DAILY MAGAZINE

Tag archive

genoa

Napoli-Genoa 6-0: il 4-2-3-1 funziona, azzurri straripanti in avanti

in Primo Piano/Sport by

E’ un Napoli che gira, che funziona a meraviglia, con gli interpreti nei ruoli giusti. Il 4-2-3-1 varato da Gattuso per la partita casalinga di ieri contro il Genoa ha dato i suoi frutti. Il modulo, già ammirato nella seconda frazione di Parma, regala agli azzurri qualità offensiva e variabili sotto il profilo tattico. Gli uomini dell’ex tecnico del Milan hanno sin da subito fatto la partita, premendo sull’acceleratore. La rete in apertura di Lozano è stata il frutto di un inizio da grande squadra, con il pallino sempre in mano, cercando le verticalizzazioni improvvise chieste da Gattuso  ai suoi e sfruttando la qualità degli interpreti in avanti.

A proposito di Lozano: il messicano ha fornito una prova totale condita da due reti, lavorando nella doppia fase sulla propria fascia di appartenenza. Benissimo anche Osimhen, che ha confermato le buone impressioni del Tardini. L’ex Lille ha lavorato molto per la squadra, cercando spesso assist e compagni nelle sue giocate. Un’arma letale in spazi aperti, il nigeriano è riuscito a dare anche profondità alla manovra del Napoli, muovendosi bene tra le linee del Genoa. Un grifone, però, arrendevole: dopo la seconda rete di Zielinski – anche lui in grande spolvero – gli uomini di Maran sono scomparsi dal campo, cedendo completamente alle offensive azzurre, che hanno dilagato tra gli spazi e le incertezze della retroguardia genoana. Sugli scudi il solito  Mertens, autore della rete del 3-0 e di un’ennesima prova di incontenibile qualità. Il belga nel 4-2-3-1 è a suo agio, può svariare, creare in qualsiasi zona del campo, libero di esprimere tutto il proprio estro.  Al di là del 6-0 rotondo, sublime, ottenuto ieri, ciò che rimane negli occhi degli osservatori è una squadra che gioca senza inibizioni, libera, che riesce ad esprimere tutto il potenziale di cui è armata.

Nota negativa della serata, invece, l’infortunio muscolare di Lorenzo Insigne. Il capitano azzurro è uscito nella prima frazione di gioco, al 22′, sostituito da Elmas. Si attendono gli accertamenti, ma le sensazioni  non sono positive. Una perdita grave non solo perchè tra sei giorni c’è la Juventus, ma soprattutto perchè a livello tattico Insigne rappresenta una certezza assoluta nello scacchiere tattico di Gattuso. Il 24 copre entrambe le fasi, senza mai cedere alla stanchezza, anzi, producendo tantissimo in zona offensiva. Certo le soluzioni al Napoli non mancano, visto anche l’ottimo ingresso di Politano e la condizione psico-atletica di Lozano.

Buona anche la prova difensiva degli uomini di Gattuso: il Genoa, in realtà, ha creato poco, ma il pressing offensivo svolto dai quattro davanti e la retroguardia alta hanno creato difficoltà enormi di manovra al Grifone. Un’intensità lucida e preparata, che ha dato i suoi frutti.  Una pressione asfissiante per oltre ottanta minuti, sintomo di una condizione fisica ottimale.

Ora la Juventus, domenica all’Allianz. Una sfida storica e di grande fascino. I bianconeri, reduci dal 2-2 di Roma, sono a quattro punti in classifica, meno due dagli azzurri, primi con Milan e Verona, in attesa dei recuperi della prima giornata. A Torino servirà una prova convincente e totale: a livello tattico in primis, per confermare quanto di buono fatto nelle prime due uscite; poi a livello caratteriale, questo Napoli deve dimostrare la stessa intensità e lo stesso approccio anche in un big match come quello di domenica prossima.

Gattuso sa bene che troverà una Juventus affamata e vogliosa di ripartire subito. Ma il Napoli c’è, così come il suo condottiero. E le frecce di cui dispone il tremendo arco azzurro. 

Francesco Antonio Napoli

Covid-19, Schöne positivo: salta il Napoli

in Sport by

Anche Lasse Schöne è risultato positivo al Covid-19. Il centrocampista ex Ajax non partirà questa mattina per Napoli, dove il Genoa giocherà oggi pomeriggio alle 18. Dopo il caso Perin di ieri, in casa Grifone c’è un altro caso di positività.

Perin è positivo al Covid-19, cambia l’orario di Napoli-Genoa

in Primo Piano by

Presentatosi nella consueta conferenza stampa pre-partita il tecnico del Genoa Rolando Maran ha comunicato la positività al Covid-19 del portiere Mattia Perin.

Il match era in programma per domenica 27 alle ore 15, ma questa notizia ha obbligato il club ligure a sottoporre l’intera squadra ad un secondo giro di tamponi ed il risultato non sarà reso noto prima della mattinata di domenica; a quel punto il Genoa potrà imbarcarsi per Napoli ed arrivare in Campania avuti i risultati del tampone. La Lega Serie A ha comunicato attraverso una nota ufficiale dunque lo spostamento dell’orario del match dalle 15 alle 18.

Ricordiamo che qualora il numero dei positivi dovesse essere ingente la Lega può riservarsi il diritto di far slittare l’incontro del San Paolo.

Napoli-Genoa: pronto l’esordio dal 1′ di Osimhen, Maran si affida all’ex Pandev

in Sport by

Il ritorno allo stadio San Paolo per la prima giornata casalinga della nuova stagione (domenica 27 alle ore 15) è, vista la presenza di 1000 spettatori, un piccolo segno di graduale ritorno alla normalità in un 2020 martoriato dal coronavirus.

A Fuorigrotta arriva il Genoa di Rolando Maran che già la scorsa stagione riuscì a sbancare lo stadio partenopeo con il gol di Castro che gelò i tifosi dopo una gara dominata. Gli azzurri sono imbattuti nelle ultime 7 gare interne di Serie A e contro il Grifone hanno perso solo una volta nelle ultime 21 giocate (2-3 nel 2012). La compagine di Gennaro Gattuso riproporrà il classico 4-3-3 con cui ha iniziato la sfida di Parma, ma con qualche modifica: tra i pali ci sarà Alex Meret, dando via al ballottaggio con Ospina; in mediana classico centrocampo, ma la novità più rilevante potrebbe essere l’esordio dall’inizio per Victor Osimhen, capace di spaccare la partita al Tardini. Il Genoa risponde con un 3-5-2 più compatto, guidato in attacco da Destro e dall’ex azzurro Goran Pandev.

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Mertens, Osimhen, Insigne.

Genoa (3-5-2): Perin; Biraschi, Zapata, Goldaniga; Ghiglione, Badelj, Leragher, Zajc, Zappacosta; Destro, Pandev.

Napoli-Genoa, via libera di De Luca alla presenza di mille spettatori

in Campania News/Sport by

La Campania approva il piano del governo: sì alla riapertura degli stadi con almeno mille spettatori presenti., come avverrà in occasione di NapoliGenoa, in programma domenica alle ore 15 al San Paolo. Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, infatti, ha dato il suo ok definitivo, consentendo così ai tifosi azzurri di seguire la propria squadra dal vivo. Per quanto riguarda, invece, la proposta della riapertura del 25% si attendono ulteriori sviluppi in ambito Covid-19-

Il report delle sedute di allenamento di Napoli e Genoa

in Sport by

Dopo aver vinto le rispettive prime partite Napoli e Genoa sono pronte a darsi battaglia sul prato del San Paolo domenica pomeriggio alle ore 15.

Gli uomini di Gattuso hanno svolto la seduta di allenamento al centro sportivo di Castel Volturno focalizzandosi sul passing drill e sulla tattica di gioco prima di concludere con una partitella a campo ridotto. In Liguria mister Maran ha effettuato la preparazione senza gli infortunati Sturaro, Cassata e Parigini.

Go to Top