COGNE: 10 ANNI; I MISTERI INSOLUTI DELLA VICENDA/ SPECIALE

Villetta di Cogne, Taormina vuole pignorarla: “La Franzoni non mi ha pagato”. Lei si oppone e finiscono davanti al Tribunale di Aosta

in Breaking news by

La villetta di Cogne, nota alle cronache, al centro di una controversia giudiziaria. Carlo Taormina la vuole pignorare, Annamaria Franzoni ha fatto opposizione e della vicenda si occuperà il Tribunale di Aosta. La battaglia a colpi di carta bollata sulla casa di Montroz, dove il 30 gennaio 2002 fu ucciso il piccolo Samuele, delitto per cui la madre ha scontato una pena di 16 anni, ha origine nella sentenza civile che ha condannato Franzoni a risarcire l’avvocato penalista per un mancato compenso di oltre 275mila euro, per la difesa nel giudizio.