DAILY MAGAZINE

Primo Piano

Il Ministro Azzolina conferma: “Tutti i docenti saranno in cattedra a breve”

in Breaking news/News by
==Scuola: Azzolina, le mie sono scelte condivise

Durante un question time in Parlamento, la Ministra Azzolina ha confermato: “Nell’arco di pochi giorni tutti i docenti, anche l’organico Covid aggiuntivo, sarà in cattedra“.

La presenza di docenti stabili e formati e la garanzia della continuità didattica per i nostri studenti e le nostre studentesse – ha poi proseguito la ministra – rappresentano elementi essenziali per la scuola e obiettivo imprescindibile dell’azione del Dicastero da me guidato. Per questo, anche durante mesi così complessi, non abbiamo mai perso di vista tutte quelle operazioni che servono ad avviare il nuovo anno e a creare le condizioni per l’inizio di quelli successivi“.

La Ministra, che domani sarà col Premier Giuseppe Conte in visita a San Felice a Cancello (Ce) presso la scuola Francesco Gesuè, ha poi avuto un pensiero anche al concorso straordinario annunciato in questi giorni per il comparto scuola: “Il concorso straordinario si svolgerà in assoluta sicurezza grazie alla distribuzione territoriale e alla scansione temporale della prove non ci sarà assembramento né concentrazione dei candidati e saranno concorsi seri, selettivi. Serve una verifica concorsuale che selezioni chi merita di insegnare; le famiglie chiedono docenti preparati”.

Covid. Campania: 287 nuovi positivi, 1851 a livello nazionale

in Breaking news/News by
coviddi

Sono 287 i nuovi positivi nella Regione Campania, ancora tristemente prima per contagi a livello nazionale. La Regione, secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile, segnala anche 139 guariti e nessun decesso.

Nell’intero Paese la situazione continua a rimanere stabile: 1851 i nuovi contagiati, 1198 sono i casi considerati guariti e purtroppo vengono segnalati 19 decessi.

Sempre a livello nazionale sono da segnalare altri 9 ingressi in terapia intensiva rispetto a ieri e un ricovero in diminuzione.

Spadafora: “Non credo che siamo, per ora, nelle condizioni di bloccare il campionato”

in Breaking news/News by
spadafora

Il Ministro Spadafora, interrogato da alcuni giornalisti fuori da Palazzo Chigi, ribadisce il suo pensiero sul blocco del campionato dopo la notizia dei 14 positivi tra staff e calciatori del Genoa: “Non credo che ci siano le condizioni“.

Un parere completamente diverso lo aveva espresso il sottosegretario alla Salute Zampa durante un’intervista stamattina a Radio Capital: “Quando c’è un numero di positivi così alto, non si può che fermare il campionato. I positivi non sono in grado di giocare, e possono contagiare altre persone“.

Per poi in parte riprendere il discorso e precisare: “In base al Protocollo sottoscritto dalla Figc, i giocatori positivi al Covid-19 non possono giocare fino a quando non risulteranno negativi al tampone. Questo non significa che la Serie A vada sospesa. Saranno poi la Figc e le società calcistiche a decidere sui destini del massimo campionato: se facendo recuperare partite alle squadre che non potranno giocare o mettendo in campo eventuali riserve“.

Primo tampone negativo per Silvio Berlusconi

in Breaking news/News by
https://www.flickr.com/photos/121483302@N02/14230347186

In occasione della prima partita del Monza Calcio contro la Triestina, l’a.d.della squadra, Adriano Galliani, ha annunciato una notizia molto promettente che riguardava la salute di Silvio Berlusconi: “Ieri il presidente ha fatto il primo tampone negativo, attendiamo nei prossimi giorni il secondo, così potremmo proclamare finalmente la fine di questo incubo“.

Omicidio Vannini: 14 anni ad Antonio Ciontoli, 9 anni e 4 mesi ai familiari

in Breaking news/News by
Foto di Daniel Bone da Pixabay

I giudici della seconda sezione della Corte d’Assise di Appello di Roma hanno condannato Antonio Ciontoli per l’omicidio di Marco Vannini a 14 anni di carcere, mentre la moglie Maria Pizzillo e i figli Federico e Martina a nove anni e quattro mesi. Martina era la fidanzata di Marco.

Antonio Ciontoli ha ammesso in aula le sue colpe: “chiedo perdono per quello che ho commesso e anche per quello che non ho commesso. So di non essere la vittima ma il solo responsabile di questa tragedia“.

Sulla mia pelle – ha poi continuato Ciontoli – sento quanto possa essere insopportabile, perché innaturale, dover sopportare la morte di un ragazzo di vent’anni, bello come il sole e buono come il pane. Quando si spegneranno le luci su questa vicenda, rimarrà il dolore lacerante a cui ho condannato chi ha amato Marco. Resterà il rimorso di quanto Marco è stato bello e di quanto avrebbe potuto esserlo ancora e che a causa del mio errore non sarà. Marco è stato il mio irrecuperabile errore“.

L’accusa ha richiesto di ritenere solamente i familiari di Ciontoli responsabili del concorso anomalo in omicidio e condannarli alla pensa di nove anni e quattro mesi. La vicenda di Marco Vannini ha tenuto banco sui siti nazionali per essere stato ucciso con un colpo di pistola mentre si trovava nel bagno della famiglia Ciontoli.

La condotta illecita è scattata dopo lo sparo“, spiega il pg Vincenzo Saveriano. “Tutti i soggetti sono rimasti inerti, nessuno ha usato un dito per aiutare marco. Tra la vita di Marco, e il posto di lavoro del capofamiglia, hanno tutti scelto la seconda cosa“.

Omicidio di Lecce, spunta un nuovo biglietto di De Marco

in News by
de marco

I carabinieri hanno trovato durante la perquisizione di casa De Marco in via Fleming a Lecce un altro biglietto  inerente alle indagini per l’omicidio di Daniele De Santis e Eleonora Manta.  Sul biglietto c’erano i tempi programmati del delitto, appuntati con una certa precisione. Il 21enne, che ha confessato l’omicidio, aveva stilato un programma di un’ora e mezza. De Marco è adesso in isolamento nel carcere di Borgo San Nicola a Lecce.

Covid-19, due senatori del Movimento cinque stelle sono positivi

in News by
senatori

Secondo quanto riferito dall’ANSA, due senatori del Movimento cinque stelle sono risultati positivi al Covid-19. Seguendo il protocollo, adesso, tutti i pentastellati stanno effettuando il tampone. Di conseguenza è saltata la seduta della commissione Bilancio al Senato, in procinto di esaminare  il Dl agosto. I lavori dovevano iniziare alle 10.30. Dopo un’ora di ritardi, la seduta è stata rimandata a data da destinarsi.  Il presidente della commissione, Daniele Pesco, del movimento, deve, infatti,  sottoporsi al tampone.

Zampa: “Il campionato di calcio va sospeso”

in Breaking news/News by
the-ball-488700_640

Il sottosegretario alla Salute Sandra Zampa, stamattina in collegamento su Radio Capital, non ha dubbi: “I protocolli che abbiamo sottoscritto parlano chiaro: con una situazione così alta di contagi tra calciatori il campionato di Serie A deve essere sospeso”.

Parere assolutamente contrario a ciò che aveva anticipato ieri il Ministro dello Sport Spadafora che aveva assicurato il regolare svolgimento della competizione.

Dalla Lega Calcio nessuna ipotesi di blocco della competizione, ma si valuta il rinvio della sola Genoa-Torino per permettere ai calciatori di prepararsi al meglio dopo la pausa nazionali.

Usura, Campania e Veneto prime per richieste di aiuto in tempi di Covid

in Breaking news/News by
Foto di martaposemuckel da Pixabay

Secondo una relazione annuale presentata dal Commissario straordinario per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, la Campania e il Veneto sono le regioni, in quest’anno solare, dove sono pervenute più richieste di aiuto da parte delle vittime di usura.

Quest’anno molto ha inciso anche il Covid che ha accentuato la crisi di alcune famiglie che sono state costrette a ricorrere al prestito da usura e che hanno provato a chiedere aiuto per uscire dalla morsa dei debiti.

Finora, il comitato di Solidarietà per le vittime dell’usura, ha esaminato dall’inizio del 2020, più di millecinquecento posizioni e deliberato la concessione di 18 milioni e 600mila tra elargizioni (più di quindici milioni) e mutui (oltre tre milioni).

Piero De Luca: “Il nostro Governo è quello che ha lavorato al meglio durante l’emergenza Coronavirus”

in Breaking news/News by
delucaomb

Piero De Luca, in collegamento nel corso della trasmissione “Omnibus” su La7, ha voluto dire la sua sull’operato del governo durante l’emergenza Coronavirus: “Il nostro governo è stato quello che ha messo in campo dei protocolli, delle azioni e delle misure più efficaci al mondo. Se avessimo seguito le idee di altre forze politiche avremmo rischiato una situazione drammatica come è accaduto in Brasile, negli Stati Uniti o nel Regno Unito“.

Sono stati programmati degli ammortizzatori sociali forse i più strutturati a livello mondiale“ha continuato l’esponente del Partito Democratico, “questo è stato possibile grazie ad un lavoro congiunto tra il nostro governo a Roma e Bruxelles“.

Abbiamo dato cento milioni di euro ai centri storici, agli artigiani, alle imprese, questo grazie all’Unione Europea. Questo è un lavoro straordinario fatto dal nostro governo“.

Il Mes?“, continua De Luca, “Il PD ritiene decisivo utilizzare i 36/37 miliardi di euro del fondo salvastati, ed è importante iniziare un dialogo per utilizzare questi fondi e per migliorare il sistema sanitario“.

Ora abbiamo l’opportunità di effettuare un rilancio per il nostro Paese“, conclude Piero De Luca, “grazie ai 209 miliardi di euro che il governo ha ottenuto con un grande lavoro a Bruxelles. Ed è giunto anche il momento di iniziare un dialogo, ma questa volta costruttivo, con le opposizioni“.

Candidati al Premio Nobel per la Pace i medici cubani che operarono in Italia

in Breaking news/News by
Foto di Darko Stojanovic da Pixabay

Sono giunti nel nostro Paese nel momento di difficoltà più grande che la storia recente ricordi, e per questo motivo la brigata di medici e infermieri cubani “Henry Reeve” è ufficialmente candidata al Nobel per la Pace, per aver messo a disposizione le loro conoscenze al servizio della comunità italiana, precisamente nel territorio lombardo.

Da Crema, nel territorio in cui gli operatori sanitari cubani hanno operato e vissuto per due mesi, giungono dichiarazioni di entusiasmo da parte della prima cittadina: “La gente prova per loro un grande affetto. Meritano senz’altro il Nobel perché sono stati il migliore esempio dell’umanità che unisce e affratella

La loro vittoria“, continua la sindaca, “sarebbe in un certo senso anche quella della nostra città“.

Uno studio inglese rivela: la mascherina potrebbe diventare un “vaccino” rudimentale

in Breaking news/News by
Foto di Markus Winkler da Pixabay

Napoli, lesione al bicipite femorale per Insigne: i tempi di recupero

in Sport by
insigne

Il Napoli, attraverso un comunicato ufficiale, ha reso note le condizioni di Lorenzo Insigne, uscito al 22′ del primo tempo nella partita contro il Genoa: “Lorenzo Insigne, sostituito domenica durante la prima frazione di Napoli-Genoa, si è sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di primo grado del bicipite femorale sinistro“. Il capitano azzurro sarà costretto a saltare la sfida contro la Juventus e gli impegni con la propria nazionale. Il rientro è previsto tra 20-25 giorni.

Spadafora annuncia: “No allo stop del campionato, non ci sono le condizioni”

in Sport by
spadafora

Il Ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, ha parlato ai giornalisti presenti fuori Montecitorio: “Stop al campionato? Non ci sono le possibilità al momento, non credo sia da prendere in considerazione questa ipotesi. Il caso Genoa preoccupa e non poco, è un focolaio importante. Ora sentirò tutti gli organi competenti per trovare una soluzione“.

Calcio. Ipotesi rinvio sia per Genoa-Torino che per Juve-Napoli, ma la Lega aspetta

in Breaking news/News by
napoli

Il risultato dei tamponi effettuato sia a Genoa che a Napoli darà un responso sulla prossima giornata del campionato di Serie A. I quattordici positivi dichiarati dalla società rossoblu hanno portato al panico al centro di Castel Volturno che ospita il Napoli, che è stato sottoposto in toto al tampone per scongiurare il contagio dopo il match di Domenica scorsa.

Per questo motivo la Lega Serie A si sta interrogando se non sia il caso di rinviare le due partite che vedono protagoniste sia il Genoa, che ospiterà al Ferraris il Torino di Giampaolo, sia il Napoli, che se la vedrà contro i detentori del campionato allo Juventus Stadium.

Ma, per la Lega, in caso di contagi diffusi, potrebbe anche ventilarsi la possibilità di saltare tutta la terza giornata di campionato, farla slittare dopo il ritrovo delle Nazionali, in modo da dare a tutte le squadre di Serie A la possibilità di effettuare tamponi e giocare in tutta sicurezza.

Le mani della camorra sui ristoranti romani: 13 arresti

in Breaking news/News by
Raffiche kalashnikov su carabinieri, banditi in fuga

Un’indagine, partita nel 2017, che ha portato agli arresti di ben tredici persone a Roma, su richiesta della Dda nel corso di un’operazione congiunta tra Napoli e la capitale. Nelle tredici persone indagate per estorsione, intestazione fittizia di beni, esercizio abusivo del credito, aggravati dal metodo mafioso, ci sono anche Angelo e Luigi Moccia, ritenuti dagli agenti i capi dell’omonimo clan camorristico.

Dalle indagini sarebbero emersi gli interessi del clan nella capitale e, in particolare, proprio sui ristoranti del centro. Dai carabinieri è partito un sequestro di beni per oltre quattro milioni di euro. Gli indagati riciclavano i capitali in investimenti immobiliari e beni di lusso, perlopiù macchine.

L’ordinanza è stata firmata dal gip di Roma.

Via libera all’ordinanza per i test rapidi nelle scuole

in Breaking news/News by
Foto di unique hwang da Pixabay

Ore 16.45 – E’ arrivato il via libera del Cts per effettuare test rapidi nelle scuole per la sola attività di screening. C’è una bozza di accordo sulla circolare presentata dal Ministero della Salute durante la riunione di quest’oggi.

Mai come quest’anno il mondo delle scuole è costantemente sotto i riflettori: dall’apertura a singhiozzo dei plessi scolastici dopo la chiusura di Marzo, alle notizie di positivi al coronavirus che puntualmente giungono da molte classi d’Italia ogni giorno, sia tra personale docente che tra alunni.

Ed è per questo motivo che il Ministro della Salute Speranza sta per firmare l’ordinanza che dà il via libera nelle scuole ai test rapidi. In questo modo trovare i positivi al Covid-19 sarà molto più veloce e più semplice, e si bloccherà il contagio in maniera celere e duratura.

Infatti il test rapido permetterà di scovare positivi (soprattutto gli asintomatici), in un tempo molto inferiore rispetto al passato. Se per il test normale il tempo di attesa è di due giorni, per quello rapido occorreranno al limite venti minuti. Un notevole miglioramento che potrebbe cambiare le sorti di questo anno scolastico.

Covid-19, altri due positivi: sono i sindaci di Nola e Tufino

in News by
coviddi

Altri due casi di positività al Covid-19 in Campania. I sindaci di Nola e Tufino, infatti, sono affetti dal coronavirus, come rivelato dagli stessi sui propri canali ufficiali. I due, Minieri e Ferone, sono asintomatici e in isolamento.

1 2 3 61
Go to Top