Azzolina stringe i tempi, decidere subito le modalità degli esami di maturità: i due scenari

in News by

Stringe i tempi il ministro Azzolina che, senza certezze su come evolverà la pandemia in Italia, vuole già dettare delle linee guida per i prossimi esami di maturità in estate. “Dobbiamo decidere a breve per dare certezze alle scuole e agli studenti ed offrire un quadro chiaro”, ha dichiarato dopo la riunione di maggioranza con gli esponenti delle commissioni competenti di Camera e Senato.

La prossima Maturità terrà conto dell’anno in corso ma dovrà essere comunque un esame completo, serio, capace di offrire un quadro adeguato delle competenze degli studenti. Nessuna decisione definitiva è ancora stata presa ma sono due le ipotesi al vaglio: secondo la prima si ricalca l’esame dello scorso anno, con una sola prova orale in presenza, davanti ad una commissione di docenti interni; la seconda ipotesi prevede invece una sola prova scritta e una prova orale. Il Ministero sta ascoltando in questi giorni anche le voci e le proposte di studenti, famiglie, associazioni dei docenti e sindacati.