DAILY MAGAZINE

Caputo con i vertici Fao e l’ex Ministro Martina. L’assessore regionale Nicola Caputo sta facendo ricrescere il settore agricolo in Campania.

in Campania by

L’assessore Nicola Caputo ha incontrato stamane i vertici della FAO e l’ex MInistro Martina per dare una svolta al settore agricolo. Il report sulla sua pagina Facebook racconta: “La giornata è iniziata con la visita presso l’#Azienda Agricola Buonocore. Siamo stati accolti dal Presidente del Consorzio Limone Costa d’Amalfi #AngeloAmato, dalla Direttrice #ChiaraGambardella e dal Presidente dell’OP #CarloDeRiso. Situata nella zona collinare di #Maiori, in un contesto territoriale particolarmente suggestivo, l’azienda si occupa di tutte le fasi del processo produttivo del c.d. “oro giallo” della Costiera Amalfitana, dalla coltivazione alla raccolta, fino alla commercializzazione. I limoneti sono coltivati sui tipici terrazzamenti con l’ausilio di pergolati in castagno, come prevede il disciplinare dell’IGP, nel pieno rispetto delle risorse naturali al fine di preservare l’ambiente e la salute del consumatore e garantendo, al contempo, un prodotto unico, genuino e salutare”.

L’assessore Caputo nel rappresentare la Regione Campania durante l’evento AgriDiario, sottolinea come “dopo una breve visita “obbligata” presso #SalDeRiso (grazie, Salvatore, per la grande disponibilità!), è stato il turno delle #CantineMarisaCuomo, tra viti e rocce a strapiombo sul mare di Furore.Dal 1980, anno della sua fondazione, le Cantine Marisa Cuomo, di #AndreaFerraioli e #MarisaCuomo dà lustro al settore vitivinicolo campano. L’azienda si estende per 40 ettari è la produzione è di circa 180.000 bottiglie. La selezione di uve nobili, vecchi segreti tramandati da vinificatori del luogo e tecniche di elaborazione all’avanguardia danno vita a vini di elevatissima qualità, stimati in tutto il mondo. Il DG #QuDongYu ha voluto firmare una barrique di #FiordUva! L’ultima tappa della giornata è stata presso le #FattorieGarofalo. In azienda ci ha accolto una delegazione della famiglia Garofalo guidato dall’avvocato #RaffaeleGarofalo. Un’azienda esemplare dove la cura riservata ai capi bufalini ed il welfare animale si fonde con il rispetto dell’ambiente, a protocolli di biosicurezza e ad una produzione improntata al risparmio energetico. Ecosostenibile al 100%, l’azienda produce 10.000.000 kWh di energia rinnovabile all’anno​. La combinazione sinergica di fotovoltaico e biogas consente la copertura totale del fabbisogno energetico dei nostri impianti, puntando all’autosufficienza energetica e riducendo le emissioni dei propri processi produttivi.Immancabile il tastino di mozzarella che sia Maurizio che Mr. Qu hanno gradito tanto.Che bella la nostra produzione agricola! Che eccellenze è in grado di produrre! Il direttore Qu è rimasto piacevolmente colpito dalle potenzialità della nostra regione, fornendo, in alcuni casi, anche suggerimenti su come incrementare l’internazionalizzazione delle nostre aziende. Quella di oggi è stata una occasione unica per rappresentare nel modo migliore possibile ai vertici dell’organismo mondale #FAO delle Nazioni Unite le nostre eccellenze agroalimentari, ma anche per fare il punto sugli effetti del cambiamento climatico sull’agricoltura e delle necessarie connessioni tra agricoltura, energia e sicurezza alimentare. È stata una bellissima giornata, abbiamo mostrato al direttore generale della Fao e al suo vice Maurizio Martina uno spaccato la della nostra economia agricola. Dai limoneti della Costa d’Amalfi alle cantine che fondono modernità e tradizione ma anche allevamenti Bufalini davvero all’avanguardia dal punto di vista ambientale. Abbiamo raccontato l’agricoltura vera della Campania, quella che punta all’innovazione e alla sostenibilità ambientale. Abbiamo rappresentato una regione ricca di biodiversità e di storie di agricoltori vincenti.E sono contento che i vertici della FAO abbiano apprezzato la nostre grandi potenzialità in Agricoltura. E Il meglio deve ancora venire”.

Ultimi da...

Go to Top