevano abusivamente occupato un’area demaniale marittima svolgendo attività di noleggio di lettini e sedie; i finanzieri nel corso dell’intervento hanno notato tali stabilimenti abusivi stessero esercitando queste attività senza alcuna autorizzazione, procedendo al sequestro di 240 lettini ed oltre 50 sedie. Inoltre – scrive Il Mattino – nell’ambito della stessa indagine sono stati scoperti due lavoratori “in nero” che svolgevano il c.d. servizio “navetta” per i bagnanti in modo illecito.
Nei confronti del datore di lavoro dei barcaioli è stata richiesta la sospensione dell’attività commerciale e proposta la  “maxisanzione”, che va da 1.800 a 10.800 euro per ciascun dipendente non in regola. Sono state poi elevate sanzioni, fino ad un massimo di 11.000 euro, per le 2 imbarcazioni che effettuavano senza autorizzazione il trasporto di persone a pagamento.
I titolari del lido sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria e dovranno rispondere di occupazione abusiva di spazio demaniale mentre sono in corso approfondimenti per valutare l’entità dell’evasione fiscale.

Go to Top