Prescrizione, Renzi: “Noi di Italia Viva pronti a votare no”. Replica Bonafede: “Non accetto ricatti e minacce da nessuno”

in Primo Piano by

Italia viva è pronta a votare in Parlamento il ddl Costa se sulla prescrizione non venisse prima approvato il lodo Annibali nel Milleproroghe”. Lo ha detto Matteo Renzi all’Assemblea nazionale di Italia Viva. “Se qualcuno pensa che per lo status quo del governo rinunciamo a secoli di civiltà giuridica, – ha aggiunto – si sbaglia”. Renzi ha anche annunciato che il 27 febbraio tutti i parlamentari di Italia Viva apriranno “la campagna per una giustizia giusta nel ricordo di Enzo Tortora e Marco Pannella. Poi l’ appello a Bonafede: “Fermati finché sei in tempo, perché noi votiamo contro la follia che avete fatto. Fermatevi finché siete in tempo: patti chiari, amicizia lunga. E non avete i numeri senza di noi al Senato e forse alla Camera. Io voto la civiltà non voto la barbarie. Annibali vi ha anche offerto un comodo strattagemma”, ha concluso riferendosi all’emendamento al Milleproroghe presentato da Lucia Annibali che sospende per un anno l’efficacia della riforma Bonafede. Secca la replica del ministro della Giustizia, che si affida a facebook: “Non accetto ricatti e minacce da nessuno – dice Bonafede – e vado avanti”.