DAILY MAGAZINE

Tag archive

furto

Cassano, un arrestato nella notte per tentato furto di un furgone

in News by

In carcere un 42enne che faceva da “palo”: due complici in fuga

leggi tutto…

Furto in panificio di viale Colli Aminei: in manette due napoletani di 31 e 33 anni

in Campania by

A seguito di una segnalazione di furto ai danni di un panificio, gli agenti dell’ufficio prevenzione generale sono intervenuti in viale Colli Aminei dove hanno bloccato – con non poche difficoltàdue uomini.

Grazie poi alle immagini del sistema di videosorveglianza interno ed alle descrizioni fornite da un passante, hanno accertato che, poco prima, i due, dopo aver scassinato la serranda, si erano introdotti all’interno dell’attività ed avevano asportato parte dell’incasso.

Alcuni minuti prima, un’altra volante era intervenuta in via Miano perché avevano segnalato che due uomini stavano tentando di forzare la serranda di un’altra panetteria e, grazie alla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza di un negozio adiacente, gli operatori hanno accertato che si trattava degli stessi malviventi.

Gli indagati, due napoletani di 31 e 33 anni con precedenti, sono stati arrestati per furto aggravato, tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Al trentatreenne sono state contestate tre violazioni del codice della strada per guida con patente revocata, mancata copertura assicurativa e mancata esibizione dei documenti di circolazione mentre il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

Furto negli scavi a Pompei: rubato chiusino della domus di Sirico

in Campania by

I carabinieri indagano su un furto negli scavi di Pompei. Il personale del Parco archeologico ha constatato che ignoti, tra il 30 settembre scorso e il 4 ottobre, giorno della denuncia, hanno rubato un chiusino in marmo di forma circolare e del diametro di 20 centimetri.

Il chiusino era posto all’interno della domus di Sirico, nella Regio VII insula 1 al civico 25, nell’ambiente numerato come 24. L’area è accessibile al pubblico e interessata recentemente da lavori di restauro.

Perugia, sgominato “consorzio familiare” per furti in case

in News by

E’ ritenuto dagli investigatori un “vero e proprio consorzio familiare”, composto da italiani, dedito ai furti nelle case quello sgominato dal personale del commissariato di Assisi che ha dato esecuzione a misure cautelari a carico di otto soggetti. Complessivamente 16 gli indagati, residenti nella zona tra Assisi e Cannara, 12 dei quali risultati beneficiari di reddito di cittadinanza.


 I destinatari delle misure cautelari sono stati ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazione tra le zone di Assisi, Arezzo e Siena. Per due è stata disposta la custodia cautelare in carcere, per cinque gli arresti domiciliari e per uno l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
 Gli uomini della presunta banda sono definiti dalla polizia “di notevole profilo criminale”, “efferati e senza scrupoli”, “veri e propri professionisti del crimine”.
Del gruppo facevano comunque parte – sempre in base alle indagini – sia uomini sia donne, legati da vincoli di parentela o affinità

Furti d’auto nel napoletano: si chiude il cerchio sui colpevoli

in Campania by

Su proposta della locale Procura della Repubblica, i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli hai eseguito un decreto di misura cautelare nei confronti di due indagati, ritenuti responsabili di furto aggravato di autovetture, ricettazione ed estorsione, commessa con le modalità del cosiddetto “cavallo di ritorno”.

L’attività investigativa, condotta dalla Stazione CC di Monteruscello, trae origine dai numerosissimi casi di furto e di ricettazione di autovetture perpetrati nel Comune di Pozzuoli e zone limitrofe a partire dal mese di settembre 2018. Il modus operandi utilizzato nella commissione dei reati era sempre il medesimo, attraverso una rete di intermediari si provvedeva a contattare la vittima alla quale era stata rubata l’autovettura, si chiedeva una somma di denaro, di regola oscillante tra i 1.000 e 2.000 euro in base alla sua disponibilità economica e infine si fissava un appuntamento per lo scambio autovettura – soldi.

Sant’Agata de’ Goti, furto in abitazione: arrestato un 20enne

in Campania by

A Sant’Agata de’ Goti, i Carabinieri della Stazione di Dugenta nel corso delle ricerche effettuate a seguito della commissione di un furto nello stesso centro saticulano hanno bloccato un 20enne, domiciliato nel campo ROM di Giuliano in Campania.

leggi tutto…

Reggio Emilia, finisce nei guai un 35enne milanese sorpreso a rovistare in un’auto

in News by

Sorpreso all’interno di un’auto altrui, mentre rovistava nell’abitacolo alla ricerca di oggetti di valore, un 35enne milanese, domiciliato a Quattro Castella, non solo ha negato ogni accusa, ma dopo aver offeso il proprietario dell’auto e un suo amico, che avevano sorpreso l’intruso all’uscita di un bar a San Polo d’Enza, ha pure abbassato i pantaloni mostrando il fondoschiena, come segno di spregio.

leggi tutto…

Furto ed estorsione a Mercato San Severino e Montoro: nei guai 6 persone

in Campania by

Sgominata banda criminale autrice di numeri furti nelle case approfittando dell’assenza dei proprietari. In particolare, durante un colpo si sarebbero intrufolati nella casa di una famiglia, mentre era al funerale di un proprio parente.

leggi tutto…

Banda in azione a Tribiano: mezzi incendiati

in News by

Messo a segno un colpo in una ditta di logistica, sulla strada provinciale 158 in via Cassino d’Alberi: ignoti hanno bruciato due furgoni per bloccare la strada e impedire alle forze dell’ordine di passare in modo da fuggire indisturbati, dopo aver messo a segno un furto in un’azienda a Tribiano, nel Milanese. È accaduto la scorsa notte fra 3 e le 4.

leggi tutto…

Rolo: carabinieri sventano furto gasolio in una stazione di servizio

in News by

E’ accaduto la scorsa notte: un camion rubato ad aprile a Vignola, nel Modenese, i ladri hanno raggiunto la stazione di servizio rolese, hanno rotto i lucchetti delle cisterne, hanno calato un tubo collegato ad una pompa per aspirare il carburante. Con questo sistema avevano già riempito altre due cisterne caricate nel cassone del camion con circa 9.000 litri di gasolio.

leggi tutto…

Go to Top