Somma Vesuviana conferma la chiusura delle scuole fino al 7 Dicembre

in Campania/Campania News by

“Pochi minuti fa ho firmato ordinanza sindacale con la quale si proroga la sospensione delle attività didattiche in presenza, in tutte le scuole di ogni ordine e grado fino al 7 Dicembre. Dunque le scuole continueranno con la DAD”, Lo ha annunciato poco fa Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana, comune del napoletano.

“L’ordinanza proroga anche la chiusura fino al 7 Dicembre anche di tutti i Circoli Ludici e ricreativi, della Biblioteca Comunale e di Piazza Europa. Permane il divieto di forme di aggregazione e riunioni al chiuso e all’aperto, anche connesse ad eventi celebrativi che si svolgano in forma di corteo e comunque non in forma statica e con postazioni fisse, le stesse sono limitate ai soli familiari congiunti. Per tutte le piccole e medie strutture di vendita è fatto obbligo di esporre all’esterno dell’esercizio, un cartello indicante il numero massimo di avventori che possono trovarsi contemporaneamente all’interno dei locali, in base alla superficie netta calpestabile, in modo da garantire il distanziamento secondo le normative vigenti. Nei condomini permane l’obbligo di sanificazione degli spazi di uso comune qualora siano accertati casi di positività al Covid 19. Si raccomanda a tutti gli esercenti di sanificare i propri locali esponendo con cadenza settimanale, all’esterno dell’attività, l’autocertificazione attestante l’avvenuta sanificazione ed i prodotti utilizzati. Per esercizi commerciali dove è previsto l’uso di carrelli, l’ordinanza prevede l’igienizzazione degli stessi e delle postazioni cassa almeno due volte al giorno. Si raccomanda agli amministratori dei condomini di provvedere, con cadenza mensile, alla sanificazione degli spazi ad uso comune, ed esporre in modo ben visibile all’ingresso, la documentazione attestante l’avvenuta sanificazione degli ambienti e la tipologia di prodotti utilizzati”, continua il sindaco.

“Nell’ultima Conferenza dei Sindaci del Vesuviano – ha concluso Di Sarno– e che si è svolta ieri pomeriggio, abbiamo concordato all’unanimità sulla necessità di adottare ulteriori misure restrittive, nell’ottica della migliore gestione dell’emergenza in atto ed in relazione alla gravità della potenziale diffusione del Coronavirus”.