DAILY MAGAZINE

Primo Piano

pegasoneok

Nella nuovissima Pegaso Tower del centro direzionale di Napoli la Presentazione del libro di Elio Pariota “Comunicazione 4.0. Percorsi di cittadinanza attiva”

Il mare in lontananza, il vesuvio e la bellissima Pegaso Tower da fare da palcoscenico alla presentazione del libro “Comunicazione 4.0. Percorsi di cittadinanza attiva”, di Elio Pariota ed edito da Giapeto, che oggi pomeriggio ha dato l’ufficiale inizio alle attività della nuova sede dell’Università Telematica Pegaso al Centro Direzionale di Napoli.  Una torre di 21 piani d cui gli ultimi 8 ospitano tutte le aree dell”Ateneo:dall’orientamento all’area didattica, a quella multimediale al supporto tecnico, la comunicazione e l’area finanziaria. Il volume di Elio Pariota, arricchito dalla prefazione del presidente di Pegaso Danilo Iervolino e dai contributi di Nicola Paparella e Roberto Zarriello, è stato presentato al 14° piano della Torre F2. All’incontro con l’autore, erano presenti Danilo Iervolino, presidente dell’Università Telematica Pegaso; Alessandro Bianchi, rettore dell’Università Telematica Pegaso; Nicola Paparella, preside della Facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università Telematica Pegaso; Francesco Fimmanò, direttore scientifico dell’Università Telematica Pegaso; Roberto Zarriello, esperto di comunicazione; Rosario Bianco, editore, il Magistrato Stefano Graziano. Una grande folla a sugellare i successi della pegaso e le evoluzioni della comunicazione 4.0.

N-Style Guarda tutto

Torre Annunziata, crollo di Rampa Nunziante: chiuse le indagini per 16 persone ma di chi è veramente la colpa?

in Breaking news/Campania/News/Primo Piano by
Firefighters work on the site of a collapsed building in Torre Annunziata, Italy July 7, 2017. REUTERS/Stringer NO RESALES NO ARCHIVES.

Verso una svolta il caso riguardante il crollo di rampa Nunziante a Torre Annunziata. E’ stato confermato il cedimento causato dai lavori al secondo piano. La perizia firmata da Nicola Augenti e Andrea Prota ha evidenziato le responsabilità colpose sul secondo piano dell’edificio, crollato all’alba del 7 luglio scorso e che ha portato alla morte otto persone. Tra loro anche Giacomo Cuccurullo, dipendente comunale e architetto, tra i responsabili insieme agli architetti Massimiliano Bonzani ed Aniello Manzo. Insieme all’amministratore del condominio Roberto Cuomo, avrebbero dovuto avvisare i vigili del fuoco per far sgomberare il palazzo dopo le crepe evidenti per la rimozione di alcuni “maschi murari” che avevano indebolito la struttura. Chiuse le indagini anche per il proprietario dell’appartamento Gerardo Velotto e gli altri indagati Massimo Lafranco, Rosanna Vitiello, Ilaria Bonifacio, Emilio e Mario Cirillo. Ma di chi è veramente la colpa? Ah saperlo…

Donnarumma chiarisce e si scusa con i napoletani: “Era solo un gioco con mio zio”

in Breaking news/News/Sport by
Donnarumma_-2-2

Nell’occhio del ciclone non solo il Napoli per aver permesso alla Juventus si allungare ancora in classifica ma anche il portiere del Milan Gigio Donnarumma, non solo per la super parata all’ultimo respiro che ha negato a Milik la gioia del gol vittoria ma in particolar modo per un video che ha girato sui social nel post partita. L’estremo difensore rossonero, riferendosi allo zio, in dialetto partenopeo ha esultato per la sconfitta del Napoli in maniera molto colorita e per molti, offensiva. Di pochi minuti fa, le scuse sugli account social ufficiali del giovane talento del calcio italiano. “Sono dispiaciuto che il video sia stato frainteso – dichiara -. Era strettamente personale, non so come sia girato, è uno sfottò che faccio sempre con mio zio, lavoro con il Milan e simpatizzo per il Napoli”. Basterà a convincere i tifosi azzurri? Ah saperlo…

Terrore a Portici, rapina in banca da film con gli ostaggi segregati

in Breaking news/News/Primo Piano by
credem2

Scene da film oggi a Portici, dove dei banditi hanno dato vita ad una rapina in banca con tanto di ostaggi. Terrore alla Credem di piazza San Ciro: i malviventi si sono introdotti negli uffici della banca ed armati hanno tenuto in ostaggio per alcuni minuti impiegati e clienti. Il personale della banca è stato costretto, sotto minaccia, a consegnare quanto c’era in cassa, circa centomila euro. Come il miglior thriller che si rispetti, i banditi sono poi fuggiti attraverso il sistema fognario. E’ caccia alla banda, con la Polizia che sta setacciando la zona.

Juve-Napoli, l’Osservatorio rimanda la decisione sulla trasferta al CASMS

in Breaking news/News/Sport by
tifosi-napoli-allo-juventus-stadium

Sembra proprio che all’Allianz Stadium il 22 aprile non ci saranno supporter del Napoli nel settore ospiti. Brutte notizie infatti in arrivo per i tifosi del Napoli: si va infatti verso la decisione che tutti temevano per il big match contro la Juve, con il divieto di trasferta. L’Osservatorio nelle prossime ore prenderà la sua decisione spegnendo con probabilità gli entusiasmi di quanti, fino a poche ore fa, ancora credevano nella possibilità di una trasferta a Torino. “L’incontro di calcio “Juventus – Napoli”, connotato da alti profili di rischio, è rinviato alle valutazioni del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, ai fini dell’individuazione di misure di rigore” – questo quanto si legge sul comunicato dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. Il giudizio quindi è rinviato al CASMS”. Sono intanto quasi terminati i tagliandi disponibili per i tifosi azzurri: 5.600 posti per il settore ospiti bruciati. Intanto prevista una folta rappresentanza di tifosi partenopei anche negli altri settori, tra i supporter del Milan.

Arriva il sì per le Universiadi, stanziati i fondi per il restyling degli impianti sportivi in tutta la Campania

in Breaking news/News by
univers

Finalmente arriva il sì. Le Universiadi 2019 si faranno in Campania ma soprattutto, i maggiori impianti sportivi di Napoli, Caserta, Benevento, Avellino e Caserta saranno oggetto di massiccio restyling.  Il commissario straordinario per le Universiadi di Napoli 2019 Luisa Latella infatti, ha firmato oggi il decreto con il quale viene approvato il piano interventi per la realizzazione della manifestazione. Costo complessivo? Oltre 256 milioni di euro, tra i 127,1 milioni di euro del piano infrastrutturale e i 129,7 milioni di euro del piano servizi. Tantissimi gli impianti del comune di Napoli, su tutti lo stadio San Paolo che ospiterà le gare di atletica e per il quale si provvederà alla sistemazione della pista (2,2 milioni di euro, durata prevista dei lavori 1 anno) ed all’installazione dell’impianto audio. A Caserta invece si interverrà sullo stadio Pinto, sullo stadio del Nuoto ed anche sull’area antistante la Reggia di Caserta dove si svolgeranno le prestigiose finali del torneo di tiro con l’arco. A Benevento restyling dello stadio Ciro Vigorito mentre ad Avellino nel mirino lo stadio Partenio.

Stasera alle 21.30 su Teleprima la nuova puntata di “Passione Volalto”: si presenterà la Volalto 2.0

in Breaking news/News/Primo Piano/Sport by
volalto 2.0

Appuntamento questa sera alle 21.30 su Teleprima, canale 91 del digitale terrestre ed in streaming su www.teleprima.it con la nuova puntata di Passione Volalto nella quale saranno svelati tutti i retroscena ed i dettagli della Volalto 2.0! In studio il giornalista di Casertace Gianluigi Guarino, Maurizio Lombardi di Cronache di Caserta, Francesco Marino di Casertafocus e Carlo Giannoni de Il Mattino. Conduce: Antonio Luisè. Replica su Teleprima e www.teleprima.it domani alle 9 ed alle 15, non mancate!!!

I napoletani non hanno dubbi: è l’ora di Milik, anche senza cambio modulo

in Breaking news/News/Sport by
milikgol

A lavoro il Napoli a Castel Volturno per focalizzarsi al meglio sul big match di domenica pomeriggio contro il Milan. Tutti arruolabili per gli azzurri, concentrati per risolvere quanto prima il problema gol siglati, con maggior cinismo e precisione sotto porta e con delle scelte che possano far rifiatare chi è stanco ed ha le pile scariche. Sì, perchè è indubbio che il Napoli abbia le pile scariche proprio nei reparti nevralgici del campo: difesa (ma più cali di attenzione ndr), centrocampo ad intermittenza e soprattutto attacco, con Mertens appannato, Callejon in debito (giustamente…) di ossigeno ed un Insigne troppo nervoso. Serve chi la butti dentro con più facilità, chi capitalizzi le occasioni create, anche se dovessero essere poche e l’uomo della provvidenza al momento ha il volto di Arek Milik. I tifosi e gli addetti ai lavori lo invocano in campo dal primo minuto, nonostante l’incognita minutaggio. Ciò non toglie però, che a partita sul binario giusto, possa tranquillamente lasciar spazio ad un compagno più fresco. Il cambio di modulo dipende tutto dalla freschezza di Mertens, che forse avrebbe bisogno di un turno di riposo. Insomma, Sarri vaglia tutte le ipotesi ma la punta di diamante azzurra al momento è proprio mister Arek.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Il governatore della Campania De Luca si sfoga sui social: “Ancora voci infondate”

in Breaking news/News/Primo Piano by
De-Luca-video

“Sono totalmente infondate le notizie relative a futuri incarichi che da giorni circolano in relazione alla Giunta Regionale della Campania”. Lo assicura il governatore campano Vincenzo De Luca, commentando notizie riportate da organi di stampa in merito a possibili rimpasti di giunta. “Alla Regione Campania si lavora, non si pensa ad altro”, conclude De Luca sui social.

Napoletani in Messico, c’è speranza: arrivano le prime nuove notizie confortanti

in Breaking news/Campania/News/Primo Piano by
italiani-scomparsi-messico-2

Nulla è ancora perduto nel caso dei tre cittadini napoletani scomparsi in Messico dallo scorso 31 gennaio. La ricompensa da due milioni di pesos elargita per chiunque dia informazioni alle famiglie sta già producendo i suoi frutti: “sono arrivate prime notizie, da verificare ovviamente, ma qualcosa si muove”. Ecco ciò che ha dichiarato ufficialmente Lo ha reso noto l’avvocato Luigi Ferrandino, legale delle famiglie Russo e Cimmino, nel corso di una conferenza stampa a Napoli. Durante l’incontro l’avvocato e i familiari hanno sottolineato che è loro intenzione rendere disponibili queste notizie a investigatori italiani e non messicani, intimando il Governo messicano a proporre una ricompensa economica in cambio di informazioni, così come fatto dall’Italia.

Prime coalizioni per il nuovo Governo: il centrodestra si unisce per la seconda ondata di consultazioni

in Breaking news/News/Primo Piano by
berlusconisalvinimeloni

Matteo Salvini propone ai leader del centrodestra di andare insieme al Quirinale per la seconda tornata di consultazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni rispondono di sì, per il primo passo verso il nuovo Governo. “La coalizione che ha vinto le elezioni è il centrodestra, chiederò Berlusconi e Meloni di andare insieme alle consultazioni con Mattarella perchè ce lo hanno chiesto gli italiani”, ha dichiarato il leader della Lega.  “Con i veti, i no e le antipatie non si va lontano. C’è un Paese che deve ripartire e spero che tutti facciano come la Lega: non facciamo capricci, abbiamo voglia solo di fare i fatti”. Gli fa eco anche Berlusconi sui social soddisfatto per l’intesa raggiunta.

Nuovo (falso) allarme bomba a Napoli, bloccata e transennata la funicolare di Montesanto

in Breaking news/News/Primo Piano by
Napoli,_Funicolare_di_Montesanto

Ancora un grande spavento nel centro di Napoli questo pomeriggio. Stop alle corse della funicolare di Montesanto, con la zona transennata. E’ chiusa, dalle 17.10 circa non solo la funicolare ma tutta la zona dopo il ritrovamento di una valigia sospetta abbandonata davanti all’ingresso di via Morghen al Vomero. Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato ma gli artificieri si sono subito resi conto che si trattasse di un oggetto normalmente smarrito, rintracciando subito la proprietaria.

Napoli: malore improvviso per due giovani fratelli, il primo è deceduto, la seconda è in condizioni gravissime. Sospetta meningite

in Breaking news/News/Primo Piano by
Cardarelli-1-650x412

Tragedia a Napoli: il 16enne Luigi Passaro, è deceduto al Cardarelli dove era stato trasportato dai familiari in condizioni critiche alle 5 di questa mattina. Il ragazzo, originario di Marano, è stato soccorso dal personale ospedaliero con un codice di massima urgenza ma ogni tentativo è stato vano con il decesso alle 6.45. Qualche ora dopo, al Cardarelli è arrivata anche la sorella di 20 anni con febbre molto alta e trasferita d’urgenza all’Ospedale Cotugno, dove ora è sotto osservazione. La polizia sta ascoltando i familiari e tutte le persone che sono venute a contatto coi fratelli: tra le ipotesi una meningite fulminante o l’assunzione di acqua contaminata che potrebbe aver provocato un avvelenamento. Secondo quanto appreso, il 16enne aveva sostenuto un’interrogazione a scuola proprio ieri e sembrava godesse di ottima salute. “Siccome l’evento è stato così violento e improvviso, non abbiamo una diagnosi certa. Ma ci sono sospetti che si tratti di meningite”. Così Franco Paradiso, direttore sanitario del Cardarelli.

ESCLUSIVA NOTIX – Napoli, cercasi portiere: contatti già avviati con una vecchia conoscenza di Giuntoli

in Breaking news/News/Primo Piano/Sport by
giuntoli sarri

AAA cercasi portiere in casa Napoli. Con Pepe Reina ormai promesso sposo del Milan, gli azzurri voglion cautelarsi avviando già i primi contatti per cercare il degno erede dello spagnolo. Con la qualificazione alla prossima Champions ormai certa, il club partenopeo infatti non può assolutamente sbagliare la scelta del suo prossimo estremo difensore, ancor più considerando anche il futuro incerto di Sepe e Rafael. I nomi in pole sono quelli di Rui Patricio, portoghese, 30 anni dello Sporting Lisbona. Il costo del cartellino è di circa 20 milioni di euro, con il Napoli disposto  sborsarne 16 più bonus con un ingaggio pari a  quello attuale, di 2 milioni di euro. Un profilo da attenzionare e molto interessante per tecnica ed esperienza internazionale. Ma non solo: sul taccuino all’ombra del Vesuvio anche Leno, 26 anni del Bayern Leverkusen e con una clausola rescissoria di 20 milioni. Per il made in Italy resta in lizza il solito Perin, classe 1992 del Genoa ma con novello di esperienza in competizioni internazionali.

Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione però, con Rui Patricio in pole c’è anche un altro colpo a sorpresa: con Sepe che andrà sicuramente via alla ricerca di maggior minutaggio, il Napoli vuole cautelarsi con un secondo portiere di livello. Ecco che il telefono di Giuntoli è diventato di fuoco in queste ore, avviando i contatti con Marco Sportiello, portiere della Fiorentina in prestito con diritto di riscatto fino a giugno 2018 dall’Atalanta. Classe 1992, ha militato proprio nel Carpi del ds partenopeo, fiore all’occhiello del parco portieri italiano ma soprattutto, è l’estremo difensore che piace a Sarri: completamente a suo agio sia tra i pali che fuori dall’area, preciso con i piedi quasi come un libero. Un “giovane Reina”, insomma. Contatti già avviati ed una piazza che il giocatore gradirebbe particolarmente. La strategia quindi, potrebbe essere la sinergia Rui Patricio-Sportiello. Ai posteri poi, l’ardua sentenza. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

1 2 3 32
Go to Top