verdi

Simone Verdi presenta l’app Mytaxi a Napoli e scalpita per il ritorno in campo

in News/Sport by
Da oggi Napoli si aggiunge alle oltre 100 città europee in cui mytaxi è attiva. Sono già 200 i mytaxisti che hanno aderito al servizio nel capoluogo partenopeo. La campagna di lancio ha visto oggi a Castel Volturno protagonista il calciatore del Napoli Simone Verdi. Ben il 50% di sconto su una corsa pagata via app a Napoli inserendo il codice “VERDI” fino all’8 dicembre. Proprio il giocatore azzurro ha illustrato l’inizativa in qualità di testimonial d’eccezione della campagna promozionale nella conferenza stampa al fianco di Serena Salvione, Head of International Business Development Società Sportiva Calcio Napoli e di Barbara Covili General Manager di mytaxi Italia.

Sono molto felice di essere il protagonista del lancio di mytaxi a Napoli – ha dichiarato Verdi -. Vivendo qui solo da pochi mesi, mytaxi mi aiuterà tantissimo a scoprire ancora meglio la città. E sono certo che anche i nostri tifosi ed i tanti turisti che ogni anno Napoli accoglie non potranno farne a meno. Io e la mia fidanzata amiamo girare per le strade di Napoli, io non sono patentato e con questa applicazione nuova potrò agevolmente adoperare i taxi per utilizzare al meglio il tempo libero. Sono talmente affascinato dalle bellezze artistiche di questa città che i miei compagni, dopo soli 3 mesi che sono qua, mi dicono che potrei fare la guida turistica. Mi sono già divertito molto a girare con l’app mytaxi e lo consiglio a tutti. Sono onorato di far parte di questo progetto“.

Proprio l’esterno ex Bologna è ad un passo dal ritorno in campo dopo lo stop per infortunio. Il forte giocatore si era fermato lo scorso 20 ottobre contro l’Udinese, dopo soli tre minuti di gioco, un problema muscolare che si è rivelato più grave del previsto: sembrava essere uscito in via precauzionale ma i tempi di recupero si sono allungati ad un mese. Il giocatore ora sta bene e l’obiettivo è quello di partire con la squadra verso Genova. Ancelotti ne valuterà le condizioni per decidere se il giocatore sarà pronto o bisognerà attendere dopo la sosta, nel match casalingo contro il Chievo.

Foto: Ssc Napoli