Napoli, riabilitato tra i Carabinieri dopo 14 anni per un errore giudiziario: l’incredibile storia di Alfonso Bolognesi

in Campania by

Un’incredibile storia ha coinvolto l’ex Carabiniere Alfonso Bolognesi, che è tornato ad indossare l’uniforme dopo 14 anni per un errore giudiziario. La sua storia sarà raccontata in un libro dal titolo “Vittima innocente: la storia di un errore giudiziario”, scritto da Raffaele Crisileo, l’avvocato che ha seguito l’uomo nel suo calvario giudiziario.

L’errore giudiziario gli è costato oltre tre anni di carcere, riabilitato da una sentenza di revisione che lo ha definitivamente assolto. La divisa fu tolta a Bolognesi il 28 ottobre del 2008, arrestato nell’ambito di un’indagine della Dda di Napoli con l’accusa di essere la “talpa” del clan dei casalesi. Come scrive l’Ansa, dopo cinque processi fu condannato a quattro anni di carcere per corruzione con l’aggravante mafiosa, scontandone poi tre e mezzo. Nel 2019 la sentenza di assoluzione emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere aprendo la strada al processo di revisione della condanna definitiva per corruzione mafiosa, che si è svolto ad inizio 2021 davanti alla Corte di Appello di Roma.