Scommesse clandestine. Sequestrate 6 agenzie, quindici arresti su Napoli e Palermo

in Breaking news/News by

Il risultato finale è di quindi arresti e sei agenzie di scommesse sequestrate nell’ambito dell’operazione “All In”, coordinata dalla Procura di Palermo e condotta dalla Guardia di Finanza siciliana per contrastare il fenomeno delle scommesse clandestine.

Sei persone sono finite direttamente in carcere, mentre per altre nove sono scattati gli arresti domiciliari. Le accuse sono associazione a delinquere finalizzata all’esercizio abusivo delle scommesse, truffa ai danni dello Stato e trasferimento fraudolento di valori.

Le agenzie di scommesse sequestrate, su richiesta del Gip, sono tra Napoli e Palermo. L’indagine già a Giugno aveva portato all’arresto di dieci persone indagate per partecipazione e concorso esterno a Cosa Nostra, riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori, oltre che per aver favorito alcune articolazioni mafiose.

Gli inquirenti hanno scovato un circuito illecito di scommesse in contanti dei clienti che venivano convogliate su dei “conti gioco” di persone terze mediante l’uso di piattaforme di gioco illegali e straniere. L’organizzazione in questo modo riusciva a far muovere ingenti flussi di denaro irrintracciabili per le casse delle Dogane e dei Monopoli dello Stato. In questo modo evitavano anche di pagare le tasse e si sottraevano a disposizioni in materia di antiriciclaggio.