cskaroma

Sera di paura a Roma, incidente in metropolitana per i tifosi del Cska Mosca e rissa con i supporter giallorossi

in News/Sport by

Una scala mobile nella stazione Repubblica della linea A della metro di Roma ha ceduto ieri mentre decine di tifosi del Cska Mosca stavano andando all’Olimpico per l’incontro di Champions League contro i giallorossi. Più di venti i russi portati in Ospedale: la maggior parte ha riportato ferite lievi alle gambe ma uno di loro rischia l’amputazione del piede. Come riporta l’Ansa, l’allarme è scattato poco dopo le 19.30 quando in pieno centro di Roma si sono cominciate a sentire decine di sirene dei mezzi di soccorso e delle forze di polizia. Nella mente di molti si è subito materializzato l’incubo di un attentato, anche se le prime voci raccolte in piazza della Repubblica hanno scacciato l’ipotesi, parlando di alcuni incidenti che vedevano protagonisti i tifosi russi che per tutto il pomeriggio avevano bivaccato nel centro della città ubriacandosi.

Ma non è tutto. Dopo il crollo della scala mobile nella stazione della metropolitana, arrivano nuove notizie di cronaca da Roma-CSKA Mosca. Le frange estreme delle due tifoserie si sarebbero date appuntamento al ponte Duca d’Aosta, dove sarebbe scaturita una violenta rissa. Decine di ultras interessati, un tifoso russo sarebbe stato accoltellato, altri due riportano ferite da taglio e percosse. Come riporta la Gazzetta dello Sport, la UEFA potrebbe usare il pugno duro. In base al precedente di Liverpool, infatti, la giustizia sportiva potrebbe procedere o con la squalifica dello stadio Olimpico oppure con il divieto di trasferta per i tifosi giallorossi.