Avellino, irruzione al Centro di Assistenza Fiscale per rubare documenti: tre arresti

in Campania by

Questa notte, a seguito di segnalazione al “112”, l’operatore di turno alla Centrale Operativa della Compagnia dei Carabinieri di Avellino ha disposto in tempo reale l’invio di una pattuglia presso il Centro di Assistenza Fiscale di Altavilla Irpina dove un soggetto, dopo aver sfondato la vetrata, era entrato nella struttura e messo a soqquadro parte della documentazione, capovolgendo altresì alcune scrivanie.


Nel corso degli immediati accertamenti, i Carabinieri hanno proceduto all’acquisizione di utili informazioni nonché delle immagini dei sistemi di videosorveglianza attivi sul posto, individuando così il presunto autore del reato che, rintracciato poco dopo e condotto in Caserma, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

I Carabinieri della Stazione di Montella hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un 30enne e un 40enne della provincia di Foggia per “truffa in concorso”. Nella circostanza, un giovane del posto, dovendo acquistare una console per videogiochi, è stato attratto da un’offerta oltremodo conveniente pubblicata su un noto social network. Ignaro del raggiro in cui sarebbe incappato, effettua l’acquisto pagando 140 euro mediante accredito su carta prepagata. Ricevuta la somma pattuita, il proponente non ha consegnato la console e si è reso irreperibile. Attraverso una serie di accertamenti i Carabinieri sono riusciti ad identificare i due presunti truffatori che, alla luce delle evidenze emerse, sono stati deferiti in stato di libertà. Si ricordano ancora una volta gli utili consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, nata per forte volontà del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino. È importante saper riconoscere le situazioni più a rischio e, di conseguenza, i comportamenti da assumere, diffidando sempre degli acquisti oltremodo convenienti, trattandosi verosimilmente di una truffa o di prodotti rubati.