la raggi e le manette

Roma, la Raggi smentisce: nessuna trattativa con la Procura. Ai giornalisti: “Vostro dovere è la verità”  

in Cult by

La sindaca interviene sul blog di Grillo in merito alle indiscrezioni e alle ipotesi di patteggiamento  – “Dopo le false ricostruzioni di telefonate tra me e Beppe Grillo (ovviamente smentite), viene persino inventata una fantomatica “trattativa” in corso con la Procura di Roma. Mi spiace per chi inventa, ma quanto ho da dire lo dirò, come è corretto che sia, ai magistrati; il resto sono “fantasie” anche molto pesanti che, a questo punto, saranno valutate dai magistrati”. Così sul blog di Grillo il sindaco di Roma Virginia Raggi riferendosi alle ipotesi di trattativa con i giudici per un patteggiamento. La sindaca di Roma alla celebrazione del Giorno della Memoria in Campidoglio ha chiesto ai giornalisti di parlare solo dell’argomento ammonendoli a fare il loro dovere e a scrivere solo la verita’. Il contrasto con la stampa sembrerebbe peggiorato dopo le indiscrezioni di stampa secondo cui la difesa di Virginia Raggi starebbe trattando il rito alternativo con la procura di Roma, dove la prima cittadina è indagata per falso e abuso d’ufficio, per timore di una pena superiore a tre anni. Il quotidiano La stampa scrive che nelle conversazioni via chat acquisite dai pm la Raggi avrebbe detto a Marra: “Mi hanno imposto quelle nomine”.