DAILY MAGAZINE

Primo Piano

Mastella_Caldoro
Campania/News

Regionali 2020: il centrodestra inizia a costruire per perdere. Ecco i papabili candidati Caldoro o Mastella?

Il centrodestra non unito inizia a tessere per le prossime regionali. Chiariamo, se i papabili (sia ben chiaro nomi che non c’è niente da dire) sono Caldoro o Mastella il centrodestra ha già perso. L’Italia è cambiata e si è visto alle ultime politiche, la Campania ha votato il M5S e ha distrutto tutti e tutto. Per iniziare a costruire ci vuole freschezza, simpatia ed uno che metta pace e non guerra. I nomi non possono essere nè Caldoro nè Mastella. Iniziate a riflettere….

N-Style Guarda tutto

Napoli, qui Dimaro: dal drone di Sarri… alla gru di Ancelotti!

in Campania/News/Sport by
gruancelotti

Dal drone alla gru, dalla tecnologia al dominio dell’uomo, è la svolta del Napoli di Carlo Ancelotti sul campo di Carciato a Dimaro Folgarida. Nel ritiro 2018 gli occhi degli spettatori sono tornati verso l’alto ma stavolta non è il drone ad attirare tutti ma un uomo sulla gru che filma gli esercizi svolti dai ragazzi di Ancelotti. Lo scopo è lo stesso, proporre una visuale dall’alto del lavoro compiuto ma cambia il mezzo e la modalità di lavoro. Nel gruppo a disposizione di Ancelotti oggi non c’era Alex Meret, operato alla clinica “Pineta Grande” di Castel Volturno. Ancelotti si concentra su entrambe le fasi, alterna esercizi sull’aspetto difensivo e su quello offensivo e stimola la lettura delle situazioni di gioco, l’interpretazione dei movimenti da compiere. L’appuntamento intanto, è questa sera al teatro “Comunale” di Folgarida per l’incontro con tecnico e giocatori mentre la prima amichevole in Trentino sarà sabato pomeriggio contro il Gozzano, che rappresenteranno altre occasioni per scoprire il volto del Napoli di Ancelotti che si sta formando a Dimaro. Intanto, un volto noto in ritiro: è quello di Amin Younes acquistato a gennaio scorso dall’Ajax. L’attaccante è reduce dalla rottura del tendine di achille ed è qui per concordare con il club il percorso di riabilitazione dall’infortunio. Poi si lavorerà per trovargli una sistemazione sul mercato.

Maxi operazione in Campania per il contrasto dei rifiuti tossici

in Campania/News by
rifiuti-speciali-990x742

Operazione di controllo congiunto del territorio dei comuni di Napoli, Giugliano in Campania, Nola, Afragola, Marcianise, Maddaloni, Mondragone e Castel Volturno. In campo 32 equipaggi, per un totale di 73 unità dell’Esercito Italiano e dei Comandi delle polizie locali. Sono state controllate 8 attività imprenditoriali e commerciali, operanti nel settore edilizio, delle autoriparazioni, tessile e del riciclaggio dei rifiuti. 5 sono state le attività sequestrate per violazione della normativa ambientale e per mancanza delle previste autorizzazioni amministrative, tra le quali una autorimessa ed una ditta tessile per illecita attività di smaltimento e gestione dei rifiuti anche pericolosi, nonché una ditta operante nel settore del riciclaggio dei rifiuti che svolgeva una attività diversa da quella autorizzata. Sono stati individuati 4 nuovi siti di sversamento di rifiuti solidi urbani, eternit, elettrodomestici, materiale edile e pneumatici usati. Sono state controllate  18 persone di cui 5 denunciate all’autorità giudiziaria. Nel complesso sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 9.000 euro. Ulteriori sanzioni sono in via di definizione da parte delle Autorità competenti.

Ancora caos per lo sciopero dei lavoratori del trasporto pubblico a Napoli

in Campania/News by
metro-napoli-ritardo

Grande caos oggi a Napoli. Ferme la linea 1 della Metropolitana e le funicolari, stessa situazione per le linee flegree dell’Eav, bus che gradualmente rientrano nei depositi. Questi gli effetti a Napoli dello sciopero dei lavoratori dei trasporto pubblico locale proclamato da Usb, Orsa, Faisa Confail, Faisa Cisal e Ugl. Per i bus Anm il servizio sarà garantito dalle ore 17,00 alle ore 20,00. Per quanto riguarda la linea 1 della metropolitana, si riprenderà con la prima corsa da Piscinola alle ore 17,15 e da Garibaldi alle ore 17,55 per terminare con le ultime corse sia da Piscinola che da Garibaldi alle ore 19,44. Per le funicolari, la fascia pomeridiana garantita inizia con la prima corsa alle ore 17,00 e terminerà con la corsa delle 19,50.

La corazzata VolAlto 2.0 approda a Napoli, fa salire a bordo il secondo libero Marianna Maggipinto e riparte a tutta velocità per un’altra meta

in Campania/News/Sport by
Maggipinto

In B2 a 14 anni. Sì, non avete sbagliato a leggere: a questa tenera età la sua prima esperienza in un campionato nazionale. Poi sempre B1 e A2. No, non stiamo parlando di una ex gloria o di una giocatrice ultracinquantenne. Stiamo parlando del nuovo colpaccio messo a segno dalla Volalto 2.0 Caserta targata Golden Tulip. E’ nata nel 1996 ma ha già l’esperienza necessaria per essere una pedina fondamentale della Golden Tulip VolAlto2.0. Coach Luca Cristofani ha scelto lei per il ruolo di secondo libero da affiancare a Ghilardi: Marianna Maggipinto è la nuova atleta della squadra rosanero. Ma l’anno scorso non ha giocato titolare a Baronissi? Le campionesse si vedono anche da questo: Maggipinto ha deciso di sposare un progetto entusiasmante come quello della Volalto 2.0 con la consapevolezza di doversi giocare la maglia da titolare con la Ghilardi. E non sarà affatto facile. Ma all’età di 22 anni ha fatto una scelta: entrare a far parte di una realtà che si annuncia vincente e che punti soprattutto ad un futuro nel massimo campionato nazionale. Marianna Maggipinto è una napoletana doc e per lei la bacheca già luccica di medaglie nazionali: nel 2013 è stata premiata come migliore giovane nel ruolo di libero ai campionati europei disputati dalle azzurrine della pre-juniores, terminati con la sconfitta dell’Italia in finale contro la Polonia. Ha esordito nella stagione 2009-2010 in serie D a Napoli, ma già nella stagione successiva ha giocato in B2 a Castellamare di Stabia. Dal 2011 al 2014 in B1 con Arzano Volley, quindi Cutrofiano e Ata Trento. Poi Olbia in A2. E l’anno scorso a Baronissi dopo l’esperienza in Sardegna. Le qualità tecniche non si discutono: farà parlare la sua voglia di mettersi in mostra e la sua grinta di dimostrare di valere (forse) anche la categoria superiore. La Volalto 2.0 crede in te: Marianna vinci con noi!

Tremonti a Napoli: “Vi spiego perché l’Italia non potrà uscire dall’Euro”

in Campania/News by
tremonti

Tornando alla lira, l’Italia ritroverà il suo passato, ma non il suo futuro”. Giulio Tremonti, ex ministro dell’Economia durante il Governo Berlusconi, è stato l’ospite d’onore del dibattito “Europa al bivio” ospitato dall’Università telematica Pegaso e organizzato dall’associazione Nord e Sud. “All’origine – continua Tremonti – l’Europa doveva funzionare diversamente. I fondi, per esempio, doveva essere destinati alle Regioni, ma non gestiti da esse. Serviva e serve ancora un progetto nazionale della spesa dei fondi, per questo motivo era fondamentale la Cassa del Mezzogiorno, osteggiata da tutti i ministri del Sud”. Sull’uscita dall’euro, è chiaro: “Non restituirebbe nessuna sovranità all’Italia, perché il Paese sarebbe tagliato fuori dalla globalizzazione e dai soggetti che la governano”.

Napoli, sit in dei lavoratori precari dopo la morte di Salvatore Caliano

in Campania/News by
salvatore-caliano-11

Un sit-in dinanzi l’Ispettorato del Lavoro di Napoli per dire basta alle morti bianche, come quelle che ha colpito il povero Salvatore Caliano, il 22enne precipitato mentre puliva un lucernario di un condominio di via Duomo per soli 30 euro. I movimenti cittadini come Napoli Direzione Opposta, ex Opg, Disoccupati 7 Novembre si sono ritrovati in via Amerigo Vespucci ricordando le 318 vittime sul posto di lavoro dall’inizio dell’anno. Tra queste Salvatore, dipendente del bar Tico, sempre in via via Duomo e a pochi passi dal luogo della tragedia, andato ad ingrossare questa terribile lista. La storia del giovane, che sognava di diventare un calciatore, afferma Bruno Martirani di Napoli Direzione Opposta, «è la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Tredicenne perde la vita in una piscina a Sperlonga

in News/Primo Piano by
piscina

Tragedia in un grand hotel di Sperlonga, località turistica in provincia di Latina. Una ragazza di 13 anni di Frosinone in vacanza con i genitori è morta dopo essere stata aspirata da un bocchettone della piscina. E’ accaduto nel pomeriggio di ieri. La ragazza, soccorsa in gravi condizioni, è deceduta nella notte in ospedale. Sulla vicenda indagano i carabinieri. L’area della piscina è stata posta sotto sequestro. A quanto ricostruito, intorno alle 17 di ieri, la 13enne si è tuffata per farsi un bagno quando è stata aspirata da un bocchettone ampio circa 20 centimetri che si trova sul fondo della piscina. Vedendola in difficoltà, alcune persone l’hanno aiutata riuscendo a portarla fuori dall’acqua. La ragazza, che aveva ripreso conoscenza dopo essere stata rianimata, è deceduta nella notte in ospedale. Sarà effettuata l’autopsia per stabilire le cause esatte del decesso e capire se la ragazzina sia stata colta da un malore.

Minacce alla Nato da Trump: “potrei uscire ma non lo farò”

in News/Primo Piano by
Trump

Il presidente Usa Donald Trump ha minacciato di uscire dalla Nato se gli alleati non faranno subito degli sforzi per aumentare le loro spese militari. E’ quanto si è appreso da diverse fonti diplomatiche, come riferiscono le agenzie Dpa e Belga. Il presidente Donald Trump ha convocato a sorpresa una Conferenza stampa. “Potrei farlo ma non esco dalla Nato” .Così il presidente Trump in conferenza stampa. Il presidente Usa annuncia che ora “l’Alleanza è più forte di prima. Inoltre tutti i membri della Nato sono ” d’accordo ad aumentare il loro contributo. Ci sarà un aumento quantificabile in 33 miliardi di dollari in più, con il contributo dei vari paesi senza tener conto degli Stati Uniti”. Lo ha detto il presidente Usa Donald Trump, in conferenza stampa da Bruxelles.

Dal Canada con furore, dopo 8 anni di A1 approda a Caserta Tommaso Barbato: sarà il vice allenatore della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta

in Campania/News/Sport by
Tommaso Barbato vice allenatore

Per guidare una ‘nave’ che ha obiettivi importanti c’è, necessariamente, bisogno di un grande timoniere. La Volalto 2.0 Caserta si è affidata a Luca Cristofani ma è necessario, per un campionato di vertice, uno staff tecnico all’avanguardia. E anche questa volta la Società VolAlto 2.0 ha puntato sul top in Italia: Tommaso Barbato sarà il vice allenatore. Coach Barbato aiuterà Giovanni Colasanto (che verrà riconfermato come addetto alle statistiche) con un sistema computerizzato utilizzato solamente da poche (le grandi) società di A1 e le (migliori) Nazionali di pallavolo. Tra i vari dati che possono meglio presentare questo allenatore ci sono gli ultimi 8 anni nella massima serie italiana. Tommaso Barbato dal 2009 infatti è in Serie A1. Sì, avete capito bene: 8 lunghissimi anni in posizioni di vertice in Italia e quindi al top in Europa e nel mondo. Ma ci sono anche le esperienze con le Nazionali: nel 2013 inizia a lavorare con la Bulgaria, e quindi arriva la chiamata anche della Nazionale dell’Italia. Con le azzurrine dell’Under 18 sale sul tetto del Mondo con l’oro al Mondiale di categoria. Ma non finisce qui perché attualmente è anche lo scoutman del Canada (sì, avete capito bene, proprio Canada). Nel 2009 è vice allenatore con Urbino e nella città umbra ci resta per 3 anni. Con quali risultati? Basta dire che ha portato a casa la Coppa Cev? Un trofeo europeo che in pochissimi possono vantarsi di avere in bacheca. Quindi decide di trasferirsi in Piemonte, precisamente a Chieri. Dove resta solo un anno prima di lanciarsi, anima e corpo, nella nuova avventura con Busto Arsizio. Quattro lunghi anni che portano il 38enne allenatore (ad ottobre festeggia il compleanno) ad ambientarsi anche benissimo nella città varesina. Cosa può convincerlo ad abbandonare la propria ‘casa’? Solamente un progetto innovativo e vincente. La Volalto 2.0 Caserta targata Golden Tulip chiama e lui non può dire di no: Barbato firma con la società rosanero e proverà, con Cristofani, a scrivere una pagina di storia per la pallavolo del Sud. La dirigenza si è affidata a due tecnici, esperti di un mondo che Caserta vuole vivere nuovamente con vittorie e sorrisi. Non vediamo l’ora che inizi la nuova stagione. Siamo pronti ad emozionarci anche se tutti remano contro, per non far crescere il Sud nel Volley di A1. In controtendenza invece i Presidenti delle squadre di A1 che aspettano Caserta a braccia aperte, in quanto anche gli i loro sponsor si lamentano che non arrivano al Sud, ed invece con questa opportunità che sta dando Caserta, l’anno prossimo possono programmare un futuro roseo del Volley e degli sponsor. Che grande progetto sta realizzando il Presidente Turco. ‘Gioca’ nazionale, e non sta facendo capire niente a nessuno! Le cose serie si fanno così…

Napoli, Carlo Ancelotti si presenta a stampa e tifosi: il punto sul mercato con De Laurentiis

in Campania/News/Sport by
ancelottidela

“La Juve ha già vinto? No, certamente Cristiano Ronaldo è tra i più forti al mondo, forse il più forte, e tra 10 anni si dirà in quell’anno è arrivato Ronaldo e tornato Ancelotti in Italia  (ride ndr). Ma la verità è che l’arrivo di Cristiano in serie A dà grandi benefici alla Juve e grandissime motivazioni a sfidarla a tutte noi”. Lo dice Carlo Ancelotti, neoallenatore del Napoli nella prima conferenza dal ritiro di Dimaro. Tanti sorrisi e complicità con il presidente De Laurentiis, la voglia di arrivare lontano e dare alla sua rosa un profilo internazionale, proseguendo con l’ottimo lavoro svolto da Maurizio Sarri nel precedente triennio. “Il Napoli – aggiunge – è una sfida per me e l’obiettivo è sempre quello, rendere competitiva la squadra in tutte le competizioni più a lungo possibile. Se siamo dentro le tre competizioni a marzo aprile e già importante, poi si vedrà cosa succede. Io ho stima e affetto per Benzema, David Luiz, Vidal, Di Maria, ho un rapporto fantastico con loro ma in altre esperienze, adesso non ho sentito nessuno, Cristiano Ronaldo compreso, soltanto Giuntoli e De Laurentiis. Quando arrivo in un club si parla insieme e si cercano soluzioni migliori, non ho mai imposto giocatori a nessuno, ogni società ha sue caratteristiche, obiettivi e possibilità. Valuteremo la nostra rosa, attaccanti compresi, per ora cerchiamo solo un terzino destro”. Poi, parola a De Laurentiis sicuramente meno diplomatico: “La vicenda Sarri è in dirittura d’arrivo – svela- , dipende da lui. Vediamo nelle prossime ore. I miei avvocati hanno stilato delle condizioni e le hanno sottoposte ai suoi avvocati, chi vivrà vedrà. Jorginho? Andrà al Chelsea, come da sua preferenza anche se l’accordo con il City era chiuso. I 91 punti dello scorso campionato hanno fatto bene solo ad una persona, ora non lasciamo nulla al caso e ce la vogliamo giocare su tutti i fronti”.

Il Ministro Grillo a Scafati: “No ad un Governatore commissario della Sanità”

in Campania/News by
99729376

Prosegue il tour della Sanità campana per il neo ministro Giulia Grillo. No ai governatori-commissari della sanità, ribadisce oggi a Scafati, aggiungendo: “Che competenza ha un presidente di Regione per fare il commissario? Ce lo siamo chiesti? Bisogna assicurare al cittadino la qualità. E nel momento in cui si commissaria la Regione, si sta mettendo nelle mani di una singola persona che deve risolvere tutti i problemi che gli altri non hanno saputo risolvere. E come lo può fare uno che deve fare anche il presidente della Regione? Mi pare un pochino complicato e anche leggermente ambizioso”. Più in generale, ha concluso il ministro Grillo: “In Campania c’è stata tantissima illogicità organizzativa e programmatoria. Non si possono costruire ospedali e poi smantellarli. La sanità è stata per troppo tempo, e lo è ancora secondo me, una sorta di terreno di scorribanda politica. Io sono fortemente contraria a nomine politiche nella sanità perché si finisce che chi viene nominato non risponde al cittadino ma a chi l’ha nominato. Questo legame va scisso”.

Nasce l’assemblea dei cittadini nella Galleria Umberto I per il contrasto alla movida violenta

in Campania/News by
galleriaumberto1

Dopo i continui raid e le costanti scorribande dei ragazzini del centro storico, i cittadini di via Toledo e della Galleria Umberto I di Napoli si uniscono ai comitati di contrasto alla movida già presenti in città. Una situazione, quella dell’aria compresa tra via San Carlo e piazza Trieste e Trento, che ormai da tempo è nota ai residenti della zona. Dai furti degli alberi natalizi, alle gare di velocità in scooter e sino alle continue partite di calcio proprio al centro del monumento del XIX secolo, la situazione è da tempo fuori controllo. Più volte, proprio per evitare questo degrado, sono state proposte ronde notturne e continui pattugliamenti da parte della polizia locale che però ad oggi non sono mai stati effettuati.

Spaccio di droga sulle spiagge di Ischia, arrestato extracomunitario

in Campania/News by
ischia

Un vu cumprà che non era il solito extracomunitario che girava in spiaggia per vendere accessori ai bagnanti, ma un turista pusher di professione che tentava di piazzare dosi di cocaina. L’uomo girava di ombrellone in ombrellone per vendere la droga e pagarsi così le vacanze estive sull’isola di Ischia. A.P. 31enne pregiudicato residente a Napoli, è stato beccato questa mattina da una pattuglia di carabinieri in borghese, mentre in costume da bagno, era intento a girovagare su un lido di Casamicciola Terme per proporre agli acquirenti la sua droga. Bloccato dai militari e accompagnato in una cabina, il pregiudicato in vacanza presso un albergo della zona, è stato perquisito. All’interno del suo costume da bagno sono stati rinvenuti circa 6 grammi di cocaina occultati in una confezione di crema protezione solare, mentre nel borsone da spiaggia, all’interno di un involucro di cellophane i carabinieri hanno trovato 600 euro in banconote di piccolo taglio. Sostanza stupefacente e denaro sono stati sequestrati e l’arrestato è stato condotto in Tribunale dove in giornata verrà giudicato per direttissima.

Napoli: cade nel vuoto mentre pulisce un ascensore, perde la vita un 21enne

in Campania/News by
salvatore-caliano-11

Salvatore Caliano lavorava in un noto bar di via Duomo a Napoli. Era figlio di un ex calciatore, Gigi Caliano, attaccante noto nelle serie minori avendo militato in molte squadre napoletane come il Savoia, l’Ischia ed il Giugliano, dal quale aveva ereditato la passione per il calcio. Ieri sera i condomini del palazzo situato di fianco al bar dove lavorava Salvatore gli hanno chiesto d pulire il lucernario dell’ascensore per 35 euro. Il giovane, senza esperienza, ha accettato per comprarsi delle nuove scarpe da calcio, è salito sulla vetrata, che non ha retto il suo peso ed è precipitato dal quarto piano. Se ne è andato così a soli 21 anni. Tanti i messaggi di cordoglio per un giovane considerato da tutti onesto ed un gran lavoratore, che aveva scelto di sacrificare l’ora di spacco per portare a casa i suoi 35 euro. Diversi testimoni ipotizzano che si sarebbe potuto salvare, se solo l’ambulanza fosse arrivata prima: “Salvatore si muoveva ancora – racconta uno dei primi soccorritori del ragazzo – L’ambulanza non arrivava e siamo andati a prenderla noi sul Rettifilo. In questo quartiere, ormai, hanno chiuso tutti i pronto soccorso”.

L’olimpionico Roberto Cammarelle al rione Sanità per l’inaugurazione della palestra di boxe

in Campania/News/Sport by
cammarelle

Una palestra di boxe tra le mura della parrocchia della Sanità. Un modo per attrarre i ragazzi, per toglierli dalla strada,incanalare le loro energie nello sport, e rispondere alle tante richiesta di avere un luogo dove potersi allenare. L’idea, lanciata dai ragazzi del quartiere, è stata raccolta da don Antonio Loffredo, dalla Fondazione di comunità San Gennaro e dall’associazione L’Altra Napoli onlus, che, con la collaborazione del questore Antonio De Jesu, del gruppo sportivo fiamme oro e della Federazione Pugilistica Italiana, hanno realizzato il nuovo spazio aggregativo. Alla mattinata inaugurale presenti il questore di Napoli Antonio De Jesu, l’oro olimpico di boxe e appartenente alle fiamme oro Roberto Cammarelle, il presidente dell’Associazione L’Altra Napoli Onlus Ernesto Albanese, il vice presidente della Federazione Pugilistica Italiana Enrico Apa, il vicario episcopale della diocesi di Napoli don Tonino Palmese e il parroco del Rione Sanità, don Antonio Loffredo, il presidente della Fondazione di Comunità san Gennaro onlus Pasquale Calemme.

Napoli, al via il progetto della sedia ginecologica per le donne disabili

in Campania/News by
ospedaleannunziata

Nasce all’Ospedale “Santissima Annunziata” il primo ambulatorio ginecologico di Napoli per donne disabili, un servizio offerto da poche città italiane. Il presidio che si trova nella zona di Forcella, in pieno centro storico, si è dotato anche di una sedia ginecologica che, grazie a una serie di movimenti automatizzati, agevola le donne con handicap motori, oltre a un ecografo ad alta sensibilità per effettuare il test prenatale, basato sulla misurazione ecografica di parametri anatomici e funzionali del feto e sul risultato di esami ematochimici. Oltre alla posizione strategica, si è scelto l’ospedale Annunziata per l’assenza di barriere architettoniche e quindi per la facilità di accesso delle donne che arrivano in carrozzella. “L’inaugurazione di oggi – spiega Rosetta Papa, ginecologa e direttrice dell’Unità operativa complessa Salute Donna dell’Asl Napoli 1 Centro – non riguarda solo un nuovo servizio offerto alle pazienti, ma una diversa dimensione culturale della sanità”.

Estorsioni e droga, quaranta arresti nel napoletano

in Campania/News by
L'uscita dalla questura di Napoli degli arrestati  nell'operazione della Polizia di Stato di Napoli nella zona di Forcella della città dove gli agenti hanno eseguito 60 provvedimenti  nei confronti persone ritenute appartenenti alle famiglie camorristiche Giuliano, Sibillo, Brunetti e Amirante. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione di tipo mafioso, omicidio, tentato omicidio, traffico di stupefacenti, detenzione porto abusivo di armi, 9 giungo 2015.
ANSA / CIRO FUSCO

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare per associazione finalizzata al traffico e alla detenzione di stupefacenti emesse dal Gip di Napoli a carico di 20 indagati. Contestualmente sono stati sottoposti a sequestro numerosi beni a fini di confisca. Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli hanno consentito di scoprire le attività illecite di due distinti gruppi collegati per la commercializzazione di droga, prevalentemente cocaina. Una piazza di spaccio è stata individuata nel quartiere di San Giovanni a Teduccio: l’epicentro dei traffici era nel complesso di edilizia popolare chiamato Bronx. In un’altra operazione, tra la zona di Napoli Est, Castel Volturno e Bolzano, i carabinieri del comando provinciale di Napoli, hanno arrestato altre 20 venti persone.

Tour degli ospedali per il ministro della salute Grillo: “Pronti a scoprire la verità sull’Ospedale del Mare”

in Campania/News by
99729376

Il ministro della salute Giulia Grillo nel tour tra ospedali, il primo in assoluto. “Ci sono vari gradi di responsabilità, li accerteremo tutti e agiremo di conseguenza”. Si parte alle 10.30, prima tappa ospedale Monaldi. Grillo incontra innanzitutto le mamme dei bimbi trapiantati di cuore e in attesa dell’intervento salvavita. “Ma qui, nel polo di riferimento del Sud, quest’attività è sospesa da quasi due anni”, dice la portavoce dei genitori Dafne Palmieri, volto della protesta per l’assistenza sostenuta da Federconsumatori e dal M5S. Difatti, il ministro è accompagnato dalla consigliera regionale Valeria Ciarambino, oltre che dal manager Antonio Giordano e dai vertici della struttura sanitaria.

Presentato ufficialmente Surface Go in competizione con iPad e Chromebook

in News/Primo Piano by
s

Microsoft ha presentato ufficialmente Surface Go, il nuovo arrivato della famiglia Surface che, nelle intenzioni di Microsoft, dovrebbe contrastare iPad e Chromebook con il solito design Surface e un prezzo decisamente accattivante.
Il nuovo Surface sarà simile agli altri componenti della serie a livello estetico, ma verrà proposto ad un prezzo molto più aggressivo, 399 dollari, mossa che ci sembra pensata per contrastare direttamente iPad e i Chromebook di Google. Surface Go monterà un Pentium Gold 4415Y, un dual-core di settima generazione che Microsoft ha scelto per l’ottimo bilanciamento tra performance e consumi. Surface Go promette infatti nove ore di batteria. Per ora il mercato vedrà arrivare soltanto la versione Wi-Fi, ma un modello LTE è previsto già per i prossimi mesi. Rimangono tuttavia alcuni dubbi sulla reale utilità di un dispositivo che, sulla carta, dovrebbe contrastare Apple iPad e Google Chromebook. Come si comporteranno le applicazioni desktop con questo processore e su un display di appena 10 pollici? A dircelo, come sempre, sarà la prima prova sul campo

1 2 3 32
Go to Top