DAILY MAGAZINE

Tag archive

movida

Blitz delle forze dell’ordine nella movida salernitana: 61 multati per non aver indossato la mascherina, 8 locali sanzionati

in Campania News by

Importante attività delle forze dell’ordine di Salerno nel controllo della movida, in ottica contenimento del contagio da Covid-19. I colleghi di SalernoToday riportano che sono state identificate 441 persone, controllato 194 auto e 108 esercizi commerciali. Ci sono stati 35 verbali e 2 denunce con conseguente DASPO urbano. Infine sono state sottoposte a sanzione 61 persone per non aver indossato le mascherine protettive, nonché puniti 8 locali per non aver rispettato le vigenti normative.

Nuovo DPCM, stretta su calcetto, movida e feste private

in Breaking news by

L’incremento dei contagi su scala nazionale sta spingendo il Governo a varare alcune misure per il contenimento del virus Covid-19, quando ormai il Paese è in procinto di affrontare la seconda ondata autunnale. Fonti vicine a Palazzo Chigi riferiscono che l’obiettivo governativo è tornare nuovamente a mettere un freno al calcetto e gli altri sport amatoriali da contatto, oltre a stoppare le feste private (anche a casa), impedire dalle 21 di consumare in piedi cibo e bevande nei locali e fissare un limite di 30 persone ai tavoli per le cerimonie.

Napoli, stretta sulla movida: mille uomini delle forze dell’ordine a lavoro tra multe e controlli

in Breaking news by

Il presumibile ultimo sabato di movida di Napoli, dato l’aumento importante dei contagi, è stato caratterizzato dall’ingente presenza di forze dell’ordine sparse su tutto il territorio partenopeo per evitare il diffondersi dell’epidemia tra i giovani. L’edizione odierna de Il Mattino scrive che in tutte le zone del capoluogo regionale le forze dell’ordine hanno comminato sanzioni a chi non indossava la mascherina, chi consumava alcool dopo l’orario limite stabilito, multando anche alcuni turisti. A nulla sono valse alcune scuse accampate dalle vittime del provvedimento amministrativo, tra cui “pensavo di averla in tasca”, “mi crea problemi di respirazione” e similari.

Controlli anche sui locali, colpendone in particolare due: uno per non aver mantenuto la distanza di sicurezza tra i tavoli, l’altro per essere rimasto aperto dopo l’orario di chiusura stabilito dall’ordinanza del Presidente De Luca.

Go to Top