DAILY MAGAZINE

Tag archive

mascherine

In tutto il 2020 sequestrate più di 57 milioni di mascherine

in Breaking news/News by

Guadagnare su una pandemia in maniera illegale. È quello che hanno provato a fare già 1172 persone, denunciate in quest’anno, per frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci. In pratica,

leggi tutto…

Napoli. Guardia di Finanza sequestra 12.400 prodotti contraffatti

in Campania/Campania News by

Accessori per bambini come capi di abbigliamento, borracce, materiali di cancelleria, tazze, libri, adesivi, tutti con loghi contraffatti dei più noti e attuali personaggi dei cartoni animati, anche mascherine. Il comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato, durante due diversi interventi, oltre 12.400 articoli contraffatti nella zona di Miano e nel centro storico del capoluogo campano.

Denunciati per contraffazione e ricettazione due persone, un 48enne e un 55enne entrambi residenti a Napoli. Nel corso dell’operazione gli agenti della GDF hanno scoperto un laboratorio nel centro storico dove si realizzavano prodotti a marchio Luis Vitton o Gucci.

Stato di emergenza prorogato fino al 31 Gennaio. Mascherine obbligatorie

in Breaking news/News by

Il Consiglio dei Ministri ha approvato le nuove norme che prorogano lo stato di emergenza fino al 31 Gennaio, esattamente ad un anno dalla proclamazione da parte del Governo Conte II.

Mascherine obbligatorie fin da subito: per tutti c’è l’obbligo di indossarle all’aperto quando si è vicini a persone non conviventi. Si potrà fare attività fisica senza mascherina, esclusi dall’obbligo tutti i bambini sotto i sei anni.

Piero Angela: “Serve l’esercito in strada per contenere il virus”

in Breaking news/News by

Non usa mezzi termini Piero Angela, il famoso conduttore tv di “SuperQuark” proprio mentre presenta le nuove puntate della sua longeva trasmissione: “Serve l’esercito in strada che chieda il rispetto delle distanze e intimi ai cittadini di indossare la mascherina. Non bisogna portare la malattia in giro“.

Ma ne ha da dire anche sui negazionisti, e in particolare su chi crede che il Covid-19 non esista e che sia tutto un complotto dei poteri forti: “Sono vittime della mala informazione. Alcuni sono recuperabili, altri no. Alle manifestazioni contro le mascherine erano quattro gatti e a lungo andare saranno anche di meno“.

Molto duro il novantunenne divulgatore scientifico che conclude: “Non possiamo certo mettere in galera chi non si mette la mascherina ma è importante fare in modo che le regole vengano rispettate. È un virus mortale, non si può solo dire alla gente: per piacere mettetevi la mascherina“.

Liguria. Toti contro le mascherine all’aperto: “Sbagliato ridurre potere alle Regioni”

in Breaking news/News by

In vista del nuovo DPCM che sarà discusso in Parlamento mercoledì e poi attuato dal Governo, e che prevede l’uso delle mascherine all’aperto per tutto il Paese, una stretta sugli eventi privati e locali chiusi entro le 22, il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, prova a dire la sua: “È francamente inaccettabile un provvedimento universale e identico per tutto il Paese, un passo indietro vero e proprio“.

L’idea del governo, nel nuovo DPCM, è quello di non permettere alcuni poteri ai Governatori in modo da innescare poi aperture dei locali (come le discoteche) sono in alcune zone d’Italia rispetto che ad altre.

Il Governatore Toti quindi non ci sta: “Colpire in questo modo i poteri delle Regioni sarebbe gravemente intollerabile“.

7000 mascherine non a norma sequestrate dai Carabinieri

in Campania News by

Blitz dei Carabinieri del comando di Torre Annunziata a Terzigno, in un deposito sito a via Zabatta, dove hanno sequestrato duemila capi di abbigliamento e ben settemila mascherine contraffatte.

Secondo quanto riportato dall’agenzia ANSA i dispositivi di protezione individuale sarebbero stati destinati ai bambini, ma l’intervento delle forze dell’ordine in ha evitato che potessero essere immesse sul mercato; denunciata per contraffazione una settantenne del luogo, titolare del locale.

A Napoli parte il progetto educativo “A scuola sicuri e sostenibili”

in Primo Piano by
La presenza del Covid-19 ha spinto miliardi di persone ad assumere nuovi comportamenti e modalità di vita, tra cui l’utilizzo della mascherina.
Per sensibilizzare sul corretto smaltimento delle stesse a seguito della campagna di sensibilizzazione svolta da Legambiente Campania, Ordine dei Farmacisti di Napoli e Federfarma Napoli, parte il progetto “A scuola sicuri e sostenibili”, un percorso educativo per oltre 200 scuole napoletane: verranno distribuiti mille cestini per gettare le mascherine e realizzati inoltre dei percorsi didattici di educazione ambientale. Ecco i comuni interessati: Napoli (centro, periferia nord, periferia est), Casoria, Acerra, Castellammare di Stabia, Gragnano, Arzano, Nola, Marigliano, Somma Vesuviana, Ottaviano, San Sebastiano al Vesuvio, Torre Annunziata, Portici, Bacoli, Pozzuoli, Giugliano, Ischia. Stamattina la prima consegna dei contenitori presso l’Istututo comprensivo Vittorino da Feltre nel quartiere san Giovanni a Teduccio di Napoli.
Sul punto si è espressa anche Mariateresa Imparato, presidente Legambiente Campania: “Importante sinergia per parlare ai ragazzi sull’uso corretto e lo smaltimento delle mascherine; dobbiamo imparare a convivere con questi nuovi strumenti e non gettarli via dove capita. Possiamo cambiare le nostre abitudini con atti di responsabilità e senso civico”. Sulla stessa onda il presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli Vincenzo Santagada: “L’emergenza Covid ha fatto sorgere anche il tema della tutela ambientale, perché questi dispositivi di protezione hanno un grande impatto sul nostro ecosistema”. Chiosa del Presidente di Federfarma Napoli Riccardo Maria Iorio: “Partiamo dalle scuole, perché i ragazzi sono la speranza per un futuro più sano”.
Go to Top