DAILY MAGAZINE

Primo Piano

vitasnella volalto
Campania/News/Sport

Colpaccio nel Volley mondiale della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta: Ferrarelle e Vitasnella sposano il progetto rosanero

Alla Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta, arriva un grandissimo sponsor internazionale: Ferrarelle!!! Il Presidente della società rosanero Nicola Turco ringrazia e dà il benvenuto al primo gruppo nel settore acqua targato “FERRARELLE”. Vitasnella l’acqua perfetta del volley femminile italiano e mondiale!!!
Non a caso sostiene il club casertano e la sua nuova importante realtà pallavolistica!

N-Style Guarda tutto

Calcio ancora nel caos: il Tar sospende il campionato di serie B

in Campania/News/Sport by
serie-b

Una nuova notizia clamorosa scuote tutto il mondo del calcio: il Tar ha infatti sospeso il campionato di Serie B. E’ questa la clamorosa indiscrezione che Franco Frattini, presidente del Collegio di Garanzia dello Sport del CONI, ha rivelato. Ecco quanto scrive Il Mattino, riportando le parole del Presidente Frattini’: “Il TAR del Lazio, oltre a sospendere la sentenza, ha sospeso anche il campionato ed è chiaro che se noi dovessimo aspettare la data dell’ordinanza collegiale del nove ottobre vorrebbe dire che fino ad allora la B non si giocherebbe e questo mi pare impossibile. Venerdì 21 il Collegio di Garanzia riesaminerà la questione in una composizione completamente nuova e si deciderà se la Serie B sarà a 22 o 19 squadre – fa sapere Frattini – Se dovesse decidersi per la prima ipotesi, lunedì prossimo si deciderà quali saranno le tre squadre, delle sei interessate, che dovranno essere ripescate. Ci si confronta con milioni e milioni di sportivi e tifosi che non sentono e vedono ragioni. Fare il giudice in questa materia è molto complicato – ammette Frattini – Io mi occupo anche di processi di mafia, ogni settimana scrivo sentenze sulle infiltrazioni mafiose nell’economia eppure devo dire che questo calcio mi dà qualche problema“.

Giallo ad Avellino, donna colpita con un martello: è gravissima

in Campania/News by
Ospedale-Moscati

É caccia all’uomo ad Avellino dove un uomo ha aggredito con un martello una donna di 37 anni di nazionalità polacca che è stata ricoverata in codice rosso nel Pronto soccorso dell’ospedale San Giuseppe Moscati. Come riporta l‘Ansa, secondo la ricostruzione che la Polizia ha ricavato da alcune testimonianze, oggi in una strada del centro del capoluogo irpino, un uomo di mezza età ha affrontato la donna armato di un martello e, dopo averle rivolto una serie di ingiurie ad alta voce, l’ha colpita tra il volto e la testa con un violento colpo.  La donna si è accasciata al suolo mentre l’uomo è fuggito dopo aver tentato di nascondere il martello, che è stato ritrovato dagli agenti, in alcuni fogli di giornale. Sono giunti i sanitari del 118 che hanno disposto l’immediato ricovero della vittima, soccorrendo anche una giovane studentessa che aveva assistito all’aggressione ed era stata colta da malore.

Contrabbando di gasolio, ancora denunce e sequestri della Finanza a Napoli

in Campania/News by
finanzagasolio

Ancora contrabbando di gasolio a Napoli: è quanto ha scoperto la Guardia di Finanza che ha sequestrato un’autocisterna ed oltre 14mila litri di carburante per uso autotrazione che sarebbe stato commercializzato in frode. Come riporta l’Ansa, ad insospettire i finanzieri la presenza, in un impianto di rifornimento, di un’autocisterna intenta a scaricare prodotto combustibile all’interno dei serbatoi interrati: hanno così effettuato un controllo sul prodotto trasportato che è risultato privo di qualsiasi documento di accompagnamento. Al termine del servizio sono stati sequestrati la stazione di rifornimento, l’autocisterna ed il carburante illegale, mentre sia il conducente del mezzo che il responsabile dell’impianto sono stati denunciati alla locale autorità giudiziaria per il reato di contrabbando di prodotti sottoposti ad accise. Sono in corso accertamenti fiscali volti a quantificare le imposte evase e le relative analisi su prodotto per comprenderne la provenienza e la qualità.

Napoli, da domani venti pattuglie della Polizia per vigilare sulla sicurezza delle strade

in Campania/News by
polizia

Domani sul territorio della provincia di Napoli verranno dislocate 20 pattuglie della Polizia stradale per vigilare sulle principali cause degli incidenti stradali come eccesso di velocità, mancato uso delle cinture di sicurezza ed uso del cellulare alla guida. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Edward, una nuova campagna, sostenuta dalla commissione europea e guidata dal Tispol, con l’obiettivo di ridurre il numero dei morti e dei feriti sulle strade europee. Il comportamento del conducente continua a rappresentare il più grande ostacolo per il raggiungimento dall’obiettivo fissato dall’U.E. della riduzione del 50% dei decessi e delle lesioni stradali entro il 2020 rispetto ai dati del 2010: distrazione, cattive condizioni del veicolo, guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, uso del cellulare sono i principali motivi di incidentalità sulle strade europee. Il progetto si rivolge anche a ciclisti e pedoni.

Carlotta Maggiorana vince Miss Italia 2018, al secondo posto la napoletana Fiorenza D’Antonio

in Campania/News by
miss italia 2018

Carlotta Maggiorana è Miss Italia 2018. Nella volata finale ha battuto la bellissima napoletana Fiorenza D’Antonio. La vincitrice, Miss Marche, 26 anni di Cupra Marittima (AP), ha occhi e capelli castani e vive a Roma. Diplomata all’Accademia Nazionale di Danza, è attrice. Come riporta l’Ansa, è stata valletta in “Avanti un altro”, “Paperissima” e nel Mondiale Superbike 2016. Ha recitato nel film “Tree of life”, con Brad Pitt e Sean Penn, in “Un Fantastico via vai” di Leonardo Pieraccioni e nella fiction “Onore e rispetto”. Al secondo posto invece la napoletanissima Fiorenza D’Antonio Miss Rocchetta Bellezza Campania, 21 anni, alta 1.73 m, ha gli occhi verdi e i capelli rame. Laureata in fashion design, frequenta un master alla social Condenast Academy e si divide tra Milano e la sua città.

Allarme bomba alla Galleria Umberto, valigia lasciata incustodita durante la notte

in Campania/News by
galleria-umberto

Paura nella galleria Umberto I di Napoli per l’allarme bomba dovuto a una valigia abbandonata. Come riporta l’Ansa, la segnalazione è arrivata alla polizia di Stato poco dopo le 10, quando alcuni passanti si sono insospettiti per la presenza del bagaglio lasciato nei pressi di uno del palazzi all’interno della galleria monumentale. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i poliziotti supportati dagli artificieri che hanno circoscritto e isolato l’area intorno alla valigia prima di procedere alle operazioni di detonazione. Le forze dell’ordine hanno fatto brillare la valigia blu con una mini carica che è esplosa. La valigia era vuota e successivamente alla rimozione del bagaglio esploso, l’area è stata nuovamente resa accessibile ai pedoni.

Alla Mostra d’Oltremare lo spettacolo della Fontana dell’Esedra per la lotta alla Sla

in Campania/News by
fontana

La Fontana dell’Esedra nella Mostra d’Oltremare di Napoli ieri sera si è tinta di verde ed ha offerto ai visitatori una danza d’acqua con luci e musica davvero suggestivi. La particolare illuminazione, informa una nota, è stata decisa dai vertici di Mostra d’Oltremare per aderire alla Giornata Nazionale Sclerosi Laterale Amiotrofica. Abbiamo subito aderito a questa richiesta perché la Fontana dell’Esedra possa essere non solo veicolo di emozioni ma anche di importanti messaggi” ha dichiarato il presidente di Mostra d’Oltremare Donatella Chiodo.

FOTO: Ansa

Scappa dalla Polizia e cade da un terrazzo, perde la vita un 31enne pregiudicato

in Campania/News by
polizia arresti clan

Muore cadendo da un terrazzo mentre viene inseguito dalla Polizia. È accaduto all’alba a San Giovanni a Teduccio, alla periferia di Napoli. Come riporta Il Mattino, si tratta di un 31enne, pregiudicato, già sottoposto agli arresti domiciliari, che, alla vista di una volante della polizia impegnata in un servizio di controllo per contrastare il fenomeno delle stese, è fuggito salendo su un terrazzo dal quale è poi caduto sfracellandosi. Soccorso e portato al Cardarelli dal 118, è deceduto poco dopo. L’uomo, 31 anni, pregiudicato, è stato sorpreso in via Taverna del Ferro da una volante del commissariato di polizia San Giovanni. Alla vista della polizia, l’uomo s’è subito dato alla fuga scavalcando un’inferriata e introducendosi in un parco, sfondando il portone di uno stabile e raggiungendo il terrazzo. Lì, la terribile caduta.  All’esterno dello stabile, sotto un’auto, è stato rinvenuto e sequestrato un revolver con matricola abrasa, pronto all’uso, attualmente al vaglio della polizia scientifica.

Apre il Pronto Soccorso dell’Ospedale del Mare, l’appello di Verdeoliva

in Campania/News by
ospedale del mare

Alle 8.01 una voce dall’altoparlante annuncia che il pronto soccorso dell’ospedale del mare è finalmente attivo. Come riporta Il Mattino, dopo anni di attesa e tentativi di sabotaggio l’emergency del presidio ospedaliero di Napoli Est apre le sue porte ai cittadini: 1.800 metri quadri per un dipartimento di emergenza e accettazione di primo livello che ad oggi conta 15 medici, 45 operatori socio sanitari e 35 infermieri, e che in pochi mesi ambisce a diventare un dea di secondo livello nel campo dei politraumatizzati.

“Stamane alle 8.00 le porte del pronto soccorso dell’Ospedale del Mare si sono aperte alla cittadinanza. Il peso della responsabilità per il compito che mi era stato affidato è secondo solo alla soddisfazione di non aver tradito le fiducia di chi ha creduto in questa opera e nella squadra che ho avuto l’onore di coordinare. Con un pizzico di commozione, ora è il momento di lasciare questo gioiello nelle mani dell’Asl Napoli 1 Centro, alla quale toccherà il compito di proseguirne la valorizzazione nell’interesse della salute di tutti i cittadini”. É quanto afferma Ciro Verdoliva, commissario ad acta per la struttura.

Legambiente lancia la campagna #Usaegettanograzie per il contrasto dei rifiuti sulle bellissime spiagge cilentane

in Campania/News by
legambiente

Sono 1,5 rifiuti ogni metro di spiaggia quelli che si incrociano passeggiando sugli arenili del bellissimo Cilento: sono anche i rifiuti spiaggiati, o gettati consapevolmente, di ogni forma, genere, dimensione e colore e per la quasi totalità rappresentati da plastica (ben 80% del totale). Rifiuti frutto della cattiva gestione a monte dei comuni e dell’abbandono consapevole, che continuano a invadere le spiagge e i mari italiani e non risparmiano aree di pregio del Cilento. La gravità e vastità del problema è confermata dai dati elaborati da Legambiente nell’ambito della seconda edizione del progetto Vele Spiegate, che ha visto per tutta l’estate la partecipazione di oltre quattrocento volontari, provenienti da tutti gli angoli d’Italia, impegnati nell’Arcipelago Toscano e nel Cilento in attività di pulizia delle spiagge e in un monitoraggio scientifico mirato ad acquisire dati qualitativi e quantitativi relativi ai rifiuti presenti nelle località costiere (con indagini focalizzate anche su spiagge remote, in cui l’accesso al pubblico è ridotto), nonché di sensibilizzazione dei turisti sulla cultura e protezione del mare.

In Campania nel Cilento durante i mesi di giugno e luglio un centinaio di volontari hanno partecipato a questa innovativa esperienza di citizen science (il contributo dei cittadini ai monitoraggi scientifici sui problemi ambientali) monitorando 14 spiagge: spiaggia libera adiacente Lido Tre Conchiglie, Baia del Sauco e costone roccioso, Agropoli (SA); spiaggia libera adiacente Due Pini e spiaggia libera adiacente Lido Esercito, Capaccio Paestum (SA); Cala Bianca, scogliera retroporto e Cala Pozzallo, Marina di Camerota (SA); spiaggia dei Gabbiani e spiaggetta del Porto, Pollica (SA); spiaggia della Molara, spiaggia dei gabbiani e cala della Sciabica, San Giovanni a Piro (SA). Nel dettaglio – spiega Legambiente – nel Cilento l’indagine ha censito 2.143 rifiuti per una media di circa 1,5 rifiuti ogni metro di spiaggia. La plastica è sempre il materiale più trovato, pari al 80% del totale dei rifiuti rinvenuti, seguita da metallo (6,3%), carta e cartone (4,2%) e vetro/ceramica (4,1%).

Per i rifiuti di cui è possibile stimare l’origine, la cattiva gestione dei rifiuti urbani è la causa principale della presenza dei rifiuti (39%): in particolare i rifiuti derivanti dalla cattiva gestione urbana, per le spiagge cilentane, sono rappresentati da rifiuti derivanti da abitudini dei fumatori (principalmente mozziconi di sigaretta, ma anche accendini, pacchetti di sigarette e loro imballaggi) e da abbandono di inerti. Ben il 34% di ciò che costituisce un rifiuto sulle spiagge del Cilento è rappresentato da oggetti creati per avere una vita breve. Tra questi gli oggetti monouso in plastica che utilizziamo per pochi minuti, ma se smaltiti non correttamente inquinano l’ambiente per decine o centinaia di anni come bottiglie (trovate sul 100% delle spiagge), stoviglie (sul 64% delle spiagge) e buste (sul 57%). Proprio per prevenire l’inquinamento da questo tipo di rifiuti, Legambiente ha lanciato la campagna #Usaegettanograzie (www.usaegettanograzie.it), che ha già avuto in questi mesi l’adesione di decine di amministrazioni comunali che hanno messo al bando prodotti di plastica usa e getta con apposite ordinanze, proponendo alternative in materiale biodegradabile e compostabile.

Nella top ten dei rifiuti più trovati sulle spiagge Cilentane oggetto del monitoraggio ci sono pezzi di polistirolo (il 16 %) gran parte derivante dalla frammentazione delle cassette utilizzate per prodotti ittici; pezzi di plastica (11%); mozziconi di sigarette (8%) bottiglie e contenitore di plastica per bevande (6%), bottiglie e tappi di plastica (5%). Per quanto riguarda i pezzi di polistirolo, che occupano il primo posto della top ten, va sottolineato il fatto che per l’ 87% del totale è stato registrato nella Spiaggia dei Gabbiani di Pollica.

Ancora una “stesa” a Napoli, colpita un’abitazione a Soccavo

in Campania/News by
polizia

Ancora stese nel cuore di Napoli. Due colpi di pistola hanno raggiunto il balcone di un’abitazione in via Nerva nel quartiere Soccavo: l’ogiva ha infranto il vetro di una finestra mentre un’altra lo ha scheggiato. Incolume l’uomo che vive nella casa finita nel mirino. Si tratta dell’ennesima ‘stesa’, spari in aria a scopo intimidatorio esplosi durante raid di giovanissimi in moto e legati a clan del quartiere. Un fenomeno che si ripete da tempo a Napoli e che ha provocato anche il ferimento di una donna. Anche in questo caso, secondo i primi accertamenti della Polizia, la persona che vive nell’abitazione di Soccavo non ha nulla a che vedere con la criminalità. Come riporta l’Ansa, la Scientifica ha trovato 6 bossoli calibro 9 all’esterno dell’edificio mentre due ogive sono finite sul balcone provocando danni ai vetri.(ANSA).

Il ministro serbo rassicura i tifosi del Napoli per la trasferta Champions di Belgrado

in Campania/Sport by
champions

Il ministro serbo per la gioventù e sport Vanja Udovicic, in vista dell’incontro di Champions League fra Stella Rossa e Napoli il 18 settembre a Belgrado, ha dato rassicurazioni in fatto di sicurezza per i tifosi napoletani che dovessero giungere nella capitale serba. Come riporta l’Ansa, riferendosi a notizie apparse sulla stampa partenopea che teme possibili incidenti definendo i tifosi della Stella Rossa tra i più violenti d’Europa, legati in passato ad ‘Arkan’, il ministro ha detto che i sostenitori del Napoli troveranno a Belgrado una accoglienza ospitale ed esemplare e che non vi sarà alcun incidente. “Arkan e le sue milizie sono cose del passato. Chi verrà a Belgrado sarà accolto amichevolmente. Vogliamo inviare alla Uefa e all’intera Europa un messaggio di sportività. Sono sicuro che tutto si svolgerà in modo pacifico e in piena sicurezza”, ha detto Udovicic, in passato campione di pallanuoto che ha giocato proprio a Napoli nel Posillipo.

Ancora un rogo tossico nel casertano, vasto incendio nello stabilimento della Coca Cola

in Campania/News by
cocacola

Un incendio di vaste proporzioni ha attaccato i capannoni degli stabilimenti Coca Cola di Marcianise. Secondo la prima ricostruzione dell’Ansa, le fiamme sono divampate dai pannelli fotovoltaici che coprono il tetto di una delle strutture che si trovano nell’area industriale di Marcianise. All’origine del rogo potrebbe esserci un guasto di tipo tecnico. Sul posto sono ancora al lavoro quattro squadre dei vigili del fuoco di Marcianise e Caserta e i carabinieri della locale compagnia. Il capannone è stato subito evacuato.

Truffa a Sarno, la Guardia di Finanza blocca due tonnellate di olio adulterato pronto ad essere venduto

in Campania/News by
guardia-di-finanza

Una frode in fase di attuazione è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Salerno che ha bloccato l’immissione in commercio di oltre due tonnellate di olio extravergine adulterato. Come riporta l’Ansa, le Fiamme Gialle di Scafati hanno fatto la scoperta in una azienda che si occupa di imbottigliamento e commercializzazione di Sarno. L’olio era contenuto in due silos industriali mentre 200 litri erano già stati confezionati in bottiglie etichettate con la dicitura “olio extra vergine di oliva 100% italiano”. Ma gli esami eseguiti dall’Ufficio Dogane di Bari hanno evidenziato invece la presenza di olio di semi oltre i limiti imposti dalla Legge. I tre responsabili della ditta sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore.

Capri, approvato il regolamento: al bando le slot machines in tutta l’isola

in Campania/News by
capri2

Una notizia alquanto particolare arriva da Capri. Il Consiglio Comunale ha approvato il regolamento su sale da gioco e giochi leciti che punta a disciplinare l’intero settore dichiarando guerra alla ludopatia e disponendo il divieto assoluto di installare macchinette e slot machines che prevedano vincite in denaro entro 500 metri dai cosiddetti luoghi sensibili, tra cui scuole, chiese, centri sportivi e balneari, sportelli bancomat, uffici pubblici, poste. In pratica nella totalità del territorio sono bandite le slot. Come riporta l‘Ansa, gli esercizi pubblici e le attività commerciali che le dispongono dovranno disinstallare le macchine entro 90 giorni. Un’iniziativa simile fu già avviata con successo negli scorsi anni ad Anacapri, comune apripista in Italia, tra i primissimi a varare un regolamento, approvato anche con referendum popolare.

La Lega Pro pronta a partire, nel Girone C ben quattro campane

in Campania/News/Sport by
legapro

Varato finalmente il calendario della Lega Pro, la ex Serie C, sbloccato dalla sentenza del Collegio di Garanzia dello sport sui ripescaggi, che ieri ha confermato la B a 19 squadre. La maggiore novità è rappresentata dalla partecipazione della Juventus B, prima volta nella storia per una seconda squadra, che giocherà le gare casalinghe ad Alessandria ed esordirà proprio contro quest’ultima società nel girone A. Per il Girone B tante big quali Albinoleffe, Vicenza, Rimini, Ternana, Vis Pesaro, Pordenone. Ben quattro invece le campane del Girone C, tutte particolarmente attrezzate: la Casertana, candidata favorita per la promozione, la Cavese, la Paganese e la Juve Stabia. Proprio Casertana e Cavese si affronteranno nel derby della prima giornata allo stadio Pinto. Il campionato inizierà mercoledì 19 settembre e si concluderà domenica 5 maggio. Due le soste: il 6 ed il 13 gennaio 2019. Cinque i turni infrasettimanali: 26 settembre, 17 ottobre e 12 dicembre 2018; 23 gennaio e 13 febbraio 2019. Tre turni si giocheranno nelle festività natalizie: il 23, il 26 ed il 30 dicembre.

1 2 3 39
Go to Top