DAILY MAGAZINE

Primo Piano

volalto20
Campania/News/Sport

Forza Golden Tulip VolAlto 2.0. Il Sindaco Marino ci ha scelti e noi abbiamo risposto. Caserta vince!!!!

La prima trasferta è sempre diversa dalle altre. Ci sono emozioni e sogni nuovi per una stagione che inizia. La Volalto 2.0 Caserta sarà chiamata subito da un lungo viaggio, organizzato brillantemente dalla società. Domani infatti il primo fischio d’inizio della stagione 2018-2019 ci sarà nel palazzetto di Martignacco, in Friuli. Stamattina alle 8 la squadra guidata da coach Luca Cristofani è partita in pullman dal Golden Tulip Plaza di Caserta per raggiungere la stazione centrale di Napoli. Da qui in Freccia Rossa il viaggio verso Firenze dove ad attendere Cella e compagne ci sarà un altro pullman per il trasferimento fino ad Udine, dove la squadra del presidente Nicola Turco dormirà e ricaricherà le batterie in vista del match contro Martignacco, società alle prese con l’esordio in A2. Dopo una lunga preparazione praticamente ci sarà la prima gara vera. Le amichevoli ormai sono alle spalle ed è arrivato il momento in cui non si può sbagliare e dove i punti pesano tantissimo. Domani mattina la sveglia suonerà presto perché ci sarà la colazione e successivamente la rifinitura al palazzetto. Poi si ritornerà in hotel per il pranzo e quindi salirà la tensione. Alle 17 la squadra scenderà in campo. Non saranno più ammessi errori. La palla scotterà ma vincerà chi saprà tenere i nervi saldi. Perché vince sempre la squadra che affronta meglio il match. E che ha più motivazioni. La Volalto 2.0 Caserta è pronta ad essere protagonista. Per dare linfa ad un sogno!

N-Style Guarda tutto

Tragedia sfiorata a Benevento, il pullman dell’Hermes Casagiove resta in bilico sulla scarpata

in Breaking news/News by
pullmanhermes

Assurdo incidente quello occorso ieri al pullman che trasportava calciatori, staff e dirigenti della squadra di calcio casertana dell’Hermes Casagiove, compagine di Promozione pronta per la trasferta contro il Ponte ’98, rimasto in bilico su una balaustra e che sarebbe potuto cadere in una scarpata. Come scrive Il Mattino secondo una prima ricostruzione, nel pomeriggio di ieri nei pressi dello scalo ferroviario Ponte-Casalduni in provincia di Benevento, il conducente avrebbe parcheggiato l’automezzo per bere un caffé e poi si è rimesso alla guida. Nel ripartire, il pullman a causa di una manovra errata o di un problema ai freni, ha attraversato così parte della balaustra ed è rimasto sospeso nel vuoto, con le ruote anteriori proiettate sulla scarpata sovrastante la linea ferroviaria. Immediato l’allarme, anche perché, tra l’altro, il bar è molto frequentato e sarebbe di proprietà proprio di uno dei dirigenti del Ponte ’98. Tempestivo e risolutivo l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno effettuato l’operazione di recupero del pullman avvalendosi anche dell’aiuto di un trattore. Tragedia sfiorata ma tanta, tantissima paura.

Maxi operazione antidroga in Campania, più di settanta arresti nel casertano

in Campania/News by
carabinieri-arresto-manette

Circa trecento Carabinieri sono impegnati dall’alba in una vasta operazione antidroga in tutta la Campania. In azione i militari del Comando provinciale di Caserta che stanno eseguendo oltre cinquanta provvedimenti cautelari – emessi dal gip del Tribunale di Napoli su proposta della Dda – nei confronti di più gruppi criminali responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e detenzione ai fini di spaccio di droga. Da questa notte i militari, coadiuvati anche dagli elicotteri, hanno eseguito un maxi blitz in diversi comuni campani tra cui Caserta, Santa Maria Capua Vetere, Maddaloni, Capua, Castel Volturno, Macerata Campania, San Felice a Cancello, Curti e San Tammaro.

Caserta risponde presente con oltre 800 tifosi al PalaVignola ma la Volalto 2.0 non convince: ko con il Volley Soverato

in News/Sport by
volaltosoverato

Nulla da fare: anche la prima gara casalinga della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta contro il Volley Soverato si chiude con una sconfitta. Le rosanero di coach Luca Cristofani non riescono ancora a sbloccarsi e neanche tra le mura amiche portano a casa il primo set della stagione. Le calabresi arrivano al PalaVignola con la voglia di fare il colpaccio e ci riescono tornando a Soverato con i tre punti grazie al 3-0 conquistato davanti agli oltre 800 tifosi casertani giunti al palazzetto. Una sconfitta che fa male e che costringe Caserta, per adesso, ad essere in fondo alla classifica con 0 punti e con 0 set vinti. Tra una settimana si torna in campo: alle 16 di domenica 21 ottobre c’è la sfida alla Lpm Mondovì. Ci sarà una settimana per riflettere sugli errori, per evitare di ripeterli anche in futuro.

PRIMO SET. Partenza difficile per la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta che va subito 1-4 costringendo coach Luca Cristofani a chiamare il primo time-out. Al rientro in campo però non c’è la reazione che si aspetta la tifoseria rosanero e sull’ace di Aricò il vantaggio calabrese aumenta fino al 3-9. I 6 punti di vantaggio del Volley Soverato si portano avanti praticamente fino al 10-16 quando Perez viene murata e il tabellone riporta il risultato di 10-16. Caserta però non ci sta e sospinta dalla passione della gente presente al PalaVignola riesce ad arrivare anche sul -3 (16-19) quando l’allenatore calabrese, Napolitano, ferma tutto per un time-out. Ma poi c’è un nuovo black out: il muro su Frigo regala 6 set point alle ospiti (18-24). Il primo è annullato ma non il secondo: Melli pesta la linea dei tre metri ed è il fallo del 19-25.

SECONDO SET. Grandissimo equilibrio invece nel secondo parziale quando le due formazioni vanno punto a punto fino al 9-9. Poi ecco il parziale della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta che regala il +4 alle rosanero del presidente Nicola Turco fino al 13-9 con il pallonetto vincente di Melli. Ma arriva anche il contro break di Soverato: 1-5 e si ritorna in parità a 14. Si ritorna andare avanti punto a punto fino al +2 che questa volta però è di marca calabrese: ace di Hurley ed è 20-22. Time-out Cristofani. Si va avanti così fino al 22-24 che regala due set point a Soverato: chiuse Tanase in parallela siglando il 23-25.

TERZO SET. La Volalto 2.0 Caserta sembra entrare meglio in campo tanto che arriva ad avere anche 3 punti di vantaggio sulle avversarie calabresi (11-8). Solo che a questo punto le rosanero si spengono: break di Soverato e sorpasso fino al 12-13 di Guidi. La squadra di Turco prova a reagire immediatamente fino al 16-14 che porta la firma di Fucka, entrata al posto di Repice. Ma l’ace di Aricò regala un nuovo pareggio a 16. E da questo momento profondo rosso Volalto 2.0: Tanase al servizio trova il punto diretto dai 9 metri per il 17-21 e arrivano addirittura sul 20-24. Solo il primo è annullato, il secondo chiude i giochi. Finisce 21-25.

Blitz a Scampia, pioggia di arresti: sgominata la piazza di spaccio

in Breaking news/Campania/News by
1463986825315_1463986841.jpg--operazione_antidroga_tra_ostia__roma_e_barcellona__sono_ventuno_gli_arrestati

Blitz notturno dei Carabinieri nel quartiere di Scampia a Napoli. Sgominata una gang di 12 spacciatori ritenuti in collegamento con la camorra. I militari della compagnia Stella hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli su richiesta della Dda a carico di 12 persone della zona Nord del capoluogo campano ritenuti responsabili,accusate, a vario di titolo, di associazione finalizzata allo spaccio e di spaccio di eroina e cocaina. Come riporta l’Ansa, gli arrestati sono considerati gestori e pusher di una “piazza di spaccio” allestita nel quartiere per lo smercio al dettaglio di grossi quantitativi di droghe pesanti, così come emerso nel corso di indagini dei militari della stazione ‘quartiere 167’ con servizi di osservazione e pedinamento sull’insediamento di edilizia privata chiamato “lotto 582”.

Il diktat del Ministro Costa: “Aumentare gli arresti per i reati della Terra dei Fuochi”

in Breaking news/News by
Sergio-Costa

Dichiarazione importante quella del il ministro dell’Ambiente Sergio Costa che ha presenziato in Prefettura a Napoli dove ha presieduto al cabina di regia sulla Terra dei Fuochi. “Il mio obiettivo è roghi zero e voglio gli arresti dei criminali che mettono fuoco ai rifiuti. L’arresto – ha spiegato – è elemento forte di deterrenza e simbolicamente è elemento che dà robustezza allo Stato. Voglio un incremento forte degli arresti”.

Il ct Mancini pronto a cambiare volto dell’Italia, Insigne verso la panchina contro la Polonia

in Breaking news/News/Sport by
insigne24

Non chiamatela sosta. Le Nazionali impegnano tanto numerosi giocatori del Napoli in giro per il mondo con le rispettive rappresentative, che guidano gli undici per gare ufficiali ed amichevoli. Focus ovviamente puntato sull’Italia del ct Roberto Mancini, che dopo la buona prestazione contro l’ucraina a Genova terminata però con un pari, è costretta nuovamente a cambiare per trovare nuovo smalto in vista del big match cruciale per il futuro della Nations League al cospetto della Polonia. Gli azzurri infatti sono costretti alla vittoria: in caso di ko, la Nazionale verrebbe retrocessa visto che quella avversaria andrebbe a quattro punti e sarebbe in vantaggio di gol negli scontri diretti. Se arrivasse un pareggio, invece, sarebbe tutto rimandato all’ultima giornata: Italia-Portogallo (17 novembre a San Siro) e Portogallo-Polonia il 20 novembre. Ma c’è anche la speranza, seppur debole, di vincere il girone: serve necessariamente battere Polonia e Portogallo nelle ultime due sfide e sperare che la Polonia si prenda la rivincita contro André Silva e compagni all’ultima giornata. In questo caso l’Italia chiuderebbe a 7 punti davanti a Portogallo (6) e Polonia (4), che così sarebbe retrocessa in Liga B. A farne le spese, molto probabilmente, Lorenzo Insigne: si preannuncia infatti l’esclusione dal 1′ minuto dello scugnizzo di Frattamaggiore, con Ciro Immobile che potrebbe prendere il suo posto ed agire tra Chiesa e Bernardeschi.

La terra trema a Napoli, ancora una scossa di terremoto nell’area flegrea: i dettagli

in Breaking news/News by
terremoto

La terra trema ancora a Napoli, questa mattina. Una scossa di magnitudo 2 della scala Ritcher, alle ore 9,43, a una pronfondità di 1,7 km con epicentro nella zona tra gli Astroni e la Solfatara è stata registrata dall’Osservatorio Vesuviano. Sempre questa mattina i sismografi dell’Ingv hanno, inoltre, registrato uno sciame dismico di undici lievi eventi tellurici dalle ore 6,15 alle ore 6,39 sempre con epicentro nella stessa zona e con una massima magnitudo di 1 grado della scala Ritcher con una profondità media di un chilometro e mezzo. Come riporta Il Mattino, la scossa delle ore 9,43 è stata avvertita da gran parte della popolazione sia nella zona di Agnano che nella parte alta della città di Pozzuoli.

Restyling del San Paolo, stretta finale: arriva l’accordo per i maxischermi

in News/Primo Piano/Sport by
stadio-san-paolo

Si muove qualcosa e di maggiormente concreto tra il  Comune di Napoli e la SSC Napoli. Nel mirino, il restyling dello stadio San Paolo, superando, in maniera matura, le tensioni degli scorsi mesi, sempre più palpabili, con tramiti il primo cittadino partenopeo De Magistris ed il presidente De Laurentiis. Come riporta però il Corriere dello Sport ci sarebbe stato finalmente un riavvicinamento tra le parti. Il tramite sarebbe Attilio Auricchio, il braccio destro di Luigi De Magistris. In cantiere ci sarebbe la riduzione della capienza dell’impianto di Fuorigrotta a circa 58 mila posti a sedere ed i tanto agognati maxischermi, fortemente voluti da De Laurentiis. I lavori saranno scadenzati secondo le esigenze che la stagione agonistica degli azzurri permette.

Incendio sull’autostrada A1 Milano-Napoli, veicolo in fiamme e chilometri di coda

in Breaking news/News by
Traffico

Code lunghe fino a 2 chilometri sull’autostrada A1 Milano-Napoli, nel tratto tra il nodo di Acerra-Afragola e Caserta Sud. Un veicolo è andato in fiamme stamattina, con una colonna di fumo ben visibile in tutta l’area. Importante il rallentamento stradale, ma la situazione sembra comunque sotto controllo. Il mezzo è fermo all’altezza di Marcianise, a poca distanza dal Centro Commerciale Campania.

Napoli, chiusa la Linea 1 Dante-Garibaldi per motivi di pubblica sicurezza: caos e disagi tra i cittadini

in Campania/News by
metro-napoli-ritardo

Torna a circolare regolarmente su tutta la tratta Piscinola-Garibaldi il metro della Linea 1 dopo i grandissimi disagi di stamattina. Il servizio è ripreso dopo una limitazione a Dante di oltre un’ora. Come scrive Il Mattino, a causa dell’eccessiva presenza di passeggeri alle banchine e di pochi treni erano state chiuse le stazioni del metrò Linea 1 da Dante a Garibaldi per motivi di pubblica sicurezza. Il servizio di circolazione dei treni era stato limitato solo alla tratta Piscinola-Dante. A piedi migliaia di studenti che dovevano raggiungere l’Università. La circolazione ha ripreso attorno alle 9,15. Guasti e disagi inoltre, anche sulla Linea 2, dove un’avaria sulla linea Caserta-Napoli ha causato ritardi sui treni in direzione Napoli fino a 30 minuti.

Tenta la rapina in pieno centro e ferisce la vittima con del vetro: paura a Napoli

in Breaking news/News by
borseggio

Aumenta senza sosta l’allarme violenza e sicurezza a Napoli. Come riporta l’Ansa, una coppia di turisti francesi sono stati vittime in città di un’aggressione con rapina, minacciati e feriti con un coccio di vetro. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia di Stato i due stamattina alle cinque in via Amerigo Vespucci, sono stati avvicinati da due extracomunitari. Lì, il gesto estremo: sono infatti stati minacciati con un coccio di vetro e quando il turista ha provato a reagire alla rapina della borsa della sua fidanzata, è stato colpito al braccio. I due malviventi sono scappati via con il bottino: quindici i giorni di prognosi per la vittima.

Scacco al clan, la Dia di Napoli confisca nove milioni di euro in beni

in Campania/News by
dda dia

Il Centro Operativo Dia di Napoli ha eseguito un provvedimento di confisca di beni emesso, su proposta del Direttore della Dia, dal Tribunale di Napoli – Sezione Misure di Prevenzione – nei confronti dei fratelli Giuseppe e Vincenzo Candurro, ritenuti esponenti di vertice del sodalizio del clan Misso, radicato ed egemone nel quartiere Sanità che, a partire dagli anni ’80 e fino al 2000, ha determinato le strategie e gli assetti criminali di Napoli. Come riporta l’Ansa, le indagini hanno confermato come Vincenzo Candurro, sia secondo le indagini diventato, nel tempo, il cassiere e uomo di fiducia del boss mentre il fratello Giuseppe si sia, invece, occupato, sempre per conto del clan Misso, del reimpiego in attività economiche di denaro di provenienza illecita.

Alberto Angela diventa cittadino onorario di Pompei, approvata all’unanimità la proposta di conferimento

in Campania/News/Primo Piano by
alberto-Angela-pompei

Il noto paleontologo, divulgatore scientifico, scrittore e giornalista italiano Alberto Angela,  diventerà cittadino onorario di Pompei: è stata infatti approvata all’unanimità la proposta di conferimento presentata dal sindaco Pietro Amitrano. “L’attività di giornalista e scrittore, nonché scienziato di chiara fama – recita la delibera approvata oggi – ha portato il dottor Alberto Angela a sviluppare una conoscenza e una competenza verso il monumento archeologico di Pompei che ne hanno fatto uno dei divulgatori scientifici del sito più apprezzati a livello nazionale ed internazionale; Le sue trasmissioni televisive, realizzate con estremo rigore scientifico ma al tempo stesso ricche di pathos e partecipazione, hanno fatto sì che la Pompei antica, già famosa in tutto il mondo, venisse mostrata nel suo vivere quotidiano, scandagliata nei più profondi recessi delle storie piccole e grandi dei suoi abitanti, riportando così alla luce una città reale e palpitante di vita che ha emozionato milioni di persone”.

Scoppia una lite nel napoletano, anziano ferito con l’acido da un gruppo di giovani

in Breaking news/News by
prontosoccorso

Un fatto increscioso è accaduto in provincia di Napoli, a Licola.  Un uomo di 70 anni è stato ferito  con un liquido corrosivo contenuto in una bottiglia che gli è stato lanciato su una gamba da un giovane. Come scrive l’Ansa, in precedenza – secondo quanto ricostruito dalla Polizia – l’uomo aveva avuto un diverbio per futili motivi nel giardino della sua abitazione con un gruppo di giovani che poi si sono allontanati. Uno di loro è tornato sul posto con l’acido che ha versato sull’arto dell’uomo. Il 70enne è stato soccorso dal 118, portato in ospedale dove è stato medicato e dimesso. Sul fatto indagano gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano.

Sversamento illegale di rifiuti nel salernitano, arrestati Sindaco e Comandante della Polizia

in Campania/News by
rifiuti-speciali-990x742

Nove persone denunciate, tra cui il sindaco di un comune ed il comandante della polizia municipale di un altro comune del salernitano, 200 metri cubi di rifiuti ed aree per circa 1 chilometro quadrato sotto sequestro, 15 sanzioni amministrative elevate per circa 20 mila euro. Come scrive l’Ansa, è questo il bilancio dell’operazione di controllo in materia di reati ambientali, effettuata nei territori a sud di Salerno. I carabinieri della compagnia di Sala Consilina hanno controllato oltre 60 siti tra attività di deposito, raccolta e trasporto di rifiuti, anche speciali, riscontrando che diverse attività nell’ambito della raccolta e smaltimento rifiuti esercitavano erano prive delle previste autorizzazioni. Le irregolarità sono state rilevate soprattutto nei territori comunali di Auletta, Caggiano, Montesano sulla Marcellana, Padula, Pertosa, Petina Sala Consilina e Teggiano.

Allarme bomba a Melito, nel mirino la palazzina del capo staff del Sindaco

in News by
Artificierii

Una squadra di artificieri dei carabinieri è intervenuta a Melito, dopo che alcuni passanti avevano rinvenuto un piccolo oggetto con batterie e fili vicino al portone d’ingresso di un’abitazione. Come riporta l’edizione on line de Il Mattino, nella palazzina abita la famiglia del capo staff del sindaco Amente. La zona è stata subito transennata dai militari della locale tenenza, guidata dal capitano Francesco Iodice. In via Don Raffaele Abete, dove è stato rinvenuto l’oggetto, c’è anche una scuola privata ed un cinema.

Paura al Comune di Napoli, il soffitto cade a pezzi

in Breaking news/News by
comunedinapoli

Pezzi di una controsoffittatura si sono staccati stamattina al terzo piano di Palazzo San Giacomo.
Come riporta l’Ansa, il cedimento per fortuna non ha causato danni a persone. L’area, in prossimità dell’ascensore, è stata transennata ed al momento interdetta al transito. Si tratta di uno dei punti a rischio, segnalato nella relazione dei periti della NapoliServizi e del Comune durante l’ispezione di agosto, condotta con i rappresentanti della sicurezza dei lavoratori e partita su denuncia della Cisl Fp dopo il cedimento di un lampadario nell’androne centrale. Nel fine settimana, invece, è stata transennata la statua storica di Rogerius che si trova nell’androne centrale, anch’essa oggetto di dissesti.

Scacco alla camorra, quattordici arresti in tutto il napoletano

in Breaking news/News by
polizia arresti clan

I Carabinieri di Napoli hanno dato esecuzione a una misura cautelare emessa dal Gip del tribunale di Napoli su richiesta della locale direzione distrettuale antimafia nei confronti di 14 indagati in tutto il napoletano, indiziati a vario titolo di associazione per delinquere di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti nonché di spaccio di stupefacenti, possesso di documenti di identità falsi e lesioni aggravate, con l’aggravante dell’agevolazione mafiosa. Come riporta l’Ansa, l’indagine coordinata dai Magistrati della Dda di Napoli e condotta dal nucleo operativo della compagnia carabinieri di Napoli Poggioreale, si è articolata in attività tecniche classiche di investigazione i cui esiti sono stati avvalorati anche dalle dichiarazioni di numerosi collaboratori di giustizia. L’attività investigativa trae origine dall’omicidio di un giovane pusher avvenuto nel 2017.

Il Napoli continua a correre, Insigne ringrazia Ancelotti e suona la carica per il futuro

in Campania/News/Sport by
insigne24

E’ inarrestabile il Napoli di Carlo Ancelotti, che si impone al San Paolo contro il Sassuolo in una gara dominata in ogni porzione di gioco. Le sorprese sono tutte nella line up azzurra: il tecnico partenopeo dopo le fatiche di Champions contro il Liverpool infatti, mischia nuovamente le carte in tavola gettando nella mischia Ounas, Malcuit, Zielinski, Mertens, Rog, Diawara, Verdi e riconfermando Ospina estremo difensore. Il Sassuolo di De Zerbi invece, parte con Boateng terminale d’attacco, autore di molto lavoro oscuro tra le linee ma di una prestazione più impalbabile. I partenopei partono fortissimo ed al 3′ trovano già il vantaggio con una splendida azione personale di Ounas che supera Magnani e batte di qualità Consigli. I ritmi non calano ma il Napoli spreca troppe occasioni per chiudere la gara: prima Mertens, poi Zielinski che per tre volte ha sui piedi il pallone del raddoppio ma le sue conclusioni sono fuori misura. In contropiede il Sassuolo prova a far male e ci mette una doppia pezza Ospina, particolarmente ispirato di piede, ancor più dopo l’ingresso nella ripresa di Berardi. A risolvere in concretezza il match è ancora una volta Lorenzo Insigne, subentrato al 51′ al posto di Ounas: gran destro a giro dello scugnizzo azzurro e gara virtualmente chiusa.

Un successo importante, ancor di più prima della sosta del campionato per le nazionali e maggiormente per la serenità che regala ad un gruppo ambizioso, parola di Insigne: “Sono più sereno – dichiara -, ho la fiducia del mister ma soprattutto dei miei compagni e io cerco di ricambiarla sempre in campo con sacrificio e cercando di fare gol. Ancelotti mi ha messo un po’ più vicino alla porta facendomi risparmiare un po’ di fatica in fase difensiva, mi ha chiesto di essere preciso e cattivo in fase di conclusione. Sto vivendo un bel periodo e spero di continuare così ma soprattutto che il Napoli possa arrivare fino in fondo in tutte le competizioni”. La classifica intanto resta invariata, con la Juve a -6 e l’Inter alle spalle.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Napoli, Albiol suona la carica e manda un messaggio a Juventus e Paris Saint-Germain

in Campania/News by
Napoli2018

Il difensore del Napoli Raul Albiol ha parlato in esclusiva alla radio ufficiale del club azzurro tra presente, passato ed ambizioni future: “Giocare contro una grande squadra come il Liverpool dà sensazioni stupende, soprattutto vincere dopo una partita come quella che abbiamo fatto. Noi facciamo funzionare bene la testa, siamo una squadra forte. Dobbiamo continuare su questa strada: diventa difficile vincere contro di noi, tutti ormai conoscono le nostre qualità.  Dobbiamo capire che abbiamo tutto per arrivare agli ottavi: anche il PSG è una grande squadra ma noi siamo allo stesso livello. Abbiamo capito e stiamo capendo quel che chiede il mister, questo è importante perché ci sono tante partite ed è importante anche giocare diversamente”.

“Juve-Napoli? Abbiamo pagato qualche errore che ci ha condannato troppo. Loro hanno giocato venti minuti sottotono e noi in quel momento siamo stati aggressivi ed intensi. Dopo aver pareggiato, più per errori nostri, hanno raddoppiato, la squadra ha cominciato a giocare ma è stato espulso Mario Rui. Potevamo pareggiare, alla fine è difficile resistere tanto tempo in dieci contro loro. Callejon? E’ un giocatore importantissimo, non sbaglia mai ed ha numeri spettacolari”.

“Napoli-Sassuolo? Affronteremo una squadra che ogni anno mette in difficoltà, sarà una partita difficile, hanno cominciato molto bene. Il campionato è tutt’altro che finito: si sa che la Juve è favorita ma è troppo presto per dire che ha già vinto. Dobbiamo lavorare tanto per tenere il ritmo e mettergli fiato sul collo, non possiamo più sbagliare”.

1 2 3 43
Go to Top