Intervista all’editore Nicola Turco. “Covid; momenti difficili per tutti ma non dobbiamo mollare di un millimetro. Continueremo con la sana e libera informazione”

in Breaking news/News by

Presidente buongiorno: come ogni anno le toccano gli Auguri e il resoconto.

Turco: Ciao a tutti, il 2020 con tutta la pandemia in corso siamo cresciuti come Tv e come quotidiani. Al di fuori dei tre Canali televisivi TelePrima con i quali abbiamo realizzato sette programmi autoprodotti in prima serata, tg flash, tg delle 13 e delle 21 oltre che alla rassegna stampa tutte le mattine alle 7, anche l’anno delle testate giornalistiche Notix e CasertaPrimaPagina è andato benissimo. E quest’anno abbiamo fatto anche altro: sono nati Sport91, quotidiano nazionale on line sullo sport e due settimanali cartacei: Tabloid Napoli e Tabloid Benevento.

Presidente, è stato fatto un grande lavoro. Cosa manca ancora?

Manca tanto, per una comunicazione a 360 gradi per esempio manca la Radio che per tempo e organizzazione ancora non riusciamo a far partire. Mancano programmi in tv di pomeriggio e di mattina. Manca un programma di inchieste giornalistiche, un po’ tipo “Report”, ma è già in cantiere e conterrà notizie e inchieste prettamente sulla Campania.

Presidente, che ne pensa della politica regionale?

Troppi dilettanti, pochi personaggi capaci, troppi affaristi in giro. Chiacchiere e prese in giro a gogo!

Presidente, che ne pensa del Governo?

Vabbè… questi ci hanno riempito di colori. Troppi peones, governare una nazione non si governa con questi individui ma ci vogliono personaggi con gli attributi.

Presidente, che ne pensa dei fondi all’editoria?

Chi è capace va avanti con le proprie gambe non con i soldi dello stato. Mantenere quotidiani con i soldi del Governo significa mala informazione o al massimo fare i comodi del politico di turno. Bisogna essere liberi e quando uno sbaglia, chiunque esso sia, gli va detto senza paura e senza timore di ritorsioni. Auguri di Buon Natale a tutti!!!

Grazie per l’intervista ci sentiamo per quella di fine anno