Tentativo di estorsione a membri del clan rivale: arresti a Napoli

in Breaking news/News by

Sono stati arrestati questa mattina, dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, tre persone indagate per reati di estorsione, porto e detenzione illegale di armi, accuse tutte aggravate dalla circostanza del metodo mafioso.

I fatti sono dl 2018, quando due persone del clan dei “De Luca Bossa-Minichini e Rinaldi”, hanno cercato di estorcere denaro ad un titolare di una piazza di spaccio nel quartiere Mercato di Napoli che, non apprezzando la richiesta, avrebbe esploso colpi di arma da fuoco nei loro confronti.

L’Arma dei Carabieri, dopo due anni di indagini, è riuscita a risalire ai nomi dei tre componenti delle due clan rivali e ha dare esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare nei loro confronti, emessa dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.