DAILY MAGAZINE

Primo Piano

salvini valled'aosta

Colpo di scena in Valle d’Aosta: sfiduciato il governo Lega, Fosson nuovo presidente della Regione

Una notizia che sta facendo il giro del web proviene dalla Valle d’Aosta. E’ stato infatti sfiduciato il governo Lega: adesso è l’ex senatore Antonio Fosson, di 67 anni il nuovo presidente della Regione.
Rappresentante del movimento autonomista Pour Notre Vallée, sostituisce proprio Nicoletta Spelgatti della Lega che è stata sfiduciata dall’Assemblea con 18 voti su 35. Fosson guida una maggioranza formata da forze autonomiste tra le quali Union valdotaine, Alpe, Stella alpina e Union valdotaine progressiste.

N-Style Guarda tutto

Attentato a Strasburgo, anche l’Italia aumenta le misure antiterrorismo per il periodo natalizio

in Breaking news/Campania by
antiterrorismo

Il Comitato di Analisi strategica Antiterrorismo si è riunito alle 12 di oggi per una prima valutazione della minaccia in seguito a quanto accaduto a Strasburgo martedì sera. Anche l’Italia ha innalzato al massimo livello i controlli antiterrorismo in vista delle festività natalizie e di fine anno. Come riporta Il Mattino, l’indicazione a prefetti e questori è arrivata al termine della riunione straordinaria. Non ci sono comunque collegamenti del presunto terrorista in fuga con l’Italia. Nella riunione sono state analizzate le informazioni provenienti dagli uffici antiterrorismo francesi e verificati eventuali collegamenti con l’Italia del protagonista del gesto che, al momento, sono stati esclusi» Anche in relazione alle prossime festività natalizie, è stato deciso di sensibilizzare tutti gli uffici territoriali delle forze di polizia ed implementare al massimo i controlli preventivi in chiave antiterrorismo.

Maxi retata dei Carabinieri a Soccavo, scacco al clan e 33 arresti

in Campania/News by
carabinieri

I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli a carico di 33 soggetti accusati a vario titolo di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata allo spaccio di stupefacenti, estorsione, rapina nonché di detenzione illegale e ricettazione di armi da sparo. Il provvedimento cautelare è stato emesso dopo indagini dei militari, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, e iniziate dopo l’omicidio di camorra di Rosario Grimaldi nel quartiere Soccavo nel luglio 2013. Ricostruite le dinamiche criminali che hanno regolato le condotte del gruppo e le modalità di gestione di una «cassa comune» nella quale venivano fatti confluire i proventi delle attività. Con l’operazione di oggi sarebbe stata azzerata la gestione di diverse piazze di spaccio. Il provvedimento cautelare ha permesso, inoltre, di acquisire elementi in relazione agli accordi stretti dal clan Vigilia con altri gruppi criminali operanti nell’area occidentale per la spartizione degli affari illeciti sul territorio.

Fabrizio Corona aggredito dai pusher milanesi durante un reportage televisivo, immediato lo sfogo sui social

in Breaking news/Primo Piano by
coronapusher

Fabrizio Corona è stato aggredito a Rogoredo alla periferia di Milano dove si trovava per fare un servizio giornalistico sullo spaccio. L’ex re dei paparazzi è stato assalito da alcuni pusher che lo hanno circondato: era lì con la troupe della trasmissione “Non è l’Arena” di Massimo Giletti. Secondo il suo racconto una ventina di spacciatori stranieri lo hanno circondato prendendolo a calci e pugni.  Alle 22.47 la testimonianza anche su Instagram, con una foto in autoambulanza ed una lunga didascalia dove racconta l’accaduto.

“Stasera – si legge – mi sono recato al Bosco di Rogoredo, patria nazionale dello spaccio italiano, dove anche la polizia si rifiuta di entrare. Mentre le uniche inchieste realizzate sono state fatte di giorno da giornalisti accompagnati da polizia di scorta a circondare la zona, io mi sono recato lì solo con un operatore e un fonico per raccontare il parallelismo della mia tossicodipendenza e quella che colpisce l’Italia e la povera gente che vede uno stato inerme e una polizia disinteressata. Tutto questo solo per raccontare in maniera oggettiva, come ho sempre fatto, la realtà. Ora, in questo momento ringrazio Dio per aver protetto mio figlio Carlos Maria”.

Blitz in casa Lega: perquisizioni per riciclaggio di 49 milioni!

in Breaking news/Primo Piano/Scelti dall'Editore by
salvinilega

Una brutta tegola ha colpito la Lega questa mattina. Così come riporta in esclusiva l’Espresso, sono in corso una serie di perquisizioni a Bergamo presso lo studio di due commercialisti di fiducia del partito. La richiesta è partita dalla procura di Genova, che ha il fascicolo più scottante, quello sull’ipotesi di riciclaggio di parte dei 49 milioni di euro di rimborsi elettorali. Quasi 50 milioni oggetto di sequestro dopo la condanna in appello di Umberto Bossi e Francesco Belsito, l’ex tesoriere del Carroccio, colpevoli di truffa ai danni dello Stato. L’operazione in corso coordinata dai pm liguri è stata condivisa con la procura di Bergamo, che invece indaga sul finanziamento illecito all’associazione culturale leghista. Usata, è l’ipotesi, come schermo per incamerare donazioni senza farle passare dai conti del partito, finiti nel radar dei giudici per il sequestro milionario. Come scrive l’Espresso, questa mattina gli investigatori hanno così suonato al civico 24 di via Angelo Maj a Bergamo per sequestrare i documenti della Dea Consulting dei commercialisti di fiducia del partito, con incarichi in società della Lega e ruoli di controllo nei gruppi parlamentari del Carroccio. Insomma, non c’è pace per Matteo Salvini.

Mercoledì di Coppa per la Golden Tulip Volalto 2.0, non si molla nessun obiettivo

in Campania/Primo Piano/Sport by
volalto gruppo

Dopo la bellissima vittoria contro la capolista Soverato domenica pomeriggio in trasferta, la Golden Tulip Volalto 2.0 si lancia già nella prossima impresa, mercoledì ancora in trasferta, questa volta in Coppa Italia contro la Delta Informatica Trentino. Sacrifici enormi da parte della Golden Tulip VolAlto 2.0 e della società tutta per organizzare al meglio questi giorni impegnativi e frenetici, chee segneranno parte del futuro delle dragonesse rosanero. Tutto pronto per la partenza. La squadra gioca con il cuore e questo spinge la società ad andare sempre più avanti e dare il meglio alle atlete al coach e allo staff. A Caserta e in Campania la Serie A di pallavolo femminile era conosciuta solo dagli addetti ai lavori, oggi è sulla bocca di tutti e la Golden Tulip VolAlto 2.0 è diventata una vera e propria moda!!! Questa sera intanto su Teleprima canale 91 del digitale terrestre ed in streaming su www.teleprima.it andrà in onda proprio la differita della gara di domenica 9 dicembre tra Soverato e Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta.

Il Governo boccia l’emendamento per i fondi ai disabili, il deputato Dall’Osso passa a Forza Italia: “Tradito ed umiliato”

in Breaking news/Interviste by
dall'osso

Matteo Dall’Osso, deputato del Movimento 5 Stelle alla seconda legislatura, ha presentato formale richiesta per aderire al gruppo Forza Italia – Berlusconi Presidente della Camera. La capogruppo Mariastella Gelmini l’ha accolta esprimendo soddisfazione. “Prima mi hanno usato, poi mi hanno preso in giro: non posso più restare con i Cinquestelle”, annuncia l’ex deputato pentastellato  malato di Sla in un’intervista al Giornale“Mi sono sentito solo, in parte tradito, umiliato. E mi sono sentito disabile. Mi hanno trattato male”, denuncia. “In commissione Bilancio – spiega – ho chiesto al gruppo M5s di firmare il mio emendamento che potenziava il fondo per i disabili, ma dai banchi del governo è stata data indicazione negativa”.

Teleprima si droneizza!!! I droni di Teleprima li puoi trovare fuori la tua finestra

in Campania/Primo Piano/Scelti dall'Editore by
Drone-teleprima

Il Governo ha tolto il finanziamento pubblico all’editoria ma ricordiamo che il gruppo Teleprima non ha mai avuto un centesimo e l’editore Nicola Turco raddoppia: l’imprenditore infatti compra i droni per arrivare prima di tutti su tutto quello che accade in Campania. Il problema più grande che da oggi cari politici e delinquenti guardate sempre in aria che ci siamo noi!!!!

Si fingono Carabinieri e rapinano una famiglia, sei arresti a Napoli

in Campania/News by
carabinieri

Gli agenti della Squadra Mobile di Napoli hanno catturato sei pregiudicati che travestiti da carabinieri hanno messo a segno una rapina ai danni di una famiglia che abita nella Riviera di Chiaia. Ad insospettire i Falchi sono stati i segni d’intesa che alcune persone in sella a due scooter si scambiavano con un’altra persona ferma all’esterno di uno stabile. Come riporta l’Ansa, gli agenti hanno subito capito che si stava consumando un reato ed hanno chiesto l’intervento di altre pattuglie: quando hanno visto i malfattori uscire dal palazzo sono entrati in azione bloccando ogni via di fuga e sbarrando la strada su entrambi i sensi di marcia. I rapinatori avevano addosso 5.450 euro in contanti, un orologio ed oggetti preziosi.

Sinergia tra clan per tangenti ed estorsioni, maxi blitz di Polizia e DDA di Napoli

in News by
polizia

Dall’alba è in corso nel Napoletano una vasta operazione della Polizia di Stato coordinata dalla Dda di Napoli. La Squadra Mobile e gli uomini del commissariato di Castellammare di Stabia stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli nei confronti di numerose persone. Le indagini, coordinate dalla Dda, riguardano estorsioni, la persona e l’ordine pubblico, aggravati dal metodo e/o dalla finalità mafiosa, negli anni 2013-2016 ai danni di imprenditori, esercenti commerciali e professionisti a Castellamare di Stabia, Pompei, Gragnano, Pimonte ed Agerola. Come scrive l’Ansa, dalle indagini è emersa la perdurante operatività di diverse storiche organizzazioni camorristiche, tra loro sostanzialmente alleate, ciascuna delle quali ha continuato ad imporre costantemente il pizzo nei territori di rispettiva competenza.

Michele Pisacane coordinatore regionale di Popolo Idea e Libertà. Lista per le prossime Regionali

in Breaking news/Campania/Primo Piano by
pisacane

Chi conosce bene Pisacane sa benissimo che sulle liste non scherza. Michele Pisacane è il nuovo Coordinatore Regionale e noi che siamo molto attenti già inquadriamo che sta combinando. Ci viene da ridere!!! Pisacane le scorse Regionali portò 65 mila voti e 35 mila altra lista con un totale di 100mila voti che nessuno capì niente come ancora oggi. De Luca divenne “O Prsrent ra Region”. Ancora oggi Masturzi e De Luca non hanno capito una mazza secca. Andate avanti!!!

Ancora un botta e risposta De Luca-De Magistris: “Qui sono l’unico che lavora”

in Campania/Interviste/Primo Piano by
de-luca-de-magistris

“Non c’è nessun clima teso tra me ed il sindaco di Napoli. Io faccio il mio lavoro e il sindaco fa il suo lavoro. Io non mando stilettate, per litigare bisogna essere in due ma per adesso c’è uno solo che lavora quindi è difficile litigare”. Lo ha dichiarato come sempre senza peli sulla lingua il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine della presentazione del nuovo treno jazz per i pendolari commentando la situazione dell’Anm. “C’è un’azienda di proprietà del Comune – ha continuato De Luca – per cui il Comune deve preparare un piano aziendale, punto. Se lo prepara bene, se no male. Non c’entrano le relazioni tra me e il sindaco. Ripeto, la regione stanzia 55 milioni l’anno, il Comune zero. Non devo aggiungere altro”.

Aria di Natale a Napoli: torna l’albero dei desideri alla Galleria Umberto

in Breaking news/Campania by
alberonatale

Suggestiva aria natalizia in tutta Napoli, con ben 20 chilometri di luminarie nel centro cittadino e tantissime decorazioni a tema. Tra queste torna il tradizionale albero allestito in Galleria Umberto, oggetto da sempre di tante critiche e polemiche. Il grande abete, in passato preso di mira per ripetuti furti, è addobbato proprio dalle decine di fogli, preghiere e richieste di vario genere rivolte a Babbo Natale. Grandi e piccini, famiglie, innamorati, turisti e bambini si danno appuntamento ogni giorno in Galleria per scrivere una richiesta: da quelle più scherzose e serie alla consueta “Caro Babbo Natale quest’anno regalami una gioia” che accomuna tantissimi napoletani, con il solito sarcasmo che contraddistingue il popolo partenopeo.

Inaugurate le luci natalizie a San Gregorio Armeno, 20 km di luminarie nel centro di Napoli

in Interviste/News by
sangregorioarmeno

Si accendono le prime luci del Natale al centro di Napoli e non potevano che partire da San Gregorio Armeno. Alla presenza del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, sono state accese le luminarie natalizie nel centro storico partenopeo. Ben 20 km lineari di luci natalizie in quartieri diversi allestite grazie all’impiego dei proventi della tassa comunale di soggiorno ed alla sinergia con i commercianti. “La città di Napoli esplode di cultura, turismo e partecipazione popolare – ha dichiarato il primo cittadino napoletano – . Sono molto soddisfatto quest’anno, più degli anni scorsi: c’è stata una grande intesa già da settembre, tra tanti operatori economici, commercianti, associazioni e, ovviamente, il Comune, tutti insieme per superare i 20 chilometri di strade della città da illuminare”.

Paura nel napoletano, nuovo sciame sismico sul Vesuvio

in Campania/News by
vesuvio

Uno sciame sismico è in atto sul Vesuvio da questa mattina: la sequenza principale è stata caratterizzata da tre scosse, la più importante stimata in una magnitudo di 1,8, con l’ipocentro a una profondità di 2,7 chilometri. Secondo quanto riferisce l’Osservatorio Vesuviano sono in atto altre scosse di minore entità. Come riporta l’Ansa, in alcuni comuni che si trovano sulle pendici del vulcano i cittadini hanno avvertito i tremori. Al momento non si registrano danni.

Napule è mille culure, al via il tour per le strade della musica di Pino Daniele

in Campania/N-Style/Primo Piano by
pinodanielestrada

Napule è mille culure… così Pino Daniele descriveva la sua città. Cantautore contemporaneo che con le sue canzoni ha saputo raccontare e comunicare la complessità e la ricchezza della cultura partenopea fatta di mille sfumature, contraddizioni e coesistenze. L’Associazione Insolitaguida Napoli, inaugura questa nuova passeggiata narrata dedicata all’ interprete musicale più importante della Napoli contemporanea.  Le Insolite guide condurranno così gli appassionati in un percorso che da piazza Bellini a piazza del Plebiscito porterà a scoprire e riscoprire le tappe fondamentali della sua vita e della sua carriera artistica: l’adolescenza nel centro storico trascorsa tra l’Istituto tecnico industriale Diaz, la casa delle ziette e piccole realtà artistiche sperimentali.  Si esploreranno gli incontri e le esperienze che hanno ispirato la sua musica, raccontando la sua particolare e sensibile visione del mondo con degli aneddoti e riflessioni sul suo “Pinopensiero” per un viaggio emozionale tra musica e sentimento.

Asta di beneficenza della Chiesa di Napoli con doni del Papa, Conte e Mattarella

in Campania/News by
sepelourdes

Ci sono i doni di Papa Francesco, della Presidenza del Consiglio dei ministri, del Capo dello Stato. Hanno risposto tutti presente all’appello del cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, per prendere parte all’Asta di beneficenza, giunta alla tredicesima edizione. C’è anche il pallone firmato dai calciatori del Napoli, gli arazzi del Pontefice e sono in arrivo i doni della Regione Campania e del Comune di Napoli. Come riporta Repubblica, l’appuntamento è all’Auditorium Rai di Napoli il prossimo 18 dicembre, a partire dalle 19. La serata sarà presentata da Veronica Mazza e battitore d’eccezione dell’asta sarà invece Peppe Iodice. Speciale Guest Gigi D’Alessio, dal quale è arrivato un Sì alla proposta di partecipare senza il minimo indugio.

Al via la tavola rotonda tra gli scienziati e gli studenti napoletani sui rischi dell’area del Vesuvio

in Campania/News by
vesuvio

 

“Collocare parte della popolazione delle zone pericolose in insediamenti temporanei, localizzati in aree vicine al loro territorio di origine,non lontane e limitatamente  alla durata della crisi vulcanica; Ridefinire le zone pericolose intorno al Somma – Vesuvio e Campi Flegrei  stabilendo un nucleo di esclusione, una zona nella quale siano proibiti tutti gli insediamenti futuri e si scoraggi la permanenza. Stabilire una cintura  di resilienza nella quale possa essere insediata una parte della popolazione. In questa area resiliente tutte le costruzioni devono essere conformi a specifiche norme di costruzioni basate su scenari massimi per il Vesuvio e per i Campi Flegrei. Oltre questa cintura di resilienza bisogna individuare un’area di sostenibilità con insediamenti temporanei per alcuni che risiedono nell’area resiliente. Per i Campi Flegrei bisognerebbe definire il nucleo di esclusione, l’area resiliente, le aree di sostenibilità per entrambi le eruzioni pliniane e super – pliniane”. Il noto scienziato Flavio Dobran ha indicato ben cinque azioni essenziali per rendere il territorio napoletano e flegreo sicuro. VESUVIUS-CAMPIFLEGREI PENTALOGUE” è il progetto che il ricercatore italo-americano ha illustrato a Napoli per un territorio napoletano e flegreo resiliente e sostenibile.

Secondo Dobran “bisogna attivare ulteriori studi, ricerche, e progetti multidisciplinari mediante la cooperazione  tra scienziati italiani e stranieri, rappresentanze istituzionali e la stessa comunità esposta al rischio. Bisognerebbe prevedere l’obbligo di educazione al rischio vulcanico in tutte le scuole della Campania – ha proseguito Dobran –  per favorire una radicale campagna di prevenzione e di informazione. Dunque realizzare in tutte le scuole un Programma di Educazione alla Sicurezza per il Rischio Vulcanico. Le Autorità politiche e la comunità scientifica dovrebbero sottoscrivere un Memorandum di intesa che stabilisca una fattiva collaborazione tra le parti. Inoltre prevedere anche incontri diretti e periodici con la popolazione e dare alla gente la possibilità di accedere direttamente a tutte le informazioni attinenti la prevenzione. Dunque necessaria una riorganizzazione dell’area napoletana per fare in modo che le future eruzioni producano solo conseguenze socio – economiche minime” .  Lo studioso sta lavorando all’individuazione delle aree di pericolosità sia per quanto riguarda il Vesuvio sia per i Campi Flegrei. Proprio per questo domani al Maschio Angioino le scuole dalle zone rosse per ascoltare le testimonianze degli studenti sul come percepiscano il rischio ambientale.

 

Violenza sulle donne, c’è la svolta: approvato il “Codice Rosso” per le denunce

in News/Primo Piano by
violenza

Una corsia preferenziale per le denunce e indagini più rapide sui casi di violenza alle donne. Il Consiglio dei ministri ha approvato il “Codice Rosso”, il disegno di legge che porta le firme dei ministri della Giustizia Alfonso Bonafede e della Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno. Le denunce per maltrattamenti, violenza sessuale, atti persecutori e lesioni aggravate commessi in contesti familiari o di convivenza, saranno portate direttamente al Pm che dovrà sentire la donna entro tre giorni. Come riporta l’Ansa, il premier Giuseppe Conte e i ministri hanno indossato un nastrino rosso durante la riunione del governo a Palazzo Chigi. Una scelta simbolica di vicinanza alle donne vittime di violenza, nel Cdm che ha appena approvato il Codice Rosso.

1 2 3 48
Go to Top