m5s

“Restitution Day”. M5S dona ecografo e altri presidi al Loreto Mare: “abbiamo tagliato i nostri stipendi”

in News/Primo Piano by

Novità pentastellate per la sanità Campana. Lo hanno chiamato “Restitution Day”. Finalmente il pronto soccorso dell’ospedale Loreto Mare ha un ecografo e di due concentratori di ossigeno, presidi che da anni mancavano nel reparto che assiste oltre 65mila pazienti l’anno. Le strumentazioni sono state consegnate e inaugurate ufficialmente dai sette consiglieri del Movimento 5 Stelle della Campania che hanno donato il macchinario al presidio. Durante la visita dei pentastellati accolti dai vertici della direzione del nosocomio, dal responsabile del pronto soccorso e da tutto il personale sanitario è intervenuto anche Giuseppe Russo, direttore del Loreto Mare. «Ringraziamo gli autori della donazione che hanno reso possibile aggiungere un tassello importante nella riorganizzazione e funzionalità del presidio- ha dichiarato Russo- da domani mattina avvieremo un corso per i colleghi del pronto soccorso al fine di dotarli della preparazione per l’uso del macchinario ed entro novembre contiamo di impiegarlo a pieno regime». L’ecografo fu individuato come strumento mancante durante un sopralluogo di Valeria Ciarambino, consigliere 5 stelle in regione, nel novembre del 2016. «Siamo rimasti scandalizzati dalla mancanza dei presidi essenziali negli ospedali campani perciò abbiamo tagliato volontariamente i nostri stipendi di consiglieri regionali, devolvendo i soldi nell’acquisto dei macchinari- ha spiegato Ciarambino – siamo partiti dal Loreto Mare, un ospedale di frontiera ma seguiranno altre iniziative e incitiamo i cittadini a segnalarci tutte le carenze che registrano in ospedali e distretti sanitari».