DAILY MAGAZINE

Tag archive

abusiva

Discarica abusiva a San Giuseppe Vesuviano

in Campania News by

Il Comando dei Carabinieri di San Giuseppe Vesuviano ha individuato e sequestrato una discarica abusiva realizzata su un fondo agricolo di circa 600 mq. Nell’area erano accumulate montagne di rifiuti ferrosi, bombole di gas, pneumatici, elettrodomestici arrugginiti e barattoli di vernice. La discarica – scrive Sky Tg24 – è stata sottoposta a sequestro e il proprietario del fondo è stato denunciato.

Sequestrata una discarica abusiva ad Agerola

in Campania News by

I Carabinieri di Agerola, insieme alla Stazione Forestale di Castellammare di Stabia, hanno sequestrato un’area di 5000 mq e denunciato 4 proprietari del fondo: era presente una discarica abusiva dove – scrive Il Roma – erano stoccati 40 metri cubi di rifiuti speciali, tra cui materiali ferrosi e scarti edili. Presenti anche terra e roccia da scavo misti a materiali di demolizione edile.

Sequestrata dalla Guardia di Finanza una fabbrica di abbigliamento a Somma Vesuviana

in Campania News by

Blitz della Guardia di Finanza che ha sequestrato a Somma Vesuviana una fabbrica abusiva dedita alla lavorazione e confezionamento di capi d’abbigliamento contraffatti. Sono stati denunciati dei lavoratori provenienti dalla Cina e residenti tra Somma Vesuviana e Terzigno.

Sottoposti a sequestro – scrive la redazione di SkyTg24 oltre mille capi contraffatti pronti ad essere immessi sul mercato ed in aggiunta materiali, macchinari ed etichette false con scritto “Made in Italy”.

Occupazione abusiva, sequestrate attrezzature balneari a Marechiaro

in Campania News by

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sequestrato nella zona dello scoglio di Marechiaro varie attrezzature balneari.

In particolar modo due soggetti avevano abusivamente occupato un’area demaniale marittima svolgendo attività di noleggio di lettini e sedie; i finanzieri nel corso dell’intervento hanno notato tali stabilimenti abusivi stessero esercitando queste attività senza alcuna autorizzazione, procedendo al sequestro di 240 lettini ed oltre 50 sedie. Inoltre – scrive Il Mattino – nell’ambito della stessa indagine sono stati scoperti due lavoratori “in nero” che svolgevano il c.d. servizio “navetta” per i bagnanti in modo illecito.
Nei confronti del datore di lavoro dei barcaioli è stata richiesta la sospensione dell’attività commerciale e proposta la  “maxisanzione”, che va da 1.800 a 10.800 euro per ciascun dipendente non in regola. Sono state poi elevate sanzioni, fino ad un massimo di 11.000 euro, per le 2 imbarcazioni che effettuavano senza autorizzazione il trasporto di persone a pagamento.
I titolari del lido sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria e dovranno rispondere di occupazione abusiva di spazio demaniale mentre sono in corso approfondimenti per valutare l’entità dell’evasione fiscale.

Go to Top