DAILY MAGAZINE

Primo Piano

N-Style Guarda tutto

Salvini si muove a Napoli alla stregua di quando, ai tempi di Alleanza Nazionale, arrivava Fini. Puntatina sempre da Marinella

in Breaking news by
Fini e Salvini

Quelli che curano il protocollo di Salvini avranno fatto il copia ed incolla di quello che, ai tempi di Alleanza Nazionale, era previsto per l’arrivo di Fini; all’epoca era Bocchino coordinatore del Partito che aveva sede in Piazza Dante. Salvini non porta niente di nuovo: solita puntatina da Marinella e poi tappa a Scampia. Sempre le stesse idee, oramai datate; cambia solo e unicamente il leader. Fini, si sa, politicamente è finito. Salvini, invece, di questo passo, qualora dovesse continuare ad affidarsi alla “mezza bionda” ed a “nespolino”, si ritroverà acerbo e non più di moda

Stati Generali M5S, oggi incontro propedeutico alla Camera: saranno divisi in due step

in Breaking news by

Oggi alla Camera si è tenuto un incontro sugli Stati Generali presieduto dal Capo politico del M5S Vito Crimi. A quanto si apprende, ci si sta orientando verso un percorso che prevederà due step. Il primo si svolgerà attraverso assemblee regionali e dovrebbe tenersi prima del referendum. Il secondo step avverrà dopo il referendum. Al termine di entrambi i momenti saranno previste consultazioni on line.

Calabria, “Capitano Ultimo” assessore all’Ambiente nella giunta Santelli

in Breaking news by

Il colonnello dei carabinieri Sergio De Caprio, noto come “Capitano Ultimo”, sarà l’assessore all’Ambiente della Regione Calabria nella Giunta presieduta da Jole Santelli. Lo ha annunciato la stessa presidente Santelli nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio. De Caprio é l’ufficiale che nel 1993 arrestò Totò Riina. “Il mio obiettivo è tutelare l’autodeterminazione delle comunità calabresi senza l’interferenza delle mafie di ogni tipo”, ha detto De Caprio nel corso della conferenza stampa, dove si é presentato col volto coperto. Il “Capitano Ultimo” ha lavorato a lungo nel Noe, il Nucleo operativo ecologico dei carabinieri. “La Calabria – ha detto la presidente Santelli – ha un ambiente molto fortunato e allo stesso tempo molto sfortunato, con molte luci e molte ombre. Nelle città siamo in piena crisi rifiuti, c’è un enorme problema di depurazione e delle bonifiche. Ma allo stesso tempo siamo l’unica regione con tre Parchi nazionali, con un enorme patrimonio boschivo e naturalistico”.

Traettino tradisce De Luca e fa arrivare Sangiuliano a Confindustria

in Breaking news by
sangiuliano traettino de luca

Traettino, noto per la sua bramosia di incarichi, tradisce la sinistra per abbracciare la destra. Con la scusa della presentazione del libro “Il Nuovo Mao”, il presidente di Confindustria Caserta fa arrivare Genny Sangiuliano, papabile candidato governatore alle imminenti regionali in Campania, sponsorizzato fortemente dal leader della Lega Salvini. Al tavolo anche Zinzi, che ha avuto le dovute garanzie da Toti, per una candidatura blindata, dopo l’incontro che questi ha avuto proprio con Salvini. Per l’occasione, Traettino invita anche l’europarlamentare Cozzolino; un tentativo di garantire una sorta di parc condicio, anche se è evidente a tutti l’operazione fatta a favore del centrodestra e di Sangiuliano. Fonti ben informate ci dicono, però, che De Luca non l’ha presa bene. Anche perché un simile sgarbo da Traettino non se lo aspettava. Allora spieghiamo noi una cosa a De Luca: quest’operazione che ha fatto Traettino (che non è mai stato un portatore di voti) è la conseguenza di un accordo che ha fatto per garantirsi un assessorato alla Regione in caso di vittoria del centrodestra. Al centrosinistra, invece, suggeriamo di ragionare, per l’assessorato alle Attività Produttive della Regione, sul nome di un casertano autorevole e capace, qual è ad esempio l’attuale presidente della Camera di Commercio Tommaso De Simone: persona preparata, che non si svende e che, soprattutto, ha dimostrato sul campo di avere ottime capacità manageriali e amministrative.

Prescrizione, il ministro Bellanova: “In Parlamento non cederemo di un millimetro, pronti a votare proposta di Fi”

in Breaking news by

Sulla prescrizione abbiamo detto che non siamo d’accordo. Per noi è un problema di civiltà, non un puntiglio. Sui valori non si può mediare, faremo la battaglia. Voteremo la proposta di Fi? Era la nostra proposta. In Parlamento non cederemo di un millimetro”. Cosi il capo delegazione di Iv e ministro Teresa Bellanova intervenendo alla convention di Italia Viva a Palermo.

Regionali, Salvini: “Si vota a maggio, c’è tempo per trovare un accordo nel centrodestra”

in Breaking news by

Si vota a maggio, c’è tempo per trovare un accordo. Non c’è nessun problema”. Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, parlando del dibattito interno al centrodestra sulla scelta delle candidature alle prossime regionali.

Caso Regeni, Farnesina: “Mai smesso di porre pressione, sempre cercato verità”

in Breaking news by

Voglio confermare l’impegno del Ministero degli Esteri e mio personale a tutto campo per contribuire al meglio delle nostre capacità alla ricerca della verità” su Giulio Regeni. Lo ha detto il segretario generale della Farnesina Elisabetta Belloni in audizione al Senato. “Noi non desisteremo dal nostro lavoro – ha detto – che spesso si svolge dietro le quinte senza i riflettori della stampa. Ma posso assicurarvi che negli ultimi anni non abbiamo mai smesso di porre pressione”.

Frode fiscale,ventidue arresti a Brescia: operazione congiunta di Guardia di Finanza e Scico

in Breaking news by

È scattata alle prime luci dell’alba un’operazione della Guardia di Finanza di Brescia, coordinata dalla locale Procura e con il supporto del Servizio Centrale Investigativo Criminalità Organizzata di Roma (SCICO), che ha coinvolto un centinaio di persone e ha portato all’arresto di 22 indagati per associazione per delinquere, aggravata dalla transnazionalità, finalizzata alla frode fiscale.

Intercettazioni, decreto domani in aula al Senato: la maggioranza pensa al voto di fiducia

in Breaking news by

La maggioranza sta pensando, a quanto si apprende, di mettere la fiducia sul decreto intercettazioni, che domani mattina finirà il suo iter in commissione al Senato per approdare nel pomeriggio in Aula. In questo modo il governo si blinderebbe e disinnescherebbe il rischio rappresentato dall’emendamento di Fi che cancella la riforma Bonafede sulla prescrizione, sul quale Iv avrebbe votato a favore mettendo a rischio la maggioranza

Meloni: “Io come Fini? Paragone forzato e improprio. Lui tradì la destra, io non cambio posizione”

in Breaking news by
Fini Meloni

Giorgia Meloni come Gianfranco Fini? “E’ un paragone forzato e improprio, Fini tradì la destra, non penso che si possa dire la stessa cosa di me. Non penso si possa dire che cambio posizione in funzione di chi mi adula”. Lo ha detto Giorgia Meloni, leader di Fdi, a Tagadà su La 7, rispondendo a chi la paragona a Fini ai tempi di Berlusconi.

Milleproroghe, al via la discussione in aula alla Camera: probabile fiducia nel pomeriggio

in Breaking news by

Al via nell’Aula della Camera l’esame del decreto legge Milleproroghe. Il testo approda in Assemblea dopo i ripetuti rinvii dovuti al protrarsi dell’esame in commissione. Oggi non sono previste votazioni sino alle 13, per cui in Aula ci sono pochi deputati a seguire il dibattito. È comunque prevedibile che nel pomeriggio il governo ponga la questione di fiducia sul provvedimento che deve ancora essere esaminato dal Senato e scade a fine mese.

Air Italy in liquidazione, al via presidi lavoratori: in 1450 sono a rischio licenziamento

in Breaking news by

I 1.450 lavoratori di Air Italy, la compagnia messa in liquidazione in bonis dagli azionisti, faranno sentire la loro voce nel corso di assemblee programmate a Olbia e Malpensa. Le organizzazioni sindacali di categoria di Cgil Cisl e Uil chiedono ai soci di trovare una soluzione che consenta alla compagnia di poter proseguire l’attività. L’assemblea dei lavoratori si svolgerà in contemporanea a Malpensa e Olbia nel pomeriggio. Stamane, invece, i lavoratori partecipano nei due aeroporti a presidi nei pressi dell’area dei check-in di Air Italy e Qatar Airways. A rischio ci sono 1.450 dipendenti, di cui oltre mille a Malpensa, per i quali è scattata la procedura di licenziamento. La ministra delle infrastrutture e trasporti Paola De Micheli, nei giorni scorsi ha chiesto ai liquidatori Franco Maurizio Lagro ed Enrico Laghi di cambiare la procedura, perché appunto “la liquidazione danneggia pesantemente i lavoratori e la possibilità di garantire il trasporto aereo sulla Sardegna”.

Anziano morto, fermata convivente: cadavere abbandonato nei pressi dell’ospedale civile di Benevento

in Breaking news by
Squadra mobile

Risolto il giallo della morte di un anziano abbandonato l’altra notte lungo la strada nei pressi dell’ospedale civile di Benevento. Con l’ausilio delle immagini di un impianto di videosorveglianza presente in zona, gli uomini della Squadra Mobile di Benevento sono riusciti a identificare il cadavere, che al momento del ritrovamento indossava un pigiama ed era avvolto in una coperta, rinvenuto da alcuni giovani passanti: si tratta di Mario Rocco Castellano, 84 anni, di Grottaminarda (Avellino). Le indagini, coordinate dalla Procura Benevento, retta da Aldo Policastro, hanno anche portato al fermo di una donna di 64 anni di Gioi, in provincia di Salerno, che da dodici anni accudiva l’uomo ed era sua convivente. La donna è stata sottoposta al fermo di polizia giudiziaria in quanto indiziata del delitto per abbandono di persone minori o incapaci seguito da morte. Ha confessato nel corso dell’interrogatorio che l’uomo è morto in casa per cause naturali a Grottaminarda nel pomeriggio di sabato.

Prescrizione, Renzi all’attacco: “Sono giorni pieni di inutili polemiche”. E Bettini (Pd) rilancia: “Sostituiamo Italia Viva con un gruppo di parlamentari responsabili”

in Breaking news by
Renzi Bettini

Torna a parlare il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, protagonista della battaglia che lo vede contrapposto al Guardasigilli sulla prescrizione: “Sono giorni pieni di inutili polemiche” e cita Confucio: “La pazienza è potenza. Ci vuole pazienza per sopportare le fake news di questi giorni”. Bordate all’indirizzo di Renzi arrivano da Goffredo Bettini, ex eurodeputato Pd, vicinissimo al segretario Nicola Zingaretti: “Oggi è chiaro a tutti, tranne ai fanatici, che la condotta di Renzi pone problemi acutissimi al campo democratico e al governo Conte. Quanta pazienza si può avere ancora con il fiorentino? Difficile dirlo. I margini, comunque, sono molto risicati. Ecco perché consiglio, in attesa di scelte più sagge di Italia Viva, di preparare al più presto scenari alternativi. Dopo Conte non c’è per il Pd un altro governo. Se Renzi vuole farlo, lo deve fare con Salvini e la Meloni”. E rincarando la dose, dalle colonne di facebook, Bettini aggiunge: “C’è invece la possibilità, certamente allo stato attuale tutta da costruire, di sostituire Italia Viva con parlamentari democratici (in quanto non sovranisti, illiberali e autoritari) pronti a collaborare con Conte fino alla fine della legislatura. Penso anche che, in questo scenario, nel Parlamento si aprirebbe una riflessione perfino nel gruppo renziano – conclude Bettini -. Si deve lavorare subito, dunque, per allargare la maggioranza che sostiene il premier rendendo scarica la minaccia della crisi”.

Toc Toc! La società governativa “Sport e Salute” a braccetto con Cattaneo: hanno gestito 12 milioni di euro

in Breaking news by
COLLAGE DOMENICALE

La Fipav incassa dodici milioni di euro di fondi statali, attraverso “Sport e Salute”, ovvero l’Ente che ha preso il posto di Coni Servizi. Come sono stati spesi questi soldi? Il marcio deve venire fuori: troppi imbrogli sono stati fatti in questi anni, come è accaduto in Fipav Campania. Anche il Coni e il Ministro saranno interrogati.

Scuola, sciopero anticipato al 6 marzo: inizialmente era stato annunciato per il 17 marzo

in Breaking news by

E’ stato anticipato al 6 marzo lo sciopero della scuola indetto dai maggiori sindacati per difendere i diritti dei precari e protestare contro il mancato rispetto degli accordi sottoscritti con il Governo in tema di abilitazioni, reclutamento e contratto. “La decisione di anticipare la data della mobilitazione, inizialmente prevista per il 17 marzo – spiega Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Federazione Gilda-Unams – è dettata dall’urgenza e dalla gravità della posta in ballo e dalla totale chiusura dimostrata dalla ministra Azzolina che, invece di ricucire il dialogo con le organizzazioni sindacali preme sull’acceleratore per affrettare la pubblicazione dei bandi di concorso attualmente all’esame del CSPI”. “Se dall’Amministrazione non arriverà alcuna risposta concreta, – conclude Di Meglio – lo sciopero del 6 marzo sarà soltanto il primo atto di una lunga mobilitazione”. Lo sciopero era stato inizialmente annunciato per il prossimo 17 marzo.

Inaugurazione della Dia a Foggia, il ministro dell’Interno Lamorgese: “Un segnale importantissimo”

in Breaking news by

Ho parlato con il prefetto di Foggia Raffaele Grassi e credo che il segnale che abbiamo dato oggi sia importantissimo perché l’apertura di una sezione della Dia, in così poco tempo e con un organico già ben definito, è un segnale concreto della presenza Stato”. Lo ha detto a Foggia la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, nel capoluogo Dauno per inaugurare la sezione della Dia ospitata nella caserma Miale, ex scuola della Polizia. “Tutto questo, in tempi così ravvicinati – ha spiegato – non sarebbe stato possibile senza la sinergia che c’è in questo territorio”. La decisione di aprire una sezione della Dia a Foggia è stata presa dopo i numerosi attentati ai danni di imprenditori e commercianti compiuti negli ultimi tempi in città. “La volontà dello Stato di combattere le mafie non viene mai meno. Anzi, la risposta è sempre più determinata ed efficace”, ha aggiunto Nicola Morra, presidente della Commissione parlamentare antimafia.

Inchiesta Fipav Campania/Seconda Puntata: Dichiarati ufficialmente non congrui i Bilanci in Fipav Campania

in Breaking news by
Pasciari e Boccia

Bilanci non congrui sta a significare imbrogli. Imbrogli sta a significare mariuoli. Mariuoli sta a significare che sono spariti i soldi della pallavolo. Questo è quello che è successo veramente nella Fipav Campania? La guerra tra la vecchia e la nuova dirigenza ha fatto accendere i riflettori sul Comitato Regionale della Campania, la cui gestione, al di là dei pronunciamenti dei giudici federali a favore di Tizio o di Caio, sicuramente sarà oggetto di approfondimento da parte della magistratura ordinaria. Un tempo tra Boccia (ex presidente, poi dimessosi) e Pasciari (delegato federale) i rapporti erano idilliaci, poi, per cause sconosciute ai più, sono volati gli stracci. E la guerra tra i due, certamente, non è finita. Con buona pace della credibilità del Comitato Regionale della Fipav che, tra sospetti di bilanci non congrui, assegni intestati ad personam, spese folli ed emolumenti non pagati ai dipendenti, andrebbe commissariato (ma seriamente) e affidato ad un’autorità riconosciuta e, soprattutto, estranea alla guerra intestina tra Boccia e Pasciari. I giudici federali hanno detto la loro, Qualcuno parla di vederci chiaro sulla manifestazione che fu fatta lo scorso anno in provincia di Salerno. Vediamo adesso la Procura ordinaria che cosa dirà ed a quali risultanze arriverà

Polizia, cambia il Questore di Potenza: Romeo prenderà il posto di Fusiello

in Breaking news by

Il Dipartimento di Pubblica Sicurezza ha disposto un ampio movimento di dirigenti che coinvolge 14 città italiane, nelle quali arriveranno nuovi questori, ed una serie di direzioni di specialità. Tra questi vi è il nuovo questore di Potenza, Antonino Pietro Romeo, che proviene dalla Questura di Enna. Romeo prenderà quindi il posto di Isabella Fusiello, che si era insediata alla guida della Questura del capoluogo lucano lo scorso 1 luglio.

Catania, GdF sequestra arsenale: era nascosto in serbatoi sotterrati accanto ad un lido

in Breaking news by

Un arsenale nascosto in due serbatoi per l’acqua custoditi a due metri sottoterra è stato sequestrato da militari del nucleo Pef della guardia di finanza di Catania in un terreno adiacente al lido Le Capannine, sul lungomare Plaia. Sono stati trovati sei fucili (semiautomatici, a pompa, doppiette a canne mozze), 24 pistole di diversi modelli, una mitragliatrice, un Kalashnikov, 3.000 cartucce di vario calibro, comprese munizioni da guerra e alcune simili a quelle in uso a forze di polizia. Sequestrato anche materiale d’armamento vario, come cinturoni, fondine, caricatori di munizioni e kit per la pulizia delle armi, che avevano tutte il numero di matricola abraso. Sul ritrovamento la Procura distrettuale di Catania ha aperto un’inchiesta, al momento contro ignoti. Indagini sono in corso per identificare chi avesse l’uso del terreno in era nascosto l’arsenale, visto che i proprietari hanno dichiarato di non averne da anni la gestione di fatto, tanto da aver avviato dei contenziosi in sede civile.

1 2 3 25
Go to Top