DAILY MAGAZINE

Author

Notix2

Notix2 has 70 articles published.

Catanzaro Lido, barista chiude il bar a mezzanotte e riapre 15’ dopo: “Non è illegale, applico il Dpcm”

in News by

L’ultimo provvedimento preso dall’Esecutivo viene prevista la chiusura dei locali a mezzanotte, ma non è stata previsto un orario per la riapertura; ecco che dunque il proprietario di un bar di Catanzaro Lido, aperto 24 ore, ha ben deciso di chiudere a mezzanotte secondo quanto stabilito, per poi riaprire solo 15 minuti dopo.

All’arrivo i vigili urbani non hanno potuto far altro se non dare ragione al commerciante, che ha voluto altresì commentare il recente provvedimento: “Il premier ed i suoi ministri laureati non hanno pensato che oltre alla chiusura c’è un orario di apertura. Io non sto facendo altro che rispettare il loro provvedimento, così come l’ho fatto notare alle forze dell’ordine. Io avendo una attività aperta tutto il giorno non ho orario di apertura e quindi manca il mio orario di. Mi adeguerò a quello che dice il Dpcm e dunque tutti i giorni riaprirò a 00.15”.

Controlli delle forze dell’ordine sul rispetto delle norme anti-contagio, multe nel napoletano

in Campania News by

Intervento delle forze dell’ordine per il corretto rispetto delle normative anti-contagio per limitare il Covid-19: secondo quanto riportato dai colleghi di SkyTg24 gli Agenti hanno sanzionato il titolare di un centro scommesse di Mugnano per non aver misurato la temperatura ai propri clienti e sono state sanzionate 7 persone per non aver indossato la mascherina. Stessa sanzione, ma per 6 persone, nella città di Casoria, beccate a passeggiare senza l’apposito dispositivo di protezione individuale.

Fermata senza mascherina dà un nome falso: denunciata dai Carabinieri a Marano

in Campania News by

Una donna è stata sorpresa dai Carabinieri a Marano (NA) mentre passeggiava senza mascherina: fermata ha tentato di eludere i controlli dando un nominativo falso, ma le forze dell’ordine l’hanno scoperta e la ventottenne – scrive SkyTg24 – è stata sottoposta a multa di 400 euro e denuncia per false attestazioni a pubblico ufficiale.

La camorra gli chiede il pizzo, ma lui si ribella: pizzaiolo li fa arrestare, ma poi si trasferisce in Inghilterra

in Campania News by

La morsa della camorra era diventata troppo difficile da gestire ed allora il proprietario della pizzeria “o Curniciello” di Napoli ha deciso di trasferirsi in Inghilterra per proteggere la sua famiglia. L’odierna edizione di Repubblica racconta i dettagli: il quarantaduenne pizzaiolo era stato minacciato più volte da un clan locale, soprattutto quando aveva riaperto a giugno post lockdown, ma lui si era sempre opposto e ad agosto si è rivolto alla Polizia che ha fatto arrestare i due soggetti che chiedevano il pizzo.

Nonostante ciò ha comunque deciso di aprire una nuova attività oltremanica, ma sui social si è detto soddisfatto della propria scelta, ringraziando la famiglia per il quotidiano sostegno.

L’allarme della Caritas: “Aumentano i nuovi poveri”

in News by

La pandemia da Covid-19 continua ad attanagliare il mondo, con ingenti danni non solo dal punto di vista sanitario, ma anche economico. Nel periodo tra maggio e settembre 2020, confrontato con gli stessi dell’anno precedente, c’è stato un aumento della povertà dal 31 al 45%: è quanto emerge dal Rapporto Povertà emesso dalla Caritas, che indica che quasi una persona su due che si rivolge alla Caritas lo fa per la prima volta.

I danni maggiori li stanno subendo le famiglie con minori, ma tra gli assistiti non mancano piccoli commercianti e lavoratori autonomi.

Sequestrata dalla Guardia di Finanza una fabbrica di abbigliamento a Somma Vesuviana

in Campania News by

Blitz della Guardia di Finanza che ha sequestrato a Somma Vesuviana una fabbrica abusiva dedita alla lavorazione e confezionamento di capi d’abbigliamento contraffatti. Sono stati denunciati dei lavoratori provenienti dalla Cina e residenti tra Somma Vesuviana e Terzigno.

Sottoposti a sequestro – scrive la redazione di SkyTg24 oltre mille capi contraffatti pronti ad essere immessi sul mercato ed in aggiunta materiali, macchinari ed etichette false con scritto “Made in Italy”.

Bozza nuovo Dpcm: il Governo vara il coprifuoco ed il rafforzamento dello smart working

in Breaking news by

L’andamento epidemiologico dell’Italia, che ha raggiunto nella giornata di venerdì quota 10.000 contagi, ha spinto il Governo ad organizzare un incontro nella notte per discutere di un nuovo Dpcm con misure ancor più restrittive di quelle attuali: l’idea è quella di un coprifuoco dalle 22 o 23 durante la settimana e con orari maggiormente stringenti nel fine settimana, oltre ad un rafforzamento dello smart working, orari scaglionati d’ingresso nelle scuole e stop agli sport di contatto a livello dilettantistico.

Il coprifuoco previsto – riportano i colleghi di SkyTg24 – imporrebbe la chiusura di tutti i locali e negozi con alcune eccezioni come le farmacie; lo smart working obbligatorio dovrebbe essere portato al 70% per la Pubblica Amministrazione, mentre per le scuole non si pensa ad una chiusura totale, ma ad uno scaglionamento degli ingressi. Nella mattinata di sabato il Premier Conte ed i ministri avranno un incontro con le Regioni, con il nuovo provvedimento che dovrebbe arrivare per il prossimo 19 ottobre.

Nuovo provvedimento di De Luca sulle scuole: aperti gli istituti dell’infanzia con attività in presenza

in Breaking news by

Sulla chiusura delle scuole prevista in Campania dal Governatore Vincenzo De Luca sono piovute aspre critiche, soprattutto dai piani alti dell’Esecutivo. A tal proposito, dopo aver valutato attentamente tutte le dinamiche in gioco, in relazione all’andamento epidemiologico, la Regione ha consentito l’attività in presenza delle scuole dell’infanzia: nidi e asili con bambini di età compresa tra 0 e 6 anni.

Allerta Covid, il sindaco di Lauro annuncia rabbioso: “Lunedì chiudo tutto”

in Campania News by

Antonio Bossone, sindaco di Lauro, annuncia con un certo qual grado di rabbia l’intenzione di chiudere totalmente la cittadina: “Sono veramente stanco, ci sono stati troppi guai; sembra che nessuno si renda conto che la Sanità non è pronta ed il Covid Center non è stato collaudato. La didattica a distanza non funziona, ancora meno il lavoro a distanza. Io – riportano i colleghi di AvellinoToday – non aspetto De Luca”.

“Il testo unico mi consente di proseguire in tal senso, io sono l’autorità sanitaria in quanto sindaco”.

Negativi a tampone 5 dipendenti del Comune di Salerno risultati positivi al sierologico

in Campania News by

Cinque dipendenti del Comune di Salerno erano risultati positivi al test sierologico, ma dopo essere stati sottoposti a tampone sono invece risultati negativi. Prosegue comunque lo screening disposto dal Sindaco Vincenzo Napoli per le varie sedi dell’Amministrazione salernitana.

1 2 3 7
Go to Top