DAILY MAGAZINE

hillary-e-bill

USA,elezioni.Hillary quasi presidente.Ma come sarà “appellato” Bill? Ah,saperlo…

in Cult/N-Style/Sticky Posts by

Hillary con il suo 12% in piu rispetto a Trump, è sempre più vicina a varcare la soglia della Casa Bianca e ad entrare nella storia come prima Presidente donna degli states. Ma come lo chiameranno Bill, visto che finora c’è stata sempre una “First Lady” e visto che è anche un ex presidente quindi per legge è “mister president” a vita? E come rinomineranno “the office of the first lady” cioè gli uffici nella East Wing della Casa Bianca, dove tradizionalmente è situato l’ufficio della first lady? E Bill si occuperà anche lui di cause umanitarie, come tutte le first ladies? Ah, saperlo…. Ma restate in linea vi aggiorneremo appena avremo notizie dalla ns. incaricata negli States….—— Al termine “First lady” ormai tutto il mondo è abituato. Chiunque in ogni parte del pianeta, anche chi non parla inglese, sa che la “first Lady” è la moglie del presidente americano. Ma adesso, soprattutto ora che Hillary Clinton è sempre più vicina alla soglia della Casa Bianca e la sua elezione appare sempre più probabile, nel mondo e negli USA più che mai, ci si chiede come si dovrebbe chiamare il marito di una presidente donna. Ma qui la questione è ancora più spinosa. Non dimentichiamo, infatti, che Bill Clinton è anche un ex presidente e nel cerimoniale ogni ex presidente conserva a vita il titolo di “mister President” . La legge statunitense vuole che ogni presidente mantenga il titolo anche quando ha lasciato la Casa Bianca. Ed ecco il problema: “president Clinton and president Clinton” suonerebbe davvero ridicolo. Quindi c’è un doppio enigma: Primo, con che formula appellare Bill come marito della presidente? Secondo, se Bill e Hillary apparissero in pubblico insieme, come presentarli, visto che “The President and President “ sarebbe ridicolo e “The President and Mr.Clinton” non è consentito perché Bill è un ex presidente…. Ma allora come si deve sciogliere questo nodo gordiano?  La questione, infatti, non è così banale o superficiale come sembra a prima vista, almeno per gli americani che a questi cerimoniali ed etichette ci tengono molto. Immaginiamo, ad esempio, una festa di gala alla Casa Bianca in onore di qualche presidente o regnante straniero. La coppia presidenziale arriva insieme alla cena, e il maestro di cerimonie deve presentarli. Attualmente direbbe: “Il presidente e la signora Obama”. Con i Clinton in teoria dovrebbe dire “the President and president Clinton”, poco elegante considerato che anche “the president” sarebbe un Clinton. Quanto al titolo pubblico, ci sono varie ipotesi: Hillary ha detto scherzando che Bill potrebbe essere definito “first mate”, cioè “primo compagno”. Ma era una battuta!!!! Presso l’opinione pubblica, vari sondaggi danno la preferenza a “first gentleman”, magari abbreviato in “first gent”. Ci sono state proposte di usare “first husband”, ma “primo marito” farebbe pensare che ne esista anche un secondo. In genere nella conversazione il termine “first husband” viene infatti usato in frasi tipo: “Il primo marito di…” quando questa signora evidentemente si è risposata …e non è questo il caso! Come chiamare, dunque, l’ex presidente Clinton quando sarà in pubblico con la presidente Hillary? Nelle redazioni si discute abbastanza vivacemente, per il semplice fatto che nel caso dei Clinton ci si trova come abbiamo detto non solo davanti a questa difficoltà doppia, ma anche ad un’altra difficoltà: non solo bisogna trovare un titolo che sia la versione al maschile di “first lady”, non solo bisogna trovare una formula per definire in pubblico l’ex presidente, ma bisogna rinominare anche “the office of the first lady” cioè gli uffici nella East Wing della Casa Bianca, dove tradizionalmente è situato l’ufficio della first lady, e che in caso di una presidenza Clinton, sarebbe assegnato a Bill. A seconda di come verrebbe definito Bill, si pensa che ne deriverà anche come verrebbe definito il suo ufficio. Ma poi questo ufficio verrebbe utilizzato dall’ex presidente per continuare l’ attività di beneficenza come hanno fatto le first ladies finora??? Anche un marito cioè dovrebbe seguire la tradizione che vuole che il consorte del presidente abbracci delle cause umanitarie? Ah, saperlo!?….

Ma restate in linea. Vi aggiorneremo sulle decisioni che prenderanno i grandi capi di cerimoniale appena la ns. incaricata negli Stati Uniti ce ne darà notizia….

Ultimi da...

Go to Top