Napoli, nuova aggressione agli operatori sanitari del 118: minacce di morte ed offese

in Campania by

Non si ferma la scia di violenza nei confronti del personale del 118 di Napoli. Nel weekend due persone hanno minacciato l’autista di un’ambulanza che procedeva a sirene spiegate, così come racconta l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate in una nota.

È accaduto alla postazione 118 di Pietravalle sabato sera intorno alle 20.00, l’equipaggio era diretto al centro dialisi DIDA a scala Montesanto (quartieri spagnoli- Napoli). Improvvisamente vengono affiancati da due loschi figuri su un motociclo che bussando violentemente sulla fiancata del mezzo fermano la corsa ed esclamano: “hai capito che qui le sirene non le devi usare? Spegnile altrimenti ti sparo” e successivamente una serie di offese non ripetibili. L’autista impaurito allerta le Forze dell’Ordine“.

Nell’attesa dell’arrivo della polizia l’equipaggio resta in ostaggio del quartiere senza potersi muovere in quanto i facinorosi facevano ronde continue intorno a loro! Arrivati i poliziotti ,i sanitari vengono letteralmente scortati a sirena fuori dal quartiere! Purtroppo il problema delle sirene non gradite è molto comune a Napoli , ci sono quartieri dove sono bandite, tipo Sanità , quartieri spagnoli, rione traiano. Evidentemente le sirene sono non gradite poiché il paziente all’interno non è un loro congiunto“, conclude l’organizzazione.