conte-salvini

Riforma Salva-Stati, lunedì Conte riferisce alla Camera. Intanto, è scontro con Salvini: volano minacce di denunce

in Primo Piano by

Conte lunedì andrà alla Camera per una informativa sulla vicenda del Mef, la riforma europea Salva-Stati. “Basta mezze ricostruzioni, menzogne e giustificazioni” fa sapere il premier. Salvini, dal canto suo, lo attacca, parlando di un attentato dai danni degli italiani e chiede a Mattarella un incontro e di far valere la Costituzioni. Al leader della Lega ribatte Zingaretti: “Quando era al Governo, – attacca il segretario del Pd – ha condiviso e approvato la riforma del fondo Salva-Stati. Ora diffonde teorie false per danneggiare il Paese”.

Ma il livello dello scontro politico si alza sempre di più, con Conte che invita Salvini ad andare in Procura per un esposto, così come ha minacciato di fare. “Io, però, – tuona il premier – lo querelerò per calunnia”. Non si fa attendere, a stretto giro, la controreplica di Salvini: “Leggo che Conte mi vuole querelare? Allora prenda il bigliettino e si metta in fila, dopo Karola e la Cucchi. Mi viene in mente una celebre frase del Marchese del Grillo (‘io so io e voi non siete un c…’.). Sia più umile che poi l’arroganza porta male”.