DAILY MAGAZINE

Tag archive

insigne

Napoli, lesione al bicipite femorale per Insigne: i tempi di recupero

in Sport by

Il Napoli, attraverso un comunicato ufficiale, ha reso note le condizioni di Lorenzo Insigne, uscito al 22′ del primo tempo nella partita contro il Genoa: “Lorenzo Insigne, sostituito domenica durante la prima frazione di Napoli-Genoa, si è sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di primo grado del bicipite femorale sinistro“. Il capitano azzurro sarà costretto a saltare la sfida contro la Juventus e gli impegni con la propria nazionale. Il rientro è previsto tra 20-25 giorni.

Ag. Insigne: “Furioso perchè salta Juve e Nazionale. Ecco quando rientra…”

in News/Sport by

L’agente di Lorenzo Insigne, Vincenzo Pisacane, ha parlato del suo assistito, uscito per infortunio ieri durante Napoli-Genoa, a Radio Punto Nuovo: “Lorenzo è molto arrabbiato, l’infortunio gli farà saltare Juventus e Nazionale. Una situazione già vista che lo rende triste. Se non ha lesioni, torna tra venti giorni. Farà gli esami del caso domani e ne sapremo di più“.

Napoli, Oshimen promette bene

in Campania/Campania News/News/Sport by

Parma – Il Napoli torna dalla trasferta di Parma con tre punti e tanti sorrisi riassumibili in tre nomi: Mertens, Insigne e il nuovo arrivato Victor Osimhen.

I primi due sono nomi “abitudinari” in questo Napoli. Mertens è il calciatore che ha segnato di più nella storia del team, più di totem calcistici come Maradona e, in misura minore ma ugualmente amato, Marek Hamsik. Insigne è il capitano, napoletano, che con la tifoseria ha vissuto sempre alti e bassi, che ogni tanto ha quasi manifestato interesse ad andare via, ad “emigrare” verso altri lidi, chiamato forse da sirene milanesi (ma non milaniste).

Entrambi ieri ci hanno messo lo zampino. Il primo in totale scioltezza, dopo aver approfittato di un errore della retroguardia parmense, grazie all’intervento di Osimhen, e il secondo a porta vuota, lesto ad approfittare di una respinta troppo leggera di Sepe.

E il terzo, che non ha messo la palla in rete, si è fatto notare con inserimenti giusti, tacchetti smarcanti (uno ha portato il palo di Insigne), si è portato l’uomo in molte occasioni lasciando spazio di manovra ai compagni di attacco. “Mi ricorda Cavani“, ha detto Capitan Insigne. E i tifosi sperano, sognano, che il giovane nigeriano riesca ad avere un impatto simile nel corso del tempo.

Per ora: buona la prima. Vedremo le altre.

Davide Paolino

 

 

Go to Top