DAILY MAGAZINE

Primo Piano

Coronavirus, in arrivo in Campania contingenti dell’Esercito: 100 unità per questa prima fase

in Breaking news by

Alcuni contingenti dell’Esercito sono in arrivo in Campania per affiancare le Forze dell’Ordine nei controlli sul territorio necessari per il rispetto dei divieti sanciti dalle ordinanze nazionali e regionali. Complessivamente saranno impegnate 100 unità per questa prima fase. Poi si procederà a una programmazione più organica. Lo ha comunicato questa mattina al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, secondo quanto riferito dalla Regione. Per definire nei dettagli l’organizzazione della missione, si riunisce oggi il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica con i prefetti della Campania interessati.

Coronavirus, morto parroco di Caggiano: era all’incontro di neocatecumenali svoltosi nel Cilento

in Breaking news by

Nuova vittima in Campania per Coronavirus: si tratta del parroco di Caggiano (Salerno), don Alessandro Brignone. Aveva 45 anni. Il cuore del parroco ha cessato di battere questa mattina intorno alle ore 6 nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Polla (Salerno) dove era ricoverato da martedì sera. Il sacerdote, originario di Salerno, si era infettato partecipando ad un incontro di neocatecumanali svoltosi a fine febbraio in una struttura alberghiera di Atena Lucana (Salerno). Dallo stesso incontro é partito il focolaio del Covid -19 nel Vallo di Diano che ha portato alla messa in quarantena di quattro comuni: Atena Lucana, Caggiano, Polla e Sala Consilina.

Dopo un litigio per futili motivi, uccide la madre con 5 coltellate: 23enne arrestato nel brindisino

in Breaking news by

La scorsa notte un 23enne ha ammazzato la propria madre a San Vito dei Normanni colpendola al torace per cinque volte con un coltello a serramanico. Il giovane, Asciano Andrea, è stato arrestato dai carabinieri. I militari l’hanno bloccato vicino al portone d’ingresso del palazzo in cui si trova la casa dove viveva con sua madre, la 51enne Rossella Cavaliere, e sua sorella di 29 anni. A quanto si apprende, l’omicidio sarebbe avvenuto dopo un litigio per futili motivi.

Coronavirus, Bergamo: il dolore sul web per le immagini delle bare trasportate dai camion militari

in Breaking news by

Hanno causato impressione e dolore sul web le immagini dei camion militari che da Bergamo portano le salme di malati di coronavirus in altre province per essere cremate in quanto nei cimiteri bergamaschi non c’è più posto. “Questa dei camion dell’esercito che portano via i cadaveri da Bergamo è una delle foto più tristi della storia del nostro paese. Siamo italiani ed è in momenti come questi che tiriamo fuori il meglio di noi. Ne usciremo e lo faremo anche per loro. Tutti insieme”, scrive Orazio su Twitter. Scrive un altro: “Bergamo Mia questa notte non ho più parole , non ho più forza , non ho più nemmeno un ‘andrà tutto bene’. Questa notte ho solo lacrime , ho solo dolore. Bergamo mia ti ho dato troppe volte per scontata. E stanotte pure l’anima urla di dolore”. “È una foto di guerra. L’esercito che porta via le bare in esubero al cimitero monumentale di Bergamo”, commenta un altro utente.

Coronavirus, Papa prega per i carcerati: “Per loro in questo momento incertezza e pensiero alle famiglie”

in Breaking news by

Il Papa continua a pregare per l’emergenza coronavirus. Oggi il pensiero, prima di cominciare la messa a Santa Marta, è stato per “i carcerati che soffrono tanto questo momento di incertezza e di dolore”. Non sanno “che cosa accadrà dentro il carcere” e pensano “alle loro famiglie, come stanno, se qualcuno è ammalato, se manca qualcosa”. Il pontefice ha invitato dunque a pregare “per i fratelli e le sorelle che sono in carcere”.

Coronavirus, anche le suore dei conventi si adoperano per realizzare mascherine: accade nella diocesi di Avellino

in Breaking news by

Anche le suore dei conventi si stanno adoperando per la realizzazione di mascherine. In particolare accade nella diocesi di Avellino. “Due dei monasteri della diocesi, sono attualmente impegnati nella realizzazione di mascherine: le suore Oblate di Avellino e le suore Benedettine di Mercogliano ne hanno già realizzate qualche centinaio per distribuirle a quanti ne facciano richiesta nella diocesi”: lo ha riferito a Vatican News lo stesso vescovo di Avellino, monsignor Arturo Aiello. Come Chiesa “il primo imperativo è essere presenti, vicini. Le campane suonano lo stesso, anche se segnano l’orario di celebrazione a cui non si può partecipare, ma costituiscono una sorta di segnale per i fedeli, il segnale che la Chiesa – sottolinea il vescovo – non si è ritirata sull’Aventino”.

Coronavirus, 475 vittime in sole 24 ore: Governo al lavoro per una nuova stretta. Conte: “Il blocco totale andrà avanti”

in News/Primo Piano by

Con l’Italia che ha superato anche la Cina per numero di morti in un solo giorno – 475 sono le vittime delle ultime 24 ore, 319 delle quali in Lombardia – il governo valuta la possibilità di prorogare oltre il 3 aprile le misure in atto e si prepara a varare una nuova stretta per tentare di arginare i comportamenti scorretti di chi ancora continua a spostarsi senza motivo, vanificando il sacrificio imposto a milioni di italiani e lo sforzo immane del sistema sanitario per contenere il coronavirus. Le misure restrittive – spiega il premier Giuseppe Conte – funzionano, e quando si raggiungerà il picco, e il contagio comincerà a decrescere, non si potrà tornare subito alla vita di prima. Pertanto, i provvedimenti del governo – dalla chiusura di molte attività a quello sulla scuola – non potranno che essere prorogati. Conte invita tutti al buon senso, poi fa sapere che si lavora ad un decreto per lo sblocco di investimenti pubblici per decine di miliardi e a un intervento a tutela delle aziende strategiche italiane”.

Coronavirus, disco verde del Governo all’intervento dell’Esercito in Campania per evitare assembramenti

in Breaking news by

Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, ha avuto colloqui telefonici con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, con il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e con il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini. De Luca ha incassato l’ok del Governo affinchè vi sia il contributo delle Forze Armate nei controlli per il rispetto delle ordinanze che hanno l’obiettivo del contenimento del contagio da Covid-19, e ciò avverrà nelle aree che di volta in volta verranno individuate e segnalate nella nostra regione. “Sarà un contributo importante, con grande misura ed equilibrio – ha dichiarato De Luca, che ieri aveva sollecitato il Governo per ottenere l’intervento dei militari – ma anche con determinazione. Non è possibile estendere il servizio all’intero territorio italiano, ma vi sono aree in cui è necessario dare un segnale di fermezza e anche di repressione rispetto a comportamenti irresponsabili”.

Emergenza coronavirus, in una settimana 43mila denunciati: la maggior parte fuori casa senza motivo. I dati del Viminale

in Breaking news by

E’ di un milione di persone controllate e 43mila denunciate il bilancio della prima settimana di controlli realizzati dalle forze del’ordine in seguito ai provvedimenti per il contenimento della diffusione del Coronavirus. E’ quanto emerge dai dati del Viminale. La grande maggioranza delle denunce riguarda cittadini che hanno infranto l’articolo 650 del Codice penale, non avendo rispettato un provvedimento dell’autorità: sono stati, ossia, trovati in giro senza motivazioni valide. Martedì sono state controllate 187.455 persone: 8.089 sono state denunciate in base all’articolo 650, altre 204 per falsa attestazione a pubblico ufficiale. Nella stessa giornata sono stati controllati 111.512 esercizi commerciali: 154 titolari sono stati denunciati e per 33 esercizi è stata sospesa l’attività. I controlli sono stati avviati lo scorso 11 marzo. Il primo giorno i denunciati furono poco più di 2mila. Il secondo giorno si è assistito al raddoppio delle denunce ed il terzo queste ultime hanno toccato quota 7mila. Il dato di ieri è il più alto, ad indicare una maggiore capillarità e severità nei controlli, ma anche che continuano ad essere tante le persone in giro nonostante i divieti. E dal nord al sud si registrano diversi casi.

Coronavirus, il premier Conte convoca un vertice sull’emergenza a Palazzo Chigi

in Breaking news by

Il premier Giuseppe Conte ha convocato una riunione sull’emergenza Coronavirus con il capo delegazione Pd Dario Franceschini, la capo delegazione di Iv Teresa Bellanova, con il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e con il titolare degli Esteri Luigi Di Maio. In collegamento video ci sono il deputato Luigi Marattin di Iv e Maria Cecilia Guerra di Leu, il viceministro al Mef Antonio Misiani. Presente anche il sottosegretario Riccardo Fraccaro.

Coronavirus, sale il numero dei medici deceduti. Intanto la Lombardia lancia l’allarme: “O la curva scende o bisognerà valutare misure più rigide”

in Breaking news by

Sale il numero dei medici deceduti per coronavirus. E’ deceduto oggi il segretario della Federazione dei medici di Medicina generale (Fimmg) di Lodi, Marcello Natali. La notizia è confermata dalla stessa Fimmg. Natali aveva 57 anni e non aveva particolari gravi patologie pregresse. Dopo il ricovero a Cremona, era stato trasferito a Milano e ricoverato intubato in terapia intensiva per una grave polmonite bilaterale. Natali esercitava la sua attività di medico di famiglia nell’area di Codogno. Intanto dalla Lombardia arriva un nuovo allarme. “Domenica o la curva scende o probabilmente bisognerà valutare l’assunzione di misure un po’ più rigide”. Lo ha detto l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, parlando dell’andamento dei contagi da Coronavirus. “Io spero che i sacrifici di molti e l’atteggiamento consapevole dei lombardi possa essere sufficiente”, ha aggiunto.

Coronavirus, Papa Francesco: “Non sprecate questi giorni difficili”

in Breaking news by

Non sprecate questi giorni difficili” dice il Papa intervistato in apertura di prima pagina dalla Repubblica, riflettendo sul momento di emergenza per il coronavirus. “Ho chiesto al Signore di fermare l’epidemia: Signore, fermala con la tua mano – dice Francesco raccontando il suo ‘pellegrinaggio’ a piedi a Roma al crocifisso dei miracoli di San Marcello al Corso – ho pregato per questo”. “In questi giorni difficili possiamo ritrovare i piccoli gesti di vicinanza e concretezza verso le persone che sono a noi più vicine. Una carezza ai nostri nonni, un bacio ai nostri bambini, alle persone che amiamo – racconta il Pontefice – sono gesti importanti, decisivi. Se viviamo questi giorni così, non saranno sprecati”.

Milano, sanificate 700 tra vie e piazze: avanti così almeno fino al 3 aprile

in Breaking news by

A Milano proseguono gli interventi di sanificazione di vie e piazze della città per l’emergenza Coronavirus. Dal 13 al 17 marzo le squadre Amsa, la società di A2A che si occupa della raccolta differenziata e della pulizia delle città, hanno percorso circa 400 chilometri di strade, effettuando il lavaggio di oltre 700 vie e piazze di Milano. Gli automezzi dedicati al servizio impiegano per la sanificazione un igienizzante, ipoclorito di sodio in soluzione acquosa. Le attività andranno avanti almeno fino al 3 aprile. Tutti i servizi di raccolta differenziata porta a porta, come spiega l’azienda in un comunicato, sono regolari così come il servizio di prenotazione e ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti su strada. I cittadini positivi al tampone per il coronavirus o in quarantena, come spiega Amsa, non devono effettuare la raccolta differenziata.

Coronavirus, salgono i contagi: picco dopo il 25 marzo. L’Oms lancia l’allarme: “Rischio che epidemia possa tornare”

in Breaking news by

Salgono i numeri dell’epidemia di coronavirus in Italia, con 26.062 casi (2.989 in più rispetto a lunedì) e il numero complessivo dei contagiati, comprese vittime e guariti, è pari a 31.506; i decessi solo aumentati a 2.503 (345 più di lunedì), confermando l’incremento del 10% che si osserva da giorni. Sono cifre che confermano la tendenza generale, mentre l’attenzione si sposta verso la situazione nel Centro-Sud ed è ancora difficile dire quando ci sarà il picco, che potrebbe arrivare fra il 25 marzo e il 15 aprile. Nel frattempo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) avverte che esiste il rischio che l’epidemia possa tornare. “Il rischio che l’epidemia di Covid-19 dopo questa prima fase possa in seguito ripartire c’è, a partire dalla Cina, dove certo non tutta la popolazione è stata colpita”, ha detto il direttore generale aggiunto dell’Oms, Ranieri Guerra, a margine della conferenza stampa della Protezione civile.

Coronavirus, in vigore il ‘Cura Italia’: decreto pubblicato su edizione straordinaria della Gazzetta Ufficiale

in News/Primo Piano by

Scattano da subito le norme del decreto “Cura Italia” con la pubblicazione su una edizione straordinaria della Gazzetta Ufficiale, che riporta la data di ieri pur essendo stato pubblicato in nottata. Il provvedimento su “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” è stato firmato questa notte dal presidente della Repubblica ed è composto da 127 articoli che confermano l’impianto anticipato nei giorni scorsi. Il provvedimento, per il quale sono state necessarie 67 pagine della Gazzetta Ufficiale, è suddiviso in cinque maxi capitoli: misure di potenziamento del servizio sanitario; misure a sostegno del lavoro; misure a sostegno della liquidità attraverso il sistema bancario; misure fiscali a sostegno delle famiglie e delle imprese; ulteriori disposizioni. In quest’ultimo ‘titolo’, che spazia dalla pulizia straordinaria delle scuole al potenziamento delle reti di telecomunicazioni, vi sono anche le norme per la costruzione delle newco di Alitalia, con un fondo da 500 milioni, e per il rinvio del referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari che si potrà indire entro duecentoquaranta giorni dall’ordinanza che lo ha ammesso e che risale a fine gennaio (ultima data utile il 22 novembre).

Coronavirus, Lombardia: 4 detenuti positivi. Casi registrati a Milano, Pavia e Voghera

in Breaking news by

Un detenuto di 19 anni, originario del Ghana, che era recluso nel carcere di San Vittore, è risultato positivo al coronavirus e si trova attualmente ricoverato all’ospedale Niguarda di Milano. In questi giorni anche due detenuti del carcere di Pavia sono risultati positivi al Covid-19, così come un detenuto del carcere di Voghera (Pavia). Anche due medici del carcere di Brescia sono risultati positivi al Coronavirus. Lo si apprende da fonti di polizia penitenziaria. Già all’interno del carcere Sant’Anna di Modena dove circa dieci giorni fa è scoppiata la rivolta, che ha portato alla morte di nove detenuti a quanto pare per overdose di farmaci, era stato precedentemente riscontrato un caso di Coronavirus in un carcerato. Un altro caso c’era stato nel carcere di Lecce.

Coronavirus, ennesima fake news in rete: nessuna chiusura per il comune di Torre del Greco. De Luca: “Segnaleremo gli irresponsabili alla Polizia Postale”

in Breaking news by

Un’altra delle tante fake news che girano sulla rete: riguarda una fantomatica ordinanza di chiusura del comune di Torre del Greco. “Tutto falso. Produrre queste bufale e farle girare è da irresponsabili – tuona il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca – e costituisce reato. Segnaleremo ogni fake news rilevata alla polizia postale. Vi invitiamo, invece, a seguire gli aggiornamenti che costantemente vengono pubblicati sul sito del Ministero, sul sito istituzionale della Regione Campania e sui nostri canali social”.

Coronavirus, un ospedale nei due padiglioni della Fiera di Milano: Bertolaso al lavoro

in Breaking news by

In Lombardia ci sono 14.649 positivi al coronavirus e 1.420 decessi, 202 in più rispetto a ieri, mentre in terapia intensiva sono ricoverate 823 persone, 56 in più rispetto a ieri. Bisogna partire da questi dati per avere un’idea della corsa contro il tempo che si sta facendo nella regione più colpita per arrivare ad allestire un ospedale da 400 posti di terapia intensiva per i malati di Covid19. Il luogo è stato trovato, due padiglioni di Fiera di Milano, l’uomo per gestire l’emergenza pure: è Guido Bertolaso, nominato consulente personale del governatore lombardo Attilio Fontana, tornato ieri dal Sudafrica per mettere in piedi in tempi record la struttura che, sottolinea il presidente della Regione Attilio Fontana, “potrà essere un punto di riferimento per tutto il paese”. “Sono qui – dice l’ex capo della protezione civile – in punta di piedi, darò una mano con il mio team e sono sicuro che riusciremo a fare un lavoro straordinario anche con la collaborazione della Protezione Civile nazionale e di tutte le forze migliori del nostre paese”. “Sono italiano, orgoglioso di esserlo – aggiunge Bertolaso, che il 20 marzo compirà 70 anni – ho lavorato tutta la mia vita per il mio paese e ho combattuto all’estero quando qualcuno criticava l’Italia”.

Sanità, scuola e lavoro: ecco tutte le misure del decreto legge ‘Cura Italia’

in Breaking news by

Bonus a chi va al lavoro e cassa integrazione per chi altrimenti rischierebbe di perderlo. Indennità per gli autonomi, per gli stagionali, per i lavoratori dello spettacolo, tra i più colpiti dall’emergenza Coronavirus. Garanzie per evitare che si chiudano i rubinetti del credito, soprattutto per le piccole e piccolissime imprese.
E poi mano tesa alle famiglie, che devono districarsi tra smart working e figli a casa da scuola, con congedi speciali e pc gratis per chi altrimenti non si può permettere di seguire le lezioni online. Il governo vara una vera e propria manovra ‘Cura Italia’, non solo per la quantità di risorse, 25 miliardi, ma anche per il ventaglio delle misure messe in campo per frenare l’impatto economico del Coronavirus. Nel provvedimento, oltre 120 articoli, trovano spazio anche aiuti per l’agricoltura e per l’autotrasporto, e pure il trasporto aereo, non solo con 200 milioni aggiuntivi per il fondo di solidarietà, che alimenta gli ammortizzatori per piloti, assistenti di volo e tutti i lavoratori del comparto, ma anche altri 600 milioni e una soluzione alternativa per Alitalia – una newco pubblica – se alla scadenza di mercoledì non si dovesse presentare nessuno con una offerta.
BONUS PER I MEDICI, PIU’ STRUTTURE E MASCHERINE: Uno dei pilastri dell’intervento è quello per la sanità, che avrà più risorse per oltre un miliardo, cui si aggiunge il miliardo e mezzo destinato alla Protezione civile. I fondi serviranno per gli straordinari di medici e infermieri, in prima linea per l’emergenza, per aumentare i controlli in porti e aeroporti, per reparti temporanei, dentro e fuori dagli ospedali. Per aumentare i posti letto anche la sanità privata si dovrà mettere a disposizione delle Regioni e la Protezione civile, anche su input del nuovo supercommissario Domenico Arcuri, potrà requisire anche alberghi per ospitare le persone in quarantena.
CIG PER TUTTI, AUTONOMI, TUTELE PER LA P.A.: I periodi di sorveglianza attiva, per tutti i lavoratori, saranno equiparati alla malattia e non conteranno per il periodo di comporto (superato il quale altrimenti si può essere licenziati). Stop anche ai licenziamenti per due mesi. La cassa integrazione, ordinaria o in deroga, potrà essere richiesta per 2 mesi da tutte le imprese, anche con un solo dipendente. Partite Iva, professionisti, collaboratori, potranno invece ottenere una indennità una tantum di 600 euro per il mese di marzo, poi per aprile si valuterà se proseguire. Lo samrt working diventa la normalità per tutta al Pubblica amministrazione, ed è incoraggiato per tutti, mentre chi dovrà comunque andare in azienda o in ufficio avrà un premio di 100 euro in busta paga.
CONGEDI SPECIALI, 1000 EURO A SANITARI PER BABYSITTER: Chi non può lavorare da casa potrà chiedere fino a 15 giorni di congedo speciale, retribuito al 50%, se ha figli fino ai 12 anni. In alternativa si potrà richiedere un voucher per la babysitter di 600 euro, che sale a 1000 euro per medici, infermieri, operatori sanitari e ricercatori. Le tutele sono aumentate in caso di disabilità, con 24 giorni in più in 2 mesi di permessi da legge 104, niente limiti di età per il congedo speciale e corsia agevolata per lo smart working. Per consentire a tutti di fare lezione online arriva un fondo da 85 milioni: 70 serviranno a dare pc in comodato d’uso ai meno abbienti.
MUTUI PRIMA CASA, SOSPENSIONE ANCHE PER AUTONOMI: Per le famiglie più in difficoltà sarà più facile accedere al ‘Fondo Gasparrini’ per la sospensione delle rate del mutuo sulla prima casa fino a 18 mesi. Non servirà l’Isee per chi perde il lavoro da dipendente. Potranno fare domanda anche gli autonomi che autocertifichino un calo di fatturato di almeno il 33%.
STOP ALLE TASSE FINO AL 31 MAGGIO PER I PIU’ COLPITI: Le filiere che già ora stanno contando i danni, dal turismo alla ristorazione, dallo sport alla cultura ai trasporti, fino ai servizi educativi, potranno anche avvantaggiarsi della sospensione fino al 31 maggio dei versamenti di ritenute, contributi, premi assicurativi e Iva, da saldare poi anche in 5 rate. Chi ha fatturato oltre i 2 milioni di euro o non rientra tra i settori più colpiti dovrà pagare entro venerdì 20 marzo.
5 MLD PER LE IMPRESE, ATTIVANO 340 MLD LIQUIDITA’: Per aiutare le imprese il governo stanzia anche 5 miliardi tra fondi e garanzie che attiveranno “340 miliardi” di accesso al credito. Si va dal congelamento delle rate in scadenze fino al 30 settembre, al congelamento dei prestiti bullet (con restituzione in rata unica), al potenziamento del fondo di Garanzia per le PMI, all’effetto della maggiore patrimonializzazione derivante dalla conversione delle DTA in credito d’imposta e alle garanzie CdP specifiche per l’erogazione di nuovo credito.

Coronavirus, Protezione civile: “Superati 2mila morti, ma la curva dei nuovi infetti non cresce. Si spera di consolidare il trend”

in News/Primo Piano by

Oltre duemilacento vittime finora in Italia per il Covid-19 (per la precisione 2.158), ma il trend di contagi è stabile, se non in calo. Le ultime cifre sui malati nel Paese accendono una prima fievole speranza: la curva dei nuovi infetti, ora al +11,9%, non cresce più al ritmo che si temeva. Sono complessivamente 23.073 le persone positive, con un incremento rispetto al giorno precedente di 2.470, quando l’aumento invece era stato di 2.853. Un dato che però non comprende i numeri di Puglia e provincia autonoma di Trento. Anche in Lombardia, la regione più colpita, la spinta percentuale non è in aumento. E sui dati generali, il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, sottolinea: “Ci sono 414 nuovi guariti, più di ieri”. Ma aumentano i malati in terapia intensiva: 179 in più, per un totale di 1.851 in tutta Italia e un aumento in Lombardia (complessivamente 823). A guardare i dati con “fiduciosa attenzione” è anche il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli: “Una decrescita degli aumenti… E’ un bell’ossimoro. E’ un segnale di quanto potrebbero darci tutte le misure finora intraprese. Va consolidato nel giro dei prossimi 1-2 giorni”. 

1 680 681 682 683 684 689
Go to Top