DAILY MAGAZINE

Primo Piano

convegno

All’Azienda Ospedaliera Sant’Anna di Caserta il corso “Strategia terapeutica ottimale per il paziente ipercolesterolemico”

Il 26 maggio a Caserta prenderà il via all’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano l’importantissimo convegno “Strategia Terapeutica Ottimale per il Paziente Ipercolesterolemico a Basso-Medio e Alto Rischio Cardiovascolare. L’approccio personalizzato” tenuto dal responsabile scientifico Prof. Paolo Calabrò presso l’Aula Magna. Il programma del convegno è dedicato all’aggiornamento delle stratege di screening, diagnosi e terapia delle dislipidemie, con particolare riferimento all’uso di terapie già consolidate, nutraceutici, statine e ezetimibe e terapie innovative quali gli anticorpi monoclonali inibitori di PCSK9. Presente anche il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta il Dott. Mario Ferrante. La partecipazione ai lavori è gratuita ed a numero chiuso, ai partecipanti verrà rilasciato un attestato e la presenza in aula è obbligatoria al fini dell’acquisizione dei crediti.

33092219_2059903177666607_4670175939626270720_n

N-Style Guarda tutto

Hamsik pronto a salutare Napoli direzione Cina: le parole del capitano azzurro

in Breaking news/News/Sport by
hamsik

I tifosi del Napoli tremano e questa volta proprio non se l’aspettavano. Dopo gli addii preannunciati di Reina, Maggio e Rafael ed i rumors su Koulibaly, Jorginho e Mertens, ad essere sempre più lontano dall’azzurro è persino il capitano Marek Hamsik. Di oggi le dichiarazioni del papà Richard che hanno destato già qualche dubbio: ” “L’interesse dalla Cina è serio – dichiara – ma le trattative non sono facili. Ha ricevuto un’offerta di tre anni ma Marek ha rifiutato, focalizzato sullo scudetto con il Napoli, che non è riuscito ad ottenere. Il problema è che ora la Cina non è in periodo di calciomercato, che aprirà in inverno. I club hanno idee diverse a riguardo. Inoltre, ha un contratto a Napoli per tre anni, quindi ora è tutto nelle mani dei manager e del presidente”. Come se non bastasse anche la conferma del 17 azzurro sulle pagine del portale slovacco Pravda: “Forse i nostri percorsi sono giunti alla fine. Ho dato tutto me stesso, mi piacerebbe provare qualche esperienza nuova. Avevamo la sensazione di poter vincere lo scudetto, sono deluso di non esserci riusciti. I nostri tifosi lo meritavano”. Come andrà a finire?

Almirante, oggi il ricordo a Napoli

in Breaking news/News by
almirante

A 30 anni dalla scomparsa di Almirante il movimento di opinione Polo Sud e la casa editrice Controcorrente hanno promosso un incontro al Teatro Sannazaro di Napoli, oggi, alle 18, sul tema “Quando in politica c’erano i leader”. “Nell’epoca dell’istrionismo e della demagogia lanciamo dalla Capitale del Sud un messaggio di serieta’ e di cultura per far rientrare la Politica dall’esilio” dichiara Amedeo Laboccetta, presidente di Polo Sud. “Vogliamo offrire al popolo del Sud una prospettiva di riscatto attraverso un ambizioso progetto culturale” aggiunge Luigi Branchini a nome di Controcorrente e del centro studi Pietro Golia. Al Sannazaro interverranno giornalisti, scrittori e politici. Fabio Chiosi, Emiddio Novi, Gennaro Sangiuliano, Enzo Scotti, Antonio Bassolino e Paolo Isotta. Un filmato su Giorgio Almirante concluderà la serata partenopea. “Napoli negli anni 80 ha tributato ad Almirante il massimo del risultato storico per la Destra Italiana” concludono Laboccetta e Branchini

Pugno duro nel contrasto della movida violenta napoletana, prorogata l’ordinanza

in Breaking news/Campania/News by
sanpasquale

Stop alle percussioni di notte e divieto di vendita di alcolici a minimarket e supermercati dopo mezzanotte. Sono questi soltanto alcuni dei correttivi sui quali si è ragionato oggi a Palazzo San Giacomo per contrastare il fenomeno della movida violenta partenopea. Tra le novità anche l’allargamento della zona rossa notturna in cui rientreranno piazza Carlo III e piazza Nazionale. Il tema è stato al centro del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura con i vertici provinciali delle forze dell’ordine, il prefetto, il sindaco De Magistris e l’assessore alla Sicurezza. Prorogata quindi fino al 31 maggio l’ordinanza dello scorso 17 novembre con le disposizioni a tutela della sicurezza urbana dell’igiene e dell’incolumità pubblica, finalizzate alla regolamentazione delle attività degli esercizi di somministrazione in aree del territorio cittadino oggetto di intensa frequentazione.

Italia in Comune sbarca a Roma, domenica appuntamento con la capitale

in Esclusive Notix/News by
italiaincomune

E’ partito il viaggio di Italia in Comune nelle regioni italiane.  Domenica 20 maggio dalle 10:30 alle 17:30 la nuova tappa sarà a Roma presso il Caffè Letterario di via Ostiense. La mattina spazio al racconto delle esperienze nazionali e il pomeriggio di quelle regionali presentando anche il coordinamento. Presenti il Presidente Federico Pizzarotti (sindaco di Parma), il Vicepresidente Damiano Coletta (sindaco di Latina), il coordinatore Alessio Pascucci e tantissimi tra i fondatori del partito. Adesioni da tutta Italia e grandissima curiosità anche per la presentazione in esclusiva del nuovo simbolo. L’intento è partire dai territori per disegnare un’Italia diversa, più vicina alla visione del futuro del partito. Un’aria di cambiamento sempre positiva insomma, in un Paese che vive un momento di grande smarrimento politico.

Laurea honoris causa a Napoli per il Principe Alberto di Monaco

in Campania/News by
albertodimonaco

“Napoli è fantastica, la città più bella dopo Montecarlo ed oggi è una bellissima giornata”. Sono queste le prime parole del Principe Alberto di Monaco che oggi è stato insignito della Laurea honoris causa in Scienze e tecniche della navigazione dell’Università degli studi di Napoli Parthenope. Il Principe è arrivato alle 10.10 in via Petrarca ricevuto dal rettore Alberto Carotenuto. La cerimonia è iniziata alle 10.30. In sala il presidente della Regione Vincenzo De Luca e i rettori dell’Orientale, Luigi Vanvitelli, e dell’università del Sannio, Filippo De Rossi. Per il Comune c’è l’assessore Nino Daniele. Presenti anche il console di Monaco a Napoli Mariano Bruno, l’ambasciatore di Monaco Robert Fillon, il prefetto Carmela Pagano, il console francese Jean Paul Seytre ed il presidente del tribunale Ettore Ferrara.

Nei guai il marito della sindaca di Carinaro Dell’Aprovitola: Francesco Mattiello indagato per i lavori in via Marina a Napoli

in Breaking news/Campania/News by
dellaprovitola-770x445

Indagato con le accuse di corruzione, turbativa d’asta e associazione a delinquere Francesco Mattiello, imprenditore titolare della Meridiana Costruzioni, marito del sindaco di Carinaro Annamaria Dell’Aprovitola. Mattiello è finito al centro di due filoni di indagini, quello degli appalti e quello relativo alla presunta sparizione di 300mila euro di basolato. L’inchiesta focalizza l’attenzione su tre cantieri napoletani: quello di Via Marina; il lotto 2 del Grande progetto per il centro storico; le opere per la realizzazione della piscina comunale in Via Nicolardi. Nei guai anche Vincenzo e Umberto Ianniello (Ianniello Costruzioni) e l’agente di polizia municipale Luca Sepe. Rispondono invece soltanto di corruzione e turbativa d’asta i due funzionari del Comune di Napoli Sandro Pietrafesa e Simona Fontana; il docente universitario Antonio De Luca; il dirigente comunale in pensione Giuseppe Pulli, tuttora consulente dell’Amministrazione.

Tra offese, cori razzisti e manichini impiccati, a perdere è il calcio: la risposta di Tonelli alla Juve

in Campania/News/Sport by
tonellimito

Non è stata una domenica facile per il calcio italiano. Dopo i soliti mal funzionamenti del Var, anche i cori razzisti di Marassi all’indirizzo di Napoli ed i napoletani con la gara tra Sampdoria e gli azzurri interrotta dall’arbitro Gavillucci per 5 minuti, le offese del pubblico doriano al suo presidente Ferrero che cercava di calmare gli animi sugli spalti ma non solo. Manichini di Pulcinella impiccati a Mondragone, così come troppi sassolini tolti dalle scarpe bianconeri con immenso cattivo gusto, così come i gestacci in diretta social di Pinsoglio, terzo portiere bianconero. Insomma, il calcio soffre ma a dare la miglior risposta in casa Napoli è il difensore Lorenzo Tonelli, che così risponde su Twitter all’assurdità di una domenica da anti fair play. “Quando il vincitore invece di pensare alla vittoria pensa a colui che ha sconfitto – ha scritto sul suo profilo Instagram – vuol dire che è stata una vittoria sofferta e che nell’arco temporale della gara ha pensato anche di non farcela! Onore a noi che usciamo sconfitti da questo campionato ma con la sensazione di esserne i vincenti, onore a chi come noi ci ha creduto fino all’ultimo minuto. Forza Napoli!”.

Napoli, sterzata a sorpresa: si riavvicina l’accordo tra Sarri e De Laurentiis

in Breaking news/News/Sport by
delasarri

Si lavora sotto il sole e le nuvole di Castel Volturno, con il Napoli che prepara la trasferta di domenica a Genova contro la Sampdoria a Marassi. La partita però si gioca anche lontano dal campo, con il pensiero rivolto al futuro ed al progetto all’ombra del Vesuvio, che potrebbe fortemente rinnovarsi. Il destino del duo Sarri-De Laurentiis, seppur ostacolato dai rispettivi caratteri particolari, sembra infatti incredibilmente destinato a continuare. Il presidente sta per avvicinarsi alle richieste di Sarri e l’allenatore vorrebbe riprovare l’assalto allo scudetto anche il prossimo anno, con le idee chiare sul da farsi ed una stagione di esperienza in più. Un’ultima chance, insomma. Forse se ne parlerà proprio domani, quando a Castel Volturno sarà presentato il ritiro estivo a Dimaro. Dal suo canto, il tecnico toscano prende ancora tempo, vuole capire se i club che lo hanno sondato sono realmente interessati e soprattutto l’evoluzione del mercato. Per restare, Sarri chiederebbe un contatto diverso e un progetto tecnico rassicurante ed ancora ambizioso senza perdere le pedine fondamentali. Come andrà a finire? Ah saperlo…

Ancora violenza nelle scuole campane: un alunno di Avellino colpisce il prof con un pugno

in Breaking news/Campania/News by
itis-guido-dorso

Ancora violenza nelle scuole nei confronti dei docenti, questa volta un pugno in faccia al professore che lo rimprovera. L’episodio si è verificato nel cortile dell’Itis Guido Dorso di Avellino, con il povero insegnante che ha rimediato la frattura del naso. A scatenare l’ira dell’allievo di 17 anni un rimprovero dell’insegnante, che lo aveva ripreso mentre a bordo dello scooter scorrazzava nel piazzale della scuola. Il ragazzo si è avvicinato e lo ha colpito: la vittima è finita a terra e si è fatto accompagnare al pronto soccorso dell’ospedale Moscati di Avellino per farsi curare. Dirigenza e docenti sono pronti ad adottare severi provvedimenti disciplinari, il professore sta valutando se sporgere denuncia.

ESCLUSIVA – Lo sfogo del Sindaco di Lusciano Nicola Esposito per l’emergenza rifiuti: “Pronta la diffida alla Dhi, andrò fino in fondo!”

in Campania/Esclusive Notix/Inchieste/Interviste/News/Primo Piano by
espositosindaco

Un duro sfogo quello che fa tramite le nostre pagine il Sindaco di Lusciano Nicola Esposito, che pone sotto i riflettori il serio problema della raccolta della spazzatura, con l’emergenza rifiuti sempre più presente in questi giorni presso il comune aversano. Pronta una diffida alla Dhi, la ditta aggiudicataria della gara, con numerosi dettagli svelati in esclusiva alla redazione di Notix.

“Mi sono insediato nel 2013 – dichiara il primo cittadino di Lusciano – ed all’epoca la ditta che raccoglieva i rifiuti sul nostro territorio era l’Ecocar. Dopo pochi mesi ebbe l’interdittiva antimafia e facemmo una nuova gara e se l’aggiudicò l’Impresud. Ha svolto un lavoro ottimo sul nostro territorio, fu commissariata e siamo andati avanti con i commissari fino a quando non hanno ottemperato il loro dovere. Dopo lo scioglimento della società abbiamo chiamato la seconda aggiudicataria, la DHI e siamo con loro da circa un anno, effettuano il servizio regolarmente e non abbiamo problemi. Quattro mesi fa è stata ugualmente commissariata ma fino alla settimana scorsa ci siamo trovati bene”.

“Sono però quattro giorni – prosegue il Sindaco – che il servizio non si svolge regolarmente, stanno creando disordini sul territorio anche i dipendenti e stamane ho deciso di dare seguito a delle diffide dure alla DHI per il disservizio creato. Sono costretto perchè ci hanno lasciato gli ingombranti, i residui delle potature, stamattina ci sono interi parchi che non sono stati raccolti. Portiamo quindi avanti questa diffida e parlando con i commissari, ci siamo resi conto che l’azienda ha anche seri problemi con il fisco, ci sono dei fondi bloccati e non stanno pagando gli stipendi nel nostro cantiere ed in altri comuni da due mesi. Noi come sempre siamo dalla parte dei dipendenti: faccio quindi una diffida per i disservizi ed inoltre non può capire che un paese intero sia immobilizzato con la sua spazzatura dopo cinque anni di grande lavoro e servizi sempre precisi, ad un mese dalla campagna elettorale, non possiamo arrenderci così”.

“Diffidiamo – conclude – e siamo dalla parte dei dipendenti per risolvere il problema anche dei pagamenti. Contestualmente, mi recherò a breve anche in Prefettura per verificare se sia possibile disdire e revocare questo contratto ed in attesa di preparare i documenti per la nuova gara, spero di non essere costretto a fare un’ordinanza sindacale per chiamare un’altra ditta”.

RIPRODUZIONE RISERVATA

De Magistris sbotta contro la Juve sui social: “Ci riprenderemo tutto quello che ci avete levato!”

in Breaking news/News by
demagistris

Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris stile Gomorra sui social. Parole al veleno nei confronti della Juventus, travestendosi da novello Robin Hood. Un lungo post dalle tinte troppo accese inerente al post Inter-Juve ed allo scudetto ormai quasi perso dal Napoli che ha lasciato perplessi anche i supporter partenopei. Leggere per credere.

“”Sono orgogliosamente napoletano sempre, nella gioia e nel dolore, con i nostri difetti ed i nostri pregi. La nostra Città e il popolo napoletano sono stanchi delle ingiustizie. Ci riprenderemo tutto quello che ci avete levato, conquisteremo quello che ci spetta. Nulla di più di ciò di cui abbiamo diritto. La differenza tra Noi e quelli che usurpano i nostri diritti è che Noi comunque viviamo perchè amiamo ed abbiamo un cuore grande e profonda umanità, loro invece si sentono forti e potenti rubando, con furti di Stato o di Calcio. Il maltolto ce lo riprenderemo tutto, senza lamentele e senza cappello in mano, con la schiena dritta e con la lotta. La nostra dignità non ha prezzo, la nostra sete di giustizia è vasta e profonda. Uniti si vince, abbattendo i palazzi dei poteri corrotti, conquistando i nostri traguardi. W Napoli!!”

1 2 3 24
Go to Top