DAILY MAGAZINE

Primo Piano

Primo Piano

Manovra, maratona in Commissione Bilancio al Senato: approvate diverse misure cardine

Una vera e propria maratona, iniziata da più di 12 ore, per la Commissione Bilancio al Senato che, in mattinata, dovrebbe concludere i lavori sulla manovra.

In nottata è arrivato il disco verde a diversi emendamenti cardine del provvedimento, come quelli relativi alla plastic tax (che è stata ridotta a 45 centesimi al chilo), alla sugar tax (che è stata rinviata a ottobre), e la Robin tax, vale a dire l’addizionale Ires salita del 3,5% per i concessionari di autostrade, porti, aeroporti e ferrovie.

Via libera anche alla rimodulazione della tassa sulle auto aziendali e alla tassa sulla fortuna, che sale al 20% sulle vincite oltre i 500 euro.

Obiettivo della commissione è chiudere i lavori entro la mattinata per inviare il testo all’Aula, dove – secondo alcuni senatori – già stasera potrebbe aprirsi la discussione generale.

N-Style Guarda tutto

Catanzaro, rifiuti abbandonati: sequestrata discarica abusiva alla Cittadella regionale

in Breaking news by

La Polizia Municipale di Catanzaro ha sequestrato, in seguito ad un sopralluogo, una discarica abusiva all’interno del perimetro della Cittadella regionale, sede degli uffici del massimo ente calabrese.
L’operazione condotta dai Vigili urbani del capoluogo ha fatto seguito alle diverse segnalazioni e denunce delle scorse settimane che avevano evidenziato la presenza di rifiuti conferiti in modo non conforme in una parte della Cittadella.

L’area posta sotto sequestro è di circa 50 metri. La Regione Calabria, che ha competenza sulla zona in questione, dovrà adesso necessariamente avviare le procedure di legge individuando un soggetto autorizzato che separi e differenzi, in base alle diverse tipologie e a seguito della caratterizzazione, i rifiuti abbandonati illecitamente.

A Genova prima donna sub nei Carabinieri, in pochi riescono ad ottenere il brevetto

in Breaking news by
Prima donna carabinieri subacquea

A Genova prima donna sub nei Carabinieri. Ad ottenere il primato è stata Lorena Gaudiano che ha ricevuto il brevetto insieme al collega Davide Crupi, presso il comando legione Liguria. Un percorso lungo e faticoso quello per entrare nella specialità più longeva dell’Arma. Agli aspiranti carabinieri subacquei vengono chiesti grande preparazione fisica, impeccabile condizione sanitaria, elevatissima capacità di autocontrollo e buona acquaticità e pratica nuoto. L’addestramento viene superato da pochi: negli ultimi anni solo 66 aspiranti su 1.072 hanno portato a termine il percorso.

Uccide la madre della compagna del padre, 19enne arrestato dai carabinieri a Torvajanica

in Breaking news by

Uccide nel sonno la madre, 76enne, della compagna del padre: arrestato dai carabinieri un 19enne.

E’ accaduto ieri mattina in una villetta di Torvajanica, vicino a Roma, ma la notizia è stata resa nota solo oggi.

A chiamare i soccorsi il padre del ragazzo che, alzandosi la mattina, ha ritrovato il corpo dell’anziana nel letto con una ferita alla testa e il figlio seduto sul letto accanto, con i vestiti sporchi di sangue.

Il 19enne, interrogato nella Procura della Repubblica di Velletri, avrebbe confessato ed è stato arrestato per omicidio volontario. Si trova ora nella casa circondariale di Velletri, in attesa della convalida.

A quanto ricostruito, nella villetta dell’omicidio abitavano da settembre il padre 59enne con il ragazzo, la compagna e la madre 76enne della donna.

Fondazione Open, Renzi: “Violato il segreto d’ufficio, non lasciamo ai pm la titolarità dell’azione politica”

in Breaking news by

La magistratura pretende di decidere cosa è un partito e cosa no. E se al Pm affidiamo non già la titolarità dell’azione penale ma dell’azione politica, questa Aula fa un passo indietro per pavidità e lascia alla magistratura la scelta di cosa è politica e cosa non lo è”. Lo dice Matteo Renzi nel dibattito sul finanziamento alla politica in corso di svolgimento in Senato.

Nella vicenda legata alla Fondazione Open, secondo Renzi, c’è stata “una violazione sistematica del segreto d’ufficio sulle vicende personali del sottoscritto”. E rincarando la dose, aggiunge: “Non è uno stato di diritto questo, siamo alla barbarie”.

In chiusura, citando Aldo Moro sul caso Lockeed, il leader di Italia Viva ha così concluso: “Non ci faremo processare nelle piazze”.

Violati i profili di migliaia di giocatori, stop a 60 siti: due concessionari nel mirino della GdF di Torino

in Breaking news by

Accusati di aver violato i profili di migliaia di giocatori online, due concessionari per il gioco in rete si sono ritrovati al centro di una indagine della Guardia di Finanza di Torino, che sta effettuando perquisizioni in tutta Italia.

Nell’operazione sono coinvolte decine di sale scommesse; tre le persone denunciate per accesso abusivo ai sistemi informatici ed esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa. Sessanta i siti ‘congelati.

Secondo l’accusa, i due concessionari avevano predisposto le loro piattaforme di gioco in modo tale da memorizzare i dati sensibili di accesso ai conti gioco aperti dai clienti, senza l’immissione di password personali.

Così facendo, i conti personali e i profili degli ignari giocatori potevano essere “utilizzati” anche in loro assenza.

La truffa, oltre ad aggirare l’apparato concessorio dei Monopoli di Stato, ha causato una vorticosa falla nell’intero database che avrebbe dovuto garantire la riservatezza dei dati personali dei clienti

Piazza Fontana, Conte: “Non dimentichiamo le 17 vittime della strage”

in Breaking news by

Non dimentichiamo le 17 vittime della strage di piazza Fontana. Sono passati 50 anni ma quelle immagini continuano ad addolorarci. Anche le pagine più buie fanno parte della nostra storia. Ci spronano a impegnarci, ogni giorno per consegnare ai nostri figli una storia più luminosa”. Così il premier Giuseppe Conte su fb nell’anniversario della strage di piazza Fontana.

Voli di Stato, Salvini indagato: Procura di Roma trasmette atti al Tribunale dei Ministri

in Breaking news by

Abuso d’ufficio: è l’accusa contestata all’ex vice premier e ministro degli Interni, Matteo Salvini, dalla Procura di Roma che ha trasmesso gli atti al Tribunale dei Ministri.

Sotto i riflettori sono finiti 35 voli di Stato già considerati illegittimi dalla Corte dei Conti, che tuttavia archiviò il fascicolo che aveva aperto – trasmettendo però gli atti alla procura di Roma – non riscontrando un danno erariale. La Corte dei Conti si interessò della vicenda dopo un’inchiesta di Repubblica sugli abbinamenti di molti appuntamenti istituzionali di Salvini in giro per l’Italia con comizi o altre manifestazioni di partito nella stessa zona. Trasferte eseguite a bordo di aerei in dotazione alla polizia o ai vigili del fuoco. L’uso di quei velivoli venne ritenuto illegittimo dai giudici contabili perchè i mezzi della polizia e dei pompieri sono riservati allo svolgimento di compiti istituzionali o di addestramento e non ai cosiddetti voli di Stato, per cui vige un’altra normativa.

Si assentava dal posto di lavoro, arrestato il sindaco di Scalea: sospesi altri 3 dipendenti dell’Azienda Sanitaria

in Breaking news by

Accusato di essersi assentato, arbitrariamente, dal posto di lavoro, il sindaco di Scalea, Gennaro Licursi, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza.

Oltre a Licursi, impiegato dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, sono stati sospesi altri tre dipendenti, perché sarebbero stati suoi complici.

L’operazione che ha portato all’arresto del sindaco di Scalea é stata denominata “Ghost work”.

A Licursi, che é stato posto agli arresti domiciliari, viene contestato il reato di truffa aggravata.

Nei confronti del primo cittadino i finanzieri della Tenenza di Scalea hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip, su richiesta del Procuratore della Repubblica di Paola, Pierpaolo Bruni, e del sostituto procuratore Maurizio De Franchis, che hanno coordinato l’inchiesta. Sarebbero oltre 650 le ore di assenze ingiustificate dal posto di lavoro del sindaco Licursi.

Materiali scadenti per strade e viadotti in tutta Italia, nuove accuse per gli imprenditori Nicchiniello

in Breaking news by

Costruivano strade e viadotti in tutta Italia usando materiali di qualità e quantità inferiore a quelli dichiarati, con rischio per la stabilità e la sicurezza.

E per non essere scoperti pagavano tangenti. La circostanza emerge dall’ordinanza di custodia cautelare con la quale il Gip di Napoli Nord ha disposto l’arresto, eseguito dai carabinieri di Caserta, di due imprenditori che lavoravano in tutta Italia, Francesco e Salvatore Nicchiniello.

L’inchiesta ha coinvolto le amministrazioni dei comuni di Villa Literno e Lusciano. Il Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della locale Procura, ieri ha disposto gli arresti domiciliari per il sindaco di Villa Literno, Nicola Tamburrino, che domani affronterà l’interrogatorio di garanzia.

Nello stesso procedimento giudiziario risulta invece indagato il primo cittadino del vicino comune di Lusciano, Nicola Esposito, e il funzionario dell’Anas della Sardegna Antonio Giacobbe.

Gli arresti sono stati disposti anche per il direttore responsabile dell’Ufficio tecnico di Villa Literno, Giuseppe D’Ausilio.

Lotta alle mafie ed alla corruzione nella Pubblica Amministrazione, arrivano gli agenti “spia” e “patrimonialisti”

in Breaking news by
Gabrielli

Dopo aver superato i corsi ufficiali, tenuti alla Scuola di Polizia di Caserta, sono già operativi i primi trenta agenti sotto copertura. Roma, Milano, Napoli e Palermo le sedi individuate. Il prefetto Franco Gabrielli, capo della Polizia, ha spiegato come i citati agenti rappresentino “una proiezione mirata al contrasto del crimine organizzato nella sua natura attuale: multiforme, ancora militarizzato ma sotto mentite spoglie e, soprattutto, specializzato negli affari illeciti, nazionali ed internazionali”. 

Entrando più nello specifico, il ruolo degli “agenti spia” è quello di sondare eventuali attività mafiose, come ad esempio la corruzione all’interno degli uffici della pubblica amministrazione.

L’altra novità riguarda gli “agenti patrimonialisti”. Chi sono? Agenti, come sottolinea il numero uno della Direzione Anticrimine Centrale, Francesco Messina, in grado di “leggere i bilanci, conoscere il diritto societario, saper verificare conferimenti infruttiferi o controllare polizze fideiussorie sospette”. Ad oggi sono 180 i poliziotti patrimonialisti già formati, anche se nei prossimi anni ne arriveranno altri perché questo, ha aggiunto Messina, è “un investimento oramai imprescindibile per la caratura professionale dei nostri agenti”. 

L’obiettivo principale è quello di colpire i patrimoni mafiosi, puntando sulla convergenza tra i poteri dei questori e le attività di indagine giudiziaria. Mentre in passato le due procedure erano fra loro indipendenti, adesso la prima è quasi in simbiosi con la seconda. In altre parole, gli scambi informativi tra Servizio centrale operativo (Sco) e Servizio centrale anticrimine (Sca) sono continui in nome di un lavoro di squadra.

Lecco, i carabinieri del Noe sequestrano 582 balle di rifiuti: erano destinate alla Bulgaria

in Breaking news by
Rifiuti: Noe Milano ne sequestra 815 tonnellate in 17 vagoni

La bolla di accompagnamento parlava di “rifiuti recuperabili”. Ma nel carico intercettato, al contrario, c’erano materiali industriali, plastica, gomma e tetrapack, già trattati in appositi impianti e senza più frazioni riciclabili. Per questo i carabinieri del Noe di Milano hanno sequestrato un’intera spedizione costituita da un carico di 582 balle di rifiuti, riposte su 17 carri ferroviari, nello scalo di Lecco per un peso complessivo di 815 tonnellate, il cui valore si aggira attorno ai 130 mila euro. Il carico era in procinto di essere inviato in uno stabilimento di recupero in Bulgaria.

Corte Costituzionale, è Marta Cartabia il nuovo presidente: rimarrà in carica fino a settembre 2020

in Breaking news by
Marta Cartabia

Marta Cartabia eletta all’unanimità presidente della Corte Costituzionale: 14 voti a favore e sua la scheda bianca.

Un mandato, quello della Cartabia, di appena 9 mesi: scadrà, infatti, il 13 settembre del 2020, visto che è stata nominata alla Consulta il 13 settembre del 2011 da Giorgio Napolitano e l’ufficio di giudice costituzionale non può durare più di nove anni.

Per la prima volta una donna arriva al vertice della Consulta. Approdata alla Corte nel 2011, su nomina dell’allora capo dello Stato Napolitano, dal 2014 vicepresidente, Cartabia è docente universitario di Diritto Costituzionale e ha un profilo internazionale per studi e pubblicazioni.

Originaria della provincia di Milano, ha 56 anni ed è tra i più giovani presidenti che la Consulta abbia avuto.

Caserta, principio d’incendio in locale-guardaroba della Reggia: indagini dei carabinieri

in Breaking news by
Principio d'incendio in guardaroba Reggia Caserta

Un incendio di piccole dimensioni si è sviluppato un uno locale usato come guardaroba al piano terra della Reggia vanvitelliana di Caserta. Sul posto i vigili del fuoco che hanno prontamente spento le fiamme.

Il locale – fanno sapere dalla Direzione del monumento borbonico – è dato in gestione a Civita, associazione temporanea di imprese che gestisce la biglietteria della Reggia”.

Adesso indagine in corso da parte dei carabinieri per verificare le origini dell’incendio.

Daspo e avvisi di garanzia per decine di ultrà granata, operazione della Digos di Torino

in Breaking news by

Gli agenti della Digos stanno notificando, da questa mattina, il Daspo a 75 ultrà granata appartenenti agli “Hooligans Torino”.

In particolare, a 71 ultrà sono stati notificati anche avvisi di garanzia per diversi reati, tra i quali: violenza privata aggravata, rissa, violenza e lesioni nei confronti di incaricato di pubblico servizio.

Sono invece oltre 500 le sanzioni amministrative applicate per violazione del regolamento dello stadio, per un importo superiore agli 80mila euro.

Le indagini hanno portato alla luce anche lo scontro in corso da anni tra gli “Hooligans Torino” ed i gruppi storici della Maratona, la curva da sempre occupata dai tifosi granata. Gli ultrà sono accusati anche di travisamento, porto di strumenti atti ad offendere, accensione e lancio di fumogeni. Oltre ai Daspo, i poliziotti hanno notificato un provvedimento di sospensione della licenza a 3 locali pubblici che erano frequentati abitualmente dai membri degli “Hooligans Torino”.

Fondo Salva-Stati, la maggioranza trova l’accordo: Camere sempre coinvolte

in Breaking news by

Con una risoluzione, 8 pagine in tutto, la maggioranza trova un accordo sul Mes, il fondo Salva-Stati. Nel testo della risoluzione si rimarca anche l’impegno ad “assicurare la coerenza della posizione del Governo con gli indirizzi definiti dalle Camere ed il pieno coinvolgimento del Parlamento in tutti i passaggi del negoziato sul futuro dell’unione economica e monetaria e sulla conclusione della riforma del Mes”. In particolare, si prevede “il pieno coinvolgimento del Parlamento in un’eventuale richiesta di attivazione del Meccanismo europeo di stabilità con una procedura chiara di coordinamento e di approvazione”.

Investe bimbo di 2 anni e fugge, incastrata dalle telecamere: 22enne ai domiciliari

in Breaking news by

È finita agli arresti domiciliari la ragazza di 22 anni che con la sua auto ha travolto un bambino di due anni e la madre che spingeva il passeggino in un incidente avvenuto a Coccaglio, nel Bresciano. Le forze dell’ordine sono arrivati a lei grazie ai video delle telecamere installate in strada. La giovane è accusata di lesioni stradali gravi e omesso soccorso.

La giovane non è stata ancora interrogata ed è probabile che racconti la sua versione dei fatti davanti al gip in occasione della convalida dell’arresto, scattato la scorsa notte.

Il bimbo era nel passeggino ed è stato sbalzato. Le sue condizioni restano gravissime.

Stamina, è morto Davide Vannoni: coinvolto in diversi procedimenti giudiziari per trattamento con staminali

in Breaking news by

Si è spento, all’età di 53 anni, Davide Vannoni, padre della controversa terapia Stamina. Malato da tempo, era ricoverato in ospedale. Il ‘guru’ di Stamina, metodo che prevedeva l’utilizzo di cellule staminali per trattare patologie neurodegenerative, era stato coinvolto in diversi procedimenti giudiziari.

Sequestro di 28 Milioni di euro a imprenditore campano, titolare di società di Charter con sede a San Marino

in Breaking news by
San Marino

Un sequestro anomalo. La Procura – succursale Italiana – ha disposto un sequestro preventivo di beni, per 28 milioni di euro, nei confronti di una società di charter, con sede a San Marino, riconducibile ad un imprenditore campano. Al centro delle indagini una sponsorizzazione per 2mln di euro che la società estera avrebbe fatto nei confronti di una società italiana. Operazione più che legittima: non si capisce il perché di una decisione di questa portata che paralizza, di fatto, aziende che contano decine di dipendenti e diverse società collegate che fanno capo alla capofila di San Marino. Si spera nella velocità dei tempi della giustizia, in modo da archiviare questa bufala giudiziaria e mettere le aziende in condizione di pagare, in Italia, gli impegni e gli stipendi ai dipendenti.

Parma, morì a 18 mesi: tracce di metadone nell’organismo. La madre indagata per omicidio

in Breaking news by
Bersani: Franceschini, tutta Italia gli vuole bene

Nel corpo del bimbo di 18 mesi, morto lo scorso 4 aprile al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Parma, c’era del metadone.

E’ quanto accertato dalle indagini condotte dalla squadra mobile della città emiliana.

Il pm Paola Dal Monte ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini e la mamma del piccolo, una parmigiana di 37 anni, è ora accusata di omicidio preterintenzionale e lesioni personali aggravate.
Impossibile stabilire la quantità precisa di sostanza stupefacente somministrata ma in quantità tale da provocare “una depressione dei centri respiratori”. Dalle analisi sui capelli del piccolo risulterebbe poi che non sarebbe stata quella la prima volta. Secondo la relazione medico-legale dalla nascita, o quanto meno dai sei mesi, al piccolo erano stati somministrati “quantitativi imprecisati di sostanza stupefacente di varia natura (cocaina-morfina-oppiacei)”.

Padova, autocisterna in fiamme dopo lo scontro con un camion: un morto sull’A4

in Breaking news by
Scontro camion, autocisterna in fiamme su A4, un morto

Tragedia sull’autostrada A4, tra i caselli di Padova est ed Ovest: un autista è morto carbonizzato nella sua autocisterna carica di gasolio che si è incendiata dopo aver travolto un carrello di segnalazione lavori e poi un camion di alcuni operai che stavano effettuando dei lavori.

Ferito il conducente dell’autocarro travolto, mentre i sette operai autostradali sono usciti illesi. Nelle operazioni di soccorso è rimasto ferito lievemente ad un braccio anche un vigile del fuoco.

L’incidente è accaduto alle prime luci di oggi. I vigili del fuoco, arrivati da Padova, Vicenza e Venezia con 8 squadre e 22 operatori coordinati dal funzionario di guardia, sono riusciti a spegnere le fiamme. Sul posto la polizia stradale e il personale dell’autostrada che è rimasta chiusa per alcune ore.

1 2 3 11
Go to Top