Stati generali dell’Economia, al via la quinta giornata. Il leader di Confindustria Bonomi va all’attacco. Conte: “Fase drammatica”

in Primo Piano by

Al via la quinta giornata degli Stati Generali a Villa Pamphilj con gli incontri con il settore produttivo. Ieri botta e risposta tra governo e industriali. Il loro leader Carlo Bonomi denuncia ritardi nelle procedure a sostegno della liquidità e dice che la cig è stata anticipata dalle imprese. Chiede che si onorino contratti e debiti con esse, e che non si nascondano ‘colpe ed errori degli ultimi 25 anni’. E fa pressing perché lo Stato rispetti una sentenza della Cassazione restituendo 3,4 miliardi di accise energia ‘pagati impropriamente’ dalle imprese. “Nessun pregiudizio nei confronti della libera iniziativa economica – garantisce il premier Giuseppe Conte – le nostre misure sono proprio per il sostegno delle imprese. La fase che stiamo vivendo è drammatica”.