Agerola. Concessa cittadinanza onoraria a ragazzo diciottenne figlio di genitori argentini

in Campania/Campania News by

“Da oggi Leonardo Duarte è un cittadino italiano. Ho da poco conferito la Cittadinanza Onoraria a Leonardo Duarte, di nazionalità argentina. È stato un momento molto coinvolgente: il giovanissimo Leonardo, visibilmente emozionato, ha coronato il suo sogno. Nato in Italia da genitori argentini, ha dovuto aspettare 18 lunghi anni per diventare un cittadino italiano a tutti gli effetti”, spiega il sindaco di Agerola, Luca Mascolo.

“In Italia la legislazione in vigore prevede, infatti, ai sensi dell’articolo 4, comma 2 della legge n. 91 del 1992, che l’acquisto di tale diritto sia possibile dichiarando la propria volontà solo dopo il compimento della maggiore età, Leonardo quindi, che è nato e cresciuto in Italia, che ha studiato in scuole italiane, che ha amici italiani, che parla correntemente l’italiano e che quindi è italiano in tutto tranne che per la legge, ha dovuto attendere 18 lunghi anni per essere riconosciuto come nostro connazionale”, scrive il sindaco di Agerola.

“Forse è arrivato davvero il momento di aggiornare la legislazione italiana, ferma al 1992, ventotto anni fa. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti. Altri paesi, fra tutti gli Stati Uniti, prevedono l’acquisto automatico della cittadinanza per il bambino che nasca nel territorio dello Stato. Lo “ius soli” non è dunque un vezzo dei buonisti radical chic. È piuttosto la logica conseguenza di una considerazione banale: chi nasce in uno Stato ne è, naturalmente, figlio legittimo. Leonardo ha scelto Agerola come casa dove costruire il suo futuro. A lui e ai suoi familiari vanno gli auguri sinceri di tutta la comunità italiana ed agerolese. Tanti cari auguri, Leonardo!”, conclude il sindaco di Agerola, Luca Mascolo.