rifiuti

Terra dei Fuochi, maxi sequestro sulla Nola-Villa Literno

in Campania/News by

Nella perdurante opera di contrasto al fenomeno dello smaltimento illecito dei rifiuti e la salvaguardia dell’ambiente, i Carabinieri del N.O.E. di Caserta nel territorio comunale di Villa di Briano hanno proceduto al sequestro di due aree dell’estensione complessiva di circa 2000 mq. e di alcuni mezzi meccanici utilizzati per le operazioni di scavo e trasporto di rifiuti. L’attività ispettiva dei militari, ha permesso infatti di accertare che rifiuti speciali di natura eterogenea, costituiti perlopiù da imballaggi di plastica, terra e detriti da demolizione e costruzione, corrugati, blocchi di cemento armato, mattonelle, pneumatici fuori uso ecc., prelevati dalla prima area venivano trasportati  in altra zona del medesimo comune per essere utilizzati come sottofondo stradale per l’ampliamento della corsia di decelerazione per l’immissione in un’area di servizio in fase di allestimento sulla S.S. 7 quater Nola-Villa Literno. I lavori, subappaltati da società aversana operante nel settore edile e della movimentazione terra, venivano eseguiti da altra ditta giuglianese in assenza dei titoli autorizzativi per il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti che, in effetti, andavano a costituire una vera e propria discarica a cielo aperto in spregio alle normative ambientali. Le aree ed i mezzi utilizzati per le operazioni di scavo e trasporto, per un valore stimato in oltre 750mila euro, sono state sequestrate al fine di arrestare l’illecita condotta e cristallizzare di fatto lo scempio già realizzato.