Umberto Eco: a 5 anni dalla morte la sua “filosofia”

in News by

Ulteriore ricorrenza oggi con i cinque anni dalla morte di Umberto Eco , avvenuta il 19 febbraio 2016, celebrata con l’inedito, La filosofia di Umberto Eco , cun una sorta di “Autobiografia intellettuale”, da giovedì in libreria per La nave di Teseo.


La nave di Teseo è stata fondata da Umberto Eco ed Elisabetta Sgarbi, che ricorda ancora con grande emozione il primo libro pubblicato, “Pape Satàn Aleppe”, immediatamente dopo la sua scomparsa. Umberto Eco, unico pensatore italiano nella serie, viene presentato al lettore come “il più interdisciplinare studioso ad oggi e il più ampiamente tradotto”.
Dal carattere dei miei concittadini ho imparato la virtù dello scetticismo. Lo scetticismo implica un costante senso dell’umorismo, per mettere in forse anche le cose in cui si crede sinceramente” – spiegava Eco.
L’opera è un grande caleidoscopio “con tutti i volti di Eco e tutti i suoi mondi”, che racconta come un bambino curioso di libri, sia diventato Umberto Eco.