DAILY MAGAZINE

Category archive

News - page 1516

Notizie di politica, cronaca, attualità.

Coronavirus, un ospedale nei due padiglioni della Fiera di Milano: Bertolaso al lavoro

in Breaking news by

In Lombardia ci sono 14.649 positivi al coronavirus e 1.420 decessi, 202 in più rispetto a ieri, mentre in terapia intensiva sono ricoverate 823 persone, 56 in più rispetto a ieri. Bisogna partire da questi dati per avere un’idea della corsa contro il tempo che si sta facendo nella regione più colpita per arrivare ad allestire un ospedale da 400 posti di terapia intensiva per i malati di Covid19. Il luogo è stato trovato, due padiglioni di Fiera di Milano, l’uomo per gestire l’emergenza pure: è Guido Bertolaso, nominato consulente personale del governatore lombardo Attilio Fontana, tornato ieri dal Sudafrica per mettere in piedi in tempi record la struttura che, sottolinea il presidente della Regione Attilio Fontana, “potrà essere un punto di riferimento per tutto il paese”. “Sono qui – dice l’ex capo della protezione civile – in punta di piedi, darò una mano con il mio team e sono sicuro che riusciremo a fare un lavoro straordinario anche con la collaborazione della Protezione Civile nazionale e di tutte le forze migliori del nostre paese”. “Sono italiano, orgoglioso di esserlo – aggiunge Bertolaso, che il 20 marzo compirà 70 anni – ho lavorato tutta la mia vita per il mio paese e ho combattuto all’estero quando qualcuno criticava l’Italia”.

Sanità, scuola e lavoro: ecco tutte le misure del decreto legge ‘Cura Italia’

in Breaking news by

Bonus a chi va al lavoro e cassa integrazione per chi altrimenti rischierebbe di perderlo. Indennità per gli autonomi, per gli stagionali, per i lavoratori dello spettacolo, tra i più colpiti dall’emergenza Coronavirus. Garanzie per evitare che si chiudano i rubinetti del credito, soprattutto per le piccole e piccolissime imprese.
E poi mano tesa alle famiglie, che devono districarsi tra smart working e figli a casa da scuola, con congedi speciali e pc gratis per chi altrimenti non si può permettere di seguire le lezioni online. Il governo vara una vera e propria manovra ‘Cura Italia’, non solo per la quantità di risorse, 25 miliardi, ma anche per il ventaglio delle misure messe in campo per frenare l’impatto economico del Coronavirus. Nel provvedimento, oltre 120 articoli, trovano spazio anche aiuti per l’agricoltura e per l’autotrasporto, e pure il trasporto aereo, non solo con 200 milioni aggiuntivi per il fondo di solidarietà, che alimenta gli ammortizzatori per piloti, assistenti di volo e tutti i lavoratori del comparto, ma anche altri 600 milioni e una soluzione alternativa per Alitalia – una newco pubblica – se alla scadenza di mercoledì non si dovesse presentare nessuno con una offerta.
BONUS PER I MEDICI, PIU’ STRUTTURE E MASCHERINE: Uno dei pilastri dell’intervento è quello per la sanità, che avrà più risorse per oltre un miliardo, cui si aggiunge il miliardo e mezzo destinato alla Protezione civile. I fondi serviranno per gli straordinari di medici e infermieri, in prima linea per l’emergenza, per aumentare i controlli in porti e aeroporti, per reparti temporanei, dentro e fuori dagli ospedali. Per aumentare i posti letto anche la sanità privata si dovrà mettere a disposizione delle Regioni e la Protezione civile, anche su input del nuovo supercommissario Domenico Arcuri, potrà requisire anche alberghi per ospitare le persone in quarantena.
CIG PER TUTTI, AUTONOMI, TUTELE PER LA P.A.: I periodi di sorveglianza attiva, per tutti i lavoratori, saranno equiparati alla malattia e non conteranno per il periodo di comporto (superato il quale altrimenti si può essere licenziati). Stop anche ai licenziamenti per due mesi. La cassa integrazione, ordinaria o in deroga, potrà essere richiesta per 2 mesi da tutte le imprese, anche con un solo dipendente. Partite Iva, professionisti, collaboratori, potranno invece ottenere una indennità una tantum di 600 euro per il mese di marzo, poi per aprile si valuterà se proseguire. Lo samrt working diventa la normalità per tutta al Pubblica amministrazione, ed è incoraggiato per tutti, mentre chi dovrà comunque andare in azienda o in ufficio avrà un premio di 100 euro in busta paga.
CONGEDI SPECIALI, 1000 EURO A SANITARI PER BABYSITTER: Chi non può lavorare da casa potrà chiedere fino a 15 giorni di congedo speciale, retribuito al 50%, se ha figli fino ai 12 anni. In alternativa si potrà richiedere un voucher per la babysitter di 600 euro, che sale a 1000 euro per medici, infermieri, operatori sanitari e ricercatori. Le tutele sono aumentate in caso di disabilità, con 24 giorni in più in 2 mesi di permessi da legge 104, niente limiti di età per il congedo speciale e corsia agevolata per lo smart working. Per consentire a tutti di fare lezione online arriva un fondo da 85 milioni: 70 serviranno a dare pc in comodato d’uso ai meno abbienti.
MUTUI PRIMA CASA, SOSPENSIONE ANCHE PER AUTONOMI: Per le famiglie più in difficoltà sarà più facile accedere al ‘Fondo Gasparrini’ per la sospensione delle rate del mutuo sulla prima casa fino a 18 mesi. Non servirà l’Isee per chi perde il lavoro da dipendente. Potranno fare domanda anche gli autonomi che autocertifichino un calo di fatturato di almeno il 33%.
STOP ALLE TASSE FINO AL 31 MAGGIO PER I PIU’ COLPITI: Le filiere che già ora stanno contando i danni, dal turismo alla ristorazione, dallo sport alla cultura ai trasporti, fino ai servizi educativi, potranno anche avvantaggiarsi della sospensione fino al 31 maggio dei versamenti di ritenute, contributi, premi assicurativi e Iva, da saldare poi anche in 5 rate. Chi ha fatturato oltre i 2 milioni di euro o non rientra tra i settori più colpiti dovrà pagare entro venerdì 20 marzo.
5 MLD PER LE IMPRESE, ATTIVANO 340 MLD LIQUIDITA’: Per aiutare le imprese il governo stanzia anche 5 miliardi tra fondi e garanzie che attiveranno “340 miliardi” di accesso al credito. Si va dal congelamento delle rate in scadenze fino al 30 settembre, al congelamento dei prestiti bullet (con restituzione in rata unica), al potenziamento del fondo di Garanzia per le PMI, all’effetto della maggiore patrimonializzazione derivante dalla conversione delle DTA in credito d’imposta e alle garanzie CdP specifiche per l’erogazione di nuovo credito.

Coronavirus, Protezione civile: “Superati 2mila morti, ma la curva dei nuovi infetti non cresce. Si spera di consolidare il trend”

in News/Primo Piano by

Oltre duemilacento vittime finora in Italia per il Covid-19 (per la precisione 2.158), ma il trend di contagi è stabile, se non in calo. Le ultime cifre sui malati nel Paese accendono una prima fievole speranza: la curva dei nuovi infetti, ora al +11,9%, non cresce più al ritmo che si temeva. Sono complessivamente 23.073 le persone positive, con un incremento rispetto al giorno precedente di 2.470, quando l’aumento invece era stato di 2.853. Un dato che però non comprende i numeri di Puglia e provincia autonoma di Trento. Anche in Lombardia, la regione più colpita, la spinta percentuale non è in aumento. E sui dati generali, il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, sottolinea: “Ci sono 414 nuovi guariti, più di ieri”. Ma aumentano i malati in terapia intensiva: 179 in più, per un totale di 1.851 in tutta Italia e un aumento in Lombardia (complessivamente 823). A guardare i dati con “fiduciosa attenzione” è anche il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli: “Una decrescita degli aumenti… E’ un bell’ossimoro. E’ un segnale di quanto potrebbero darci tutte le misure finora intraprese. Va consolidato nel giro dei prossimi 1-2 giorni”. 

Coronavirus, Bertolaso rientrato dal Sud Africa: sarà consulente del presidente della Regione Lombardia per affrontare l’emergenza

in Breaking news by

Guido Bertolaso, ex capo della Protezione Civile, nominato consulente del Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana per il Coronavirus, è giunto questa mattina all’aeroporto di Fiumicino con un volo Alitalia proveniente da Johannesburg. Mascherina a coprire naso e bocca, abbigliamento sportivo, un trolley al seguito, Bertolaso, che durante il transito al Leonardo da Vinci non ha rilasciato dichiarazioni, proseguirà ora il viaggio per Milano.

Coronavirus, Medicina è “zona rossa”: ordinanza straordinaria della Regione, niente ingressi e uscite

in Breaking news by

Il Comune di Medicina e la frazione di Ganzanigo, nel Bolognese, come Codogno e Vo’: sono ‘zona rossa’ per contenere il coronavirus. Da oggi e fino al 3 aprile aumentano le restrizioni in base all’ordinanza n. 36 del 15/3/20 della Regione Emilia-Romagna che dispone il divieto di allontanamento e di accesso per queste zone. “Dobbiamo evitare altri contagi dentro Medicina”, dice il sindaco Matteo Montanari, ed evitare l’estensione del “contagio verso la Città metropolitana di Bologna”. Medicina ha poco più di 16mila abitanti ed era già tra i sorvegliati speciali in regione per l’epidemia del coronavirus: nelle scorse settimane era emerso un ‘focolaio’ in una bocciofila del paese frequentata da anziani. Un caso rimarcato nelle scorse settimane anche dal commissario straordinario Sergio Venturi che aveva segnalato 19 contagiati in un solo giorno tra gli avventori della bocciofila. “Abbiamo capito come il tipo di virus che ha colpito Medicina sia particolarmente aggressivo e contagioso”, dice il sindaco.

Coronavirus, decreto da 25 miliardi: il Consiglio dei Ministri pronto a varare la manovra “Cura Italia”

in News/Primo Piano by

Il Consiglio dei Ministri per il varo del decreto con le misure per il contrasto all’emergenza Coronavirus si terrà questa mattina. Aiuti per medici, lavoratori, famiglie, imprese. Un’iniezione di sostegno all’economia, subito, da circa 25 miliardi. E finanziamenti mobilitati per 350 miliardi. Eccola la manovra “cura Italia”. Prende forma in un maxi decreto che sarà approvato in giornata in Consiglio dei Ministri e nelle limature finali si aggira attorno ai 120 articoli. Nelle ore di allarme massimo per la tenuta del sistema sanitario in Lombardia, il governo si prepara a varare misure – “solo le prime” – per frenare i contraccolpi economici dell’emergenza Coronavirus e per sostenere la sanità: alberghi requisiti, cliniche private a disposizione degli ospedali pubblici, la creazione di fabbriche per produrre mascherine. “Nessuno sarà lasciato solo”, assicura il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.

Coronavirus, De Luca continui così. Piscitelli e Pionati restassero a casa, altrimenti il Governatore vi dà 14 giorni di isolamento domiciliare

in Breaking news by

Quello che sta facendo De Luca, in questi giorni, è uno sforzo davvero enorme, con l’obiettivo di garantire campani e non. E da più parti giungono plausi perchè sta gestendo molto bene l’emergenza da coronavirus. Unica voce fuori dal coro quella di Piscitelli, di fatto cacciato dalla maggioranza che in consiglio regionale sostiene il governatore. Piscitelli cerca, invano, di trovare elementi per criticare De Luca che, al contrario, sta facendo bene, come riconosciuto dal 95% dei campani. Pionati, che politicamente è fuori dai giochi, parla tanto per parlare. Parafrasando quanto detto da De Luca nel corso dell’ultima diretta, per fare il punto sull’emergenza coronavirus: prima di parlare – o di agire – bisogna azionare i neuroni che sono nel cervello. Pionati e Piscitelli, piuttosto, seguite le indicazioni del Governo e della Regione: restate a casa.

Coronavirus, morto un operatore del 118 di Bergamo: aveva 47 anni. Chiusa e sanificata la centrale

in Breaking news by

Un operatore tecnico del 118 di Bergamo, in servizio alla Soreu, la centrale operativa dell’ospedale Papa Giovanni XXIII, ospedale al centro dell’emergenza coronavirus, è morto la notte scorsa dopo essere stato contagiato dal Covid-19. Aveva 47 anni. Già alcune notti fa la centrale – che raccoglie le chiamate di emergenza anche da Brescia e Sondrio inoltrate dal 112 – era stata chiusa e sanificata, anche perché altri operatori avevano accusato sintomi ed erano stati a casa. Le chiamate erano state dirottate ad altre centrali lombarde.

Coronavirus, applausi per medici e infermieri: in molti dai balconi per aderire al flash mob

in Breaking news by

Da Bari a Roma, da Milano a Palermo a Torino in molti alle 12 hanno aperto le finestre e applaudito per ringraziare medici, infermieri e personale sanitario impegnato in questi giorni a contrastare l’emergenza Coronavirus. Il flash mob è nato spontaneamente sulla rete dopo quello di ieri alle 18 che ha visto molti suonare (dall’Inno di Mameli ad Azzurro) per far sentire la propria presenza pur dentro casa.

Sequestrati 840mila guanti e 120 mascherine. La Protezione Civile darà tutto alle strutture sanitarie lombarde

in Breaking news by

La Guardia di Finanza ha sequestrato, al posto di confine con la Svizzera a Ponte Chiasso (Como), circa 840mila guanti monouso di cui 800mila in vinile e 40mila in lattice e 120 mascherine con valvola di classe FP 2 dirette in territorio elvetico in violazione delle recenti norme che ne vietano l’esportazione, senza autorizzazione, a causa dell’emergenza coronavirus. Il sequestro è stato eseguito in due operazioni, il 5 e il 10 marzo. La merce, prelevata dai depositi doganali, verrà consegnata dalla Protezione Civile alle strutture sanitarie della Lombardia.

Go to Top