tangenziale

Tangenziale di Napoli. Appalti truccati a favore dei Casalesi

in News/Primo Piano/Scelti dall'Editore by

Appalti per la manutenzione della tangenziale di Napoli. Scattano cinque ordinanze di custodia cautelare su richiesta del pool anticamorra. Nel mirino dei carabinieri del Ros e del Noe di Caserta, opere per l’importo complessivo di 1,6 milioni di euro.

Sotto inchiesta due funzionari della Tangenziale che, secondo l’accusa, avrebbero agito “fraudolentemente nella formazione degli atti di gara al fine di favorire l’impresa edile Cogepi srl”. Le indagini, condotte dal Pm Catello Maresca, configurano i reati di turbativa libertà degli incanti e intestazione fittizia di beni.

Il Ros ha eseguito il sequestro preventivo delle quote della Cogepi per un valore complessivo di 700 mila euro.

Una misura cautelare in carcere è stata notificata in un istituto di pena ad Antonio Piccolo, titolare di fatto della Cogepi, già arrestato nel 2015 e legato al gruppo Zagaria dei Casalesi.