La vera malasanità campana sono le carriere e le nomine! Continuano le trappole e le cattiverie contro De Luca? Ah, saperlo…

in Breaking news/News by

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca “e’ passat nu guaio” con una parte di questi mascalzoni della Sanità Campana. Pensano solo alle carriere, alle nomine, a chi vuole fare il Primario, chi vuole essere trasferito vicino casa, chi è fornitore sottobanco, chi tiene le convenzioni private, gestire la Sanità è un macello ed è per questo motivo che noi sostenevamo che doveva nominare un assessore alla Sanità ad hoc. Un mezzo assessore come tutti gli altri che faceva capo a lui e il gioco era fatto. Siamo un giornale che dice le cose come stanno: nude e crude. Le mezze chiacchiere e le mezze misure non servono a nulla! La pandemia gestita in prima persona da De Luca va benissimo ma serve chi si “prende le mazzate” al suo posto, in quanto i social hanno fatto montare la testa a tutti e ormai sono tutti grandi uomini e grandi donne ma fuori dai social sono gente che non valgono niente. Questo è il brutto dei social!

Ma ora parliamo delle cose serie: la linea oramai è decisa e non può più essere cambiata, ma visto che il Presidente della Commissione Sanità non parla, visto che nemmeno gli assessori parlano, e visto che anche i capigruppo di maggioranza non parlano, tranne Mario Casillo che qualcosa per bon ton lo ha detto, andrebbe fatta una riunione e una tiratina di orecchie a tutti. Quando De Luca è forte tutti a dire “Viva De Luca”, quando lo attaccano “la colpa è di De Luca”. Allora và fatta una strategia una volta per tutte e solo così finisce anche questa pandemia mediatica negativa. Anche perchè se cade il Governo e viene fatto il nuovo rimpasto i nemici interni ed esterni già sono sul piede di guerra e pronti a buttare veleno sulla Presidenza? Ah, saperlo…