DAILY MAGAZINE

Category archive

News - page 652

Notizie di politica, cronaca, attualità.

Salvini si muove a Napoli alla stregua di quando, ai tempi di Alleanza Nazionale, arrivava Fini. Puntatina sempre da Marinella

in Breaking news by

Quelli che curano il protocollo di Salvini avranno fatto il copia ed incolla di quello che, ai tempi di Alleanza Nazionale, era previsto per l’arrivo di Fini; all’epoca era Bocchino coordinatore del Partito che aveva sede in Piazza Dante. Salvini non porta niente di nuovo: solita puntatina da Marinella e poi tappa a Scampia. Sempre le stesse idee, oramai datate; cambia solo e unicamente il leader. Fini, si sa, politicamente è finito. Salvini, invece, di questo passo, qualora dovesse continuare ad affidarsi alla “mezza bionda” ed a “nespolino”, si ritroverà acerbo e non più di moda

Toc Toc! La società governativa “Sport e Salute” a braccetto con Cattaneo: hanno gestito 12 milioni di euro

in Breaking news by

La Fipav incassa dodici milioni di euro di fondi statali, attraverso “Sport e Salute”, ovvero l’Ente che ha preso il posto di Coni Servizi. Come sono stati spesi questi soldi? Il marcio deve venire fuori: troppi imbrogli sono stati fatti in questi anni, come è accaduto in Fipav Campania. Anche il Coni e il Ministro saranno interrogati.

Inchiesta Fipav Campania/Seconda Puntata: Dichiarati ufficialmente non congrui i Bilanci in Fipav Campania

in Breaking news by

Bilanci non congrui sta a significare imbrogli. Imbrogli sta a significare mariuoli. Mariuoli sta a significare che sono spariti i soldi della pallavolo. Questo è quello che è successo veramente nella Fipav Campania? La guerra tra la vecchia e la nuova dirigenza ha fatto accendere i riflettori sul Comitato Regionale della Campania, la cui gestione, al di là dei pronunciamenti dei giudici federali a favore di Tizio o di Caio, sicuramente sarà oggetto di approfondimento da parte della magistratura ordinaria. Un tempo tra Boccia (ex presidente, poi dimessosi) e Pasciari (delegato federale) i rapporti erano idilliaci, poi, per cause sconosciute ai più, sono volati gli stracci. E la guerra tra i due, certamente, non è finita. Con buona pace della credibilità del Comitato Regionale della Fipav che, tra sospetti di bilanci non congrui, assegni intestati ad personam, spese folli ed emolumenti non pagati ai dipendenti, andrebbe commissariato (ma seriamente) e affidato ad un’autorità riconosciuta e, soprattutto, estranea alla guerra intestina tra Boccia e Pasciari. I giudici federali hanno detto la loro, Qualcuno parla di vederci chiaro sulla manifestazione che fu fatta lo scorso anno in provincia di Salerno. Vediamo adesso la Procura ordinaria che cosa dirà ed a quali risultanze arriverà

Regionali, Centinaio: “Candidature aperte finché Salvini non ci dice che quelli sono nostri candidati”. Anche la Campania in bilico

in News/Primo Piano by

Secondo me le candidature alle regionali non sono ancora chiuse. Finché Salvini non ci dice che quelli sono anche i nostri candidati…” Lo dichiara Gian Marco Centinaio, senatore della Lega, lasciando intendere che nel centrodestra ancora non è stato raggiunto un accordo sui nomi dei candidati presidenti. Anche la Campania resta, dunque, in bilico.

Turco chiede al Coni ed al Ministro dello Sport il commissariamento di Cattaneo, più i danni in sede civile e penale

in Breaking news by

Il presidente della Fipav Cattaneo firma un atto, a 24 minuti dall’inizio della gara con il Monza, quando la Volalto già era in campo e già aveva seguito tutte le procedure necessarie per poter far giocare le proprie atlete e, in modo particolare, la Cicolari. Nessun dirigente si è voluto, però, prendere la responsabilità dopo la trasmissione di un atto illecito della Fipav. Le motivazioni presentate e la giurisprudenza in merito parlano chiaro. A rischio deferimento anche la commissione che ha multato Turco e chiesto la sospensione al giudice federale. Si passa ai tavoli che contano, con la Magistratura penale e civile che leggono! Il presidente Turco, al contempo, chiede al Coni ed al Ministro dello Sport il commissariamento della federazione nazionale di pallavolo e ha già attivato le procedure per le richieste di risarcimento danni in sede civile ed in sede penale.

Troppi imprenditori e commercialisti che si nascondono per non essere notati dagli inquirenti. Come mai?

in Breaking news by

Trovare imprenditori seri, al giorno di oggi, diventa sempre più difficile. Soprattutto quelli disposti a metterci la faccia ed a rimboccarsi le maniche per portare avanti, onestamente e facendo sacrifici, la propria attività. Al contrario sono sempre più gli avventurieri e, soprattutto, coloro che si nascondono dietro prestanome e fanno dell’illecito una ragione di vita. Imprenditori, con interessi nei più disparati settori, che vogliono apparire immacolati ma che, di fatto, sono tutt’altro che immacolati. E che magari godono anche dei giusti agganci istituzionali. Troppi imprenditori che fanno i loro “giochetti” grazie anche alla compiacenza di commercialisti spregiudicati e che si nascondono per non essere notati dagli inquirenti. Legittimamente viene da domandarsi: a che pro?, come mai? Ma, poi, veramente credono di poterla fare franca a vita e di non essere scoperti, prima o poi, dalla giustizia che, seppur lenta, arriva sempre inesorabile? Ah saperlo

Inchiesta Fipav Campania/Prima Puntata – Il Comitato Regionale della Campania non è stato mai formalmente commissariato. Il Presidente Boccia si era dimesso volontariamente!!! Parla l’avvocato Napolione

in Breaking news by

Dichiarazione dell’avvocato Napolione: “Ernesto Boccia si è dimesso da presidente della Fipav Campania volontariamente e non è stato rimosso dagli organismi centrali per inadempienze, irregolarità amministrative o altro. Al posto di Boccia è stato nominato un delegato federale, Pasciari, che non è certamente un commissario ad acta. Pasciari, peraltro, non ha mai presieduto al passaggio di consegne e non ha mai sottoscritto il relativo verbale”.

Uno spunto interessante per sollecitare una verifica da parte della Guardia di Finanza. Non ci sono solo la Procura ed il Tribunale Federale: la federazione sportiva passa, in questo caso, anche al vaglio della Magistratura ordinaria.

Prescrizione, Renzi attacca: “Zingaretti insegue giustizialisti, la storia del Pd è una storia garantista”

in News/Primo Piano by

Sulla prescrizione Zingaretti è un po’ imbarazzato, lo capisco, la storia del Pd è una storia di garantismo, su questa storia invece insegue i grillini, fa il giustizialista. Non faccio polemica, dovrebbe ridimensionare i grillini, ma se vuole inseguirli…”. Così Matteo Renzi in un’intervista al Tg5.

Regionali, il candidato del centrosinistra è De Luca. Per il candidato del centrodestra, ha ragione la Lega: i numeri contano!

in News/Primo Piano by

Nel centrosinistra ci sono ben 11 liste che viaggiano con De Luca. Nel centrodestra la Lega, che ha deciso di rimettere in discussione gli accordi in vista delle regionali, ha pienamente ragione: i numeri di Forza Italia, non è un mistero, sono miseri e non possono essere i berlusconiani ad imporre il loro candidato. La Lega e Fratelli d’Italia vogliono assolutamente vincere. A Forza Italia, invece, conviene perdere con Caldoro e lasciare le cose così come stanno in Regione. Il dato è questo. Il resto sono solo chiacchiere a vuoto.

“Andate via, avete il coronavirus”, offese a cinesi: due bulli romani fuggono via, mentre un terzo viene fermato dalla Polizia

in Breaking news by

Gruppo di ragazzi cinesi, tra cui una giovane incinta, viene preso di mira da tre ragazzini: il fatto è avvenuto ieri a Roma. “Andate via dall’Italia perché siete infetti dal coronavirus” gli avrebbero urlato mentre attraversavano la strada in piazza dei Consoli, in zona Tuscolana. Uno, un quindicenne, li avrebbe minacciati con un coccio di bottiglia. Sul posto è intervenuta la polizia che ha bloccato e portato in commissariato il 15enne mentre gli altri due sono scappati. Nessuno è rimasto ferito. La ragazza incinta è stata invece portata in ospedale a scopo precauzionale per lo spavento e dimessa con tre giorni di prognosi. Al termine delle verifiche il gruppo di cittadini cinesi, raggiunti dagli avvocati del consolato, ha deciso di non sporgere denuncia nei confronti del 15enne.

Go to Top