DAILY MAGAZINE

Tag archive

Elezioni

De Luca quasi sicuro del 70%, i seggi potrebbero essere 32

in Breaking news/Campania/Campania News/News by

Un trionfo. Quello di De Luca in Campania è il maggior risultato di sempre nella Regione e il distacco di oltre cinquanta punti percentuali potrebbe portare ben trentadue seggi alla coalizione di centrosinistra, lasciandone solo diciotto a quella di centrodestra.

Lo spoglio, intanto, prosegue con gli ultimi aggiornamenti dalle sezioni. A Napoli è tutto già deciso e i dati sono arrivati già per tutte i seggi scrutinati: vince Casillo del Partito Democratico con oltre 41mila preferenze, arrivando direttamente in consiglio regionale.

Poche sezioni rimanenti per Avellino e Benevento mentre, per Caserta e Salerno, il tempo di attesa è ancora abbastanza lungo con altre settanta sezioni da scrutinare a testa.

Seguiteci per nuovi aggiornamenti.

Napoli, per le scuole adibite a seggi elettorali potrebbe slittare la riapertura

in Campania/Campania News by

Napoli – Le elezioni potrebbero far slittare a Lunedì 28 la riapertura delle scuole adibite a seggi elettorali. Infatti, considerando le operazioni di scrutinio, potrebbe non essere garantita una sanificazione degli ambienti utile per giovedì 24 Settembre, giorno nel quale finalmente dovrebbero riaprire le strutture in tutta la Campania.

Il sindaco De Magistris si è dato ancora un pomeriggio di tempo per decidere, insieme ai dirigenti scolastici, se posticipare o meno l’apertura.

Puglia. Leghista perde alle comunali pur essendo l’unico candidato

in Breaking news/News by

Matteo Salvini, in campagna elettorale, lo aveva già nominato sindaco ma per Primiano Di Mauro la strada verso il comune di Lesina, in provincia di Foggia, è passata attraverso quel famoso numero che per il leader della Lega provoca sempre brutti ricordi: il 49.

In questo caso, 49,01 esattamente, è la percentuale di votanti che si è recata alle urne per le amministrative dove Di Mauro era l’unico candidato alla carica di sindaco. Bastavano solo una sessantina di voti in più per assicurare la vittoria al leghista e poter conquistare il comune foggiano. Infatti, per legge, la presenza di una sola lista richiede il quorum almeno del cinquanta per cento degli elettori più uno. Cosa che ieri non si è verificata veramente per un pelo.

Ora il comune sarà gestito da un commissario esterno. Un’altra “sconfitta” in queste elezioni per il leader della Lega.

Davide Paolino

Campania, PD primo partito, tutti i papabili alla Regione

in Campania/Campania News/News by

Dagli scrutini arrivano i dati quasi definitivi e i candidati, e gli elettori, attendono pazientemente di sapere chi salirà in consiglio regionale.

Il Partito Democratico, con Vincenzo De Luca, si rivela essere la prima forza politica della regione con un buon 16%, seguita dalla Lista “De Luca Presidente” col 13% e dal Movimento Cinque Stelle, attestatosi intorno al 10%.

Per quanto riguarda le preferenze, in ogni circoscrizione provinciale assistiamo a dei veri exploit di candidati del PD, alcuni sospettabili, altri invece delle vere e proprie sorprese. Nel dettaglio:

  • A Napoli 41mila voti per Casillo, che stacca tutti i compagni di partito di almeno ventimila voti.
  • A Caserta testa a testa tra Oliviero e Graziano. Entrambi viaggiano sui 15mila voti con un distacco di mille preferenze l’uno dall’altro, ma la partita è ancora aperta.
  • A Salerno Picarone veleggia sui 17mila voti.
  • A Avellino Petracca gira sui 13mila voti. Ma il più votato in provincia è Alaia di Italia Viva con 14mila preferenze
  • A Benevento Mortaruolo è sicuro sui seimila voti, ma il più votato è Abbate Luigi di Noi Campani con quasi diecimila.

Seguiteci per avere ulteriori aggiornamenti sulle Regionali 2020.

Agro Aversano, Graziano 4mila voti in più di Oliviero

in Breaking news by

Stando a quanto appreso dalla nostra redazione, l’Onorevole Stefano Graziano conduce con oltre 4mila voti nell’agro aversano sull’altro candidato del PD  Gennaro Oliviero. I dati sono in aggiornamento.

LIVE ELEZIONI – Spoglio in diretta: Referendum, vince il sì. De Luca saldamente al comando

in Breaking news/News/Primo Piano by

Ore 17.00 – Mancano sole due sezioni da scrutinare: De Luca con 1788 e il 69,49%, Caldoro secondo con 464725 voti e il 18,06%. Ciarambino con 255586 e il 9,93%.

Ore 10.35- Ci siamo, le sezioni scrutinate sono 5727: De Luca con 1750309 e il 69,41%. Caldoro con 455385 e il 18,06%. Ciarambino terza con 251992 e il 9,99%.

Ore 22.26 – Sezioni scrutinate 1009: De Luca in vetta con 249944 e il 67,88%, mentre Caldoro ha 60531 e il 16,44%. Ciarambino con 45351 e il 12,32.

Ore 21.50 – Sezioni 727: De Luca con 175046 voti e il 67,75%, Caldoro secondo con 41862 voti e il 16,20%, mentre la Ciarambino ha 32428 voti e il 12,55%

Ore 21.18 – Sezioni 517: De Luca 119150 con il 67,28%, Caldoro 28851 e il 16,29%, mentre Ciarambino 22945 e il 12,96%

Ore 20.45 – Sezioni 302: De Luca primo con 66300 e il 67,33%. Caldoro 16043 voti e il 16,29%, mentre Ciarambino 12921 voti e il 13,12%.

Ore 20.22 – 197 sezioni, ecco i risultati: De Luca 41387 con il 66,15%, Caldoro 10351 e il 16,54%. Ciarambino 8740 e il 13,97%.

Ore 19.48 – 116 sezioni scrutinate: De Luca con 22431 voti e il 65,91%, Caldoro al secondo posto con 5483 e il 16,11%. Ciarambino a 4989 voti e 14,66%.

Ore 19.45 – 95 sezioni scrutinate: De Luca al comando con 17444 voti e il 65,84%, Caldoro ha 4395 voti e il 16,59%. Terza la candidata del Movimento cinque stelle Ciarambino con 3734 voti e il 14,09%

Ore 19.30 – 79 sezioni scrutinate: De Luca 14332 voti e il 66,56%, Caldoro 3480 e il 16,16%. Ciarambino 2952 e il 13,71%. Granato 386 e il 1,79%; Saltalamacchia 342 e l’1,59%. Angrisano 31 e lo 0,14%. Cirillo 11 voti e lo 0,05%

Ore 19.25 – Si prosegue con lo scrutinio, sezione 19: De Luca 3553 con il 68,21%, Caldoro 950 con il 18,24%. Ciarambino 606 con 11,63%, Saltalamacchia 57 con 1,09%. Granato 38 con 0,73%, Cirillo 3 con 0,06% e Angrisano 2 con 0,04%

Ore 19.03 – Decima sezione: De Luca 1683 con il 68,58%, Caldoro 439 con il 17,89%. Ciarambino 278 con 11,33%, Saltalamacchia 30 con 1,22%. Granato 23 con 0,94% e Cirillo 1 con 0,04%

Ore 18.57 – Sono nove le sezioni scrutinate: De Luca 1535 con il 67,83%, Caldoro 415 con 18,34%. Ciarambino a 259 con 11,44%. Saltalamacchia a 30 con 1,33% e Granato 23 a 1,02%. Cirillo a 1 voto con 0,04%

Ore 18.44 – Quinta sezione: De Luca con 578 e  il 66,21%, Caldoro 170 con un totaoe di 19,47%. Ciarambino 115 e il 13,17%. Granato a quota 6 con 0,69%. Saltalamacchia con 4 voti e 0,46%

Ore 18.38 – Quarta sezione scrutinata: De Luca con 370 voti e il 67,7%: Caldoro 87 con il 15,9%. Ciarambino 82 voti e il 15,02%. Granata 5 voti con lo 0,92% e Saltalamacchia due voti per un totale di 0,37%

Ore 18.18 – Terza sezione campana, i dati: De Luca con 95 voti, 69,85%, Caldoro 25 voti, 18,38%, Ciarambino 15 con 11,03%, Granato 1 voto con 0,74%.

Ore 18 – Con De Luca Presidente ci sono i seguenti partiti: Partito Democratico, Noi Campani, Centro Democratico, Italia viva, Davvero partita animalista, Liberaldemocratici- moderati, Campania Libera, De Luca Presidente, Democratici e progressisti, Europa verde-Demos democrazia solidale, Partito Repubblicano- Lega per l’Italia, Partito socialista, + Campania in Europa, Fare democratico-popolari, Per le persone e la comunità.

I candidati in Campania

De Luca

Caldoro

Ciarambino

Angrisano

Cirillo

Saltalamacchia

Granato

Ore 17.43 – Seconda sezione con due voti per De Luca

Ore 17.40 – Prima sezione in Campania: De Luca sei voti, Caldoro due, Ciarambino 1.

Ore 17.35 – Di 44589 su 61622 al momento il sì è al 69,2 %, il no al 30, 8%

Ore 17.20 – Detto della Campania, in Puglia è testa a testa tra Emiliano e Fitto, in Toscana avanti il centrosinistra di pochissimo. Veneto a Zaia, Marche al centrodestra. Aosta , Lega in vetta

Ore 17.10 – Il sì al referendum è al 68,1%

Ore 17.00 – il primo exit poll porta il Presidente De Luca al 54%, mentre Caldoro si ferma intorno al 27%.

I nostri inviati Francesco Ricciardi e Francesco Vassura dalla stazione Marittima di Napoli hanno raccolto i primi dati in diretta per il voto del Referendum: in testa il sì, con il 67,8%. A breve tutti gli aggiornamenti del caso.

Graziano: competenza e professionalità per la Regione Campania. Gli altri? Tempo e voti persi!

in News/Primo Piano by

Stefano Graziano: Ingegnere.

Stefano Graziano: Presidente commissione sanità in Regione.
Stefano Graziano: ex consulente a Palazzo Chigi di Enrico Letta.
Stefano Graziano: commissario in Calabria.
Stefano Graziano: unico politico casertano con rapporti anche fuori regione Campania con i massimi livelli politici nazionali e internazionali.
Stefano Graziano: valori, serietà, competenza e professionalità al servizio di tutta terra di lavoro.
Stefano Graziano: un voto sano, pulito e garantista. Gli altri? Solo tempo e voti persi!!! Notix dixit!!!

Go to Top