mafie-roberti

Una giornata in memoria di Francesco Lucarelli: Il diritto come impegno civico. Presente contro le mafie anche il Procuratore Roberti

in News/Primo Piano by

Nell’Aula Magna Storica dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, in corso Umberto I, si è svolta una giornata in ricordo di Francesco Lucarelli dal titolo ‘Il diritto come impegno civico’.Scomparso lo scorso 24 agosto, Professore ordinario di Istituzioni di Diritto Privato dal 1970, Francesco Lucarelli è stato Preside della Facoltà di Economia dell’Ateneo federiciano dal 1975 al 1993 e Preside della Facoltà di Economia Aziendale della Seconda Università in qualità di gemmante dal 1991 al 1993. Nella sua lunga attività di giurista ha rivestito incarichi pubblici al Comune di Napoli ed è stato ‘Un grande protagonista della vita pubblica napoletana – così come ricorda il Rettore Gaetano Manfredi -. Accademico di grande prestigio, ha formato nella Federico II intere generazioni di giuristi’. “La mancata realizzazione dei principi costituzionali è il regalo più grande che lo Stato abbia fatto alle mafie”. Lo ha detto Franco Roberti, procuratore nazionale Antimafia e antiterrorismo, intervenendo alla cerimonia in ricordo di Francesco Lucarelli.  “Le mafie – ha proseguito il procuratore – sfruttano le disuguaglianze, quelle tra cittadini forti e senza scrupoli e quelli deboli e disperati – ha concluso – facendo affari con gli uni che si credono al di sopra della legge e reclutando i secondi che si illudono di poter raggiungere soltanto attraverso la militanza mafiosa quel progresso economico e sociale che pensano altrimenti sarebbe possibile realizzare”.