Napoli, intensificati i controlli “movida”: sanzioni agli esercizi commerciali per vendita di alcool e tre denunce

in Campania by

Ieri, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti dei Commissariati San Ferdinando, Decumani, Montecalvario e Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli, personale del servizio autonomo della Polizia Locale del Comune di Napoli e della Polizia Metropolitana hanno effettuato controlli in zona Chiaia, al centro storico, nei quartieri Spagnoli e al Vomero.


Nel corso dell’attività gli agenti del Commissariato San Ferdinando hanno identificato 53 persone, controllato 12 veicoli e 5 esercizi commerciali sanzionando i titolari per aver somministrato bevande alcoliche oltre l’orario consentito e 4 di essi anche per aver violato le prescrizioni del nulla osta di impatto acustico.
I poliziotti hanno altresì denunciato 3 persone con precedenti di polizia poiché sorprese nuovamente ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo; due di queste sono state altresì denunciate per inosservanza agli obblighi del DACUR (divieto di accesso alle aree urbane) cui sono sottoposte. A tutte è stato notificato un ordine di allontanamento.
Gli agenti del Commissariato Decumani nel centro storico hanno identificato 65 persone, contestato 14 violazioni del Codice della Strada per sosta vietata, rimosso 11 veicoli in divieto di sosta ed altresì controllato 8 esercizi commerciali.
Ancora, nei quartieri Spagnoli, in via Toledo, corso Vittorio Emanuele e in largo Berlinguer, gli operatori hanno identificato 27 persone, controllato 9 locali commerciali, contestato 25 violazioni del Codice della Strada per divieto di sosta e guida senza casco protettivo, nonché rimosso 7 veicoli per divieto di sosta.
Infine, gli agenti del Commissariato Vomero hanno effettuato controlli a San Martino, nelle vie Falcone, Scarlatti e Giordano e nelle piazze Vanvitelli e Medaglie D’Oro dove hanno identificato 50 persone, di cui 7 con precedenti di polizia, controllato 5 esercizi commerciali, contestato 8 violazioni del Codice della Strada per sosta vietata e rimosso 17 veicoli per divieto di sosta.