DAILY MAGAZINE

Primo Piano

furtocasa
Campania/Primo Piano

Tre furti in 2 anni, la rabbia della proprietaria del centro estetico Le Charme: “Abbiamo paura, urgenti più controlli”

Tre furti in nemmeno 2 anni. Natali Lombardi sotto attacco: venerdì sera ha subito l’ennesimo furto in casa. “Ora basta, sono stanca”. Mentre stava lavorando nel proprio centro estetico ‘Le Charme’ in via Ferrarecce a Caserta, intorno alle 19 alcuni malviventi sono riusciti ad intrufolarsi all’interno della sua abitazione passando dal giardino in cerca di oro e preziosi oltre che di soldi. L’amara scoperta solamente quando Natali Lombardi è salita a casa ed ha trovato tutto a soqquadro: “Siamo stanchi, perché non ne possiamo più”. E pensare che solamente due mesi fa ha subito un altro furto: questa volta però nel suo centro estetico. E due anni fa ancora un colpo all’interno dell’abitazione. In pratica 3 furti in nemmeno 2 anni. E questo perché in zona mancano i controlli: è necessario oltre che urgente un presidio di forze dell’ordine. Gli imprenditori e i commercianti sono stanchi di subire colpi ‘mortali’ alle loro attività: servono maggiori controlli per far sì che questi delinquenti vengano presi e sbattuti in prigione. L’appello infatti è rivolto a Prefettura, Questura e a tutte le forze dell’ordine che devono scongiurare questi episodi: “Non ne possiamo più, è diventato un dramma. Bisogna affrontarlo il prima possibile perché in noi vive la paura e la rabbia. Vogliamo essere sicuri nelle nostre case”

N-Style Guarda tutto

Napoletani scomparsi in Messico, sit in dei parenti sui binari della Stazione

in Breaking news/News by
messico

I parenti di Raffaele e Antonio Russo, Vincenzo Cimmino, i tre napoletani di cui non si hanno più notizie dallo scorso 31 gennaio rapiti in Messico, hanno occupato i binari numero 19 e 20 della Stazione centrale di Napoli impedendo la partenza di due Frecciarossa diretti a Milano e Salerno e sedendosi sui binari. I familiari, come riporta l’Ansa, stanno contrattando animatamente con le forze dell’ordine alla presenza del questore Michele Spina: chiedono in maniera animata un impegno delle istituzioni affinché vengano date loro informazioni sui loro congiunti. Di recente, in Messico sono stati arrestati dalle forze di polizia federali i tre agenti accusati di aver rapito i tre napoletani e in manette sono finiti boss dei cartelli criminali locali con l’accusa di essere i mandanti del rapimento.

Allarme bomba a Poggioreale, evacuato asilo nido

in Breaking news/News by
artificieri-770x470

Un trolley abbandonato ha fatto scattare un allarme bomba nel quartiere di Poggioreale a Napoli. Per motivi precauzionali è stata disposta l’evacuazione di alcuni negozi nei pressi e sono stati fatti allontanare anche i bimbi ospitati nell’asilo nido aziendale. Come riporta l’Ansa, sul posto gli artificieri che hanno messo in sicurezza la zona.

Sgominata banda di “topi di appartamento” nelle province della Campania

in Campania/News by
carabinieri via coroglio

Una banda di ladri composta da italiani e romeni, che la scorsa estate ha messo a segno furti tra le province di Napoli, Caserta, Salerno e Avellino, è stata sgominata dai Carabinieri di Torre Annunziata i quali stamattina hanno eseguito 15 misure cautelari. Come scrive l’Ansa, i “topi di appartamento” eseguivano dei sopralluoghi prima di entrare in azione, per studiare la “pericolosità” delle case da svaligiare e per organizzarsi. Poi, in batterie composte da 4 o 5 elementi, partivano su macchine con targa straniera per fare razzia di gioielli, denaro, televisori o attrezzature agricole. Il bottino veniva scaricato in depositi indicati dallo “zio”, il vero e proprio capo del gruppo, un 46enne che decideva tutto e a cui tutti portavano “rispetto”: era lui che fissava gli obiettivi da colpire, la data del furto, chi doveva operare, avvalendosi della nipote 34enne. Scoperta e sgominata anche la rete dei ricettatori dove lo “zio” indirizzava il provento delle ruberie.

Higuain non le manda a dire a De Laurentiis, parole al veleno per il presidente azzurro

in News/Sport by
higuaindela

Ancora parole al veleno quelle riportate dalla Gazzetta dello Sport e che portano la firma Gonzalo Higuain. L’argentino è tornato a parlare di Aurelio De Laurentiis e non usa di certo parole al miele: “Lavezzi si è lasciato male, Cavani idem, con Sarri in panchina è stato contattato un altro allenatore e con me si è preso 94 milioni. Tutti hanno problemi con lui e la gente insulta gli altri. Io con i tifosi del Napoli non ho nulla da dire di negativo, sono stati tre anni bellissimi. Mi hanno amato e ora mi odiano. Un giorno racconterò quello che penso, adesso non posso”. 

Concorsi truccati, in manette ex Generale dell’Esercito

in Breaking news/News by
esercitoitaliano

Il Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli, coordinato dalla Procura, ha eseguito 15 misure cautelari, una delle quali in carcere, nell’ambito di un’indagine sui concorsi “truccati” per volontario in ferma prefissata di quattro anni (VFP4) che consentono di accedere alle forze armate e di polizia. Come scrive l’Ansa, tra i destinatari anche un Generale dell’Esercito in pensione, titolare di una scuola di formazione, coinvolta nell’inchiesta, che è stato messo agli arresti domiciliari.

Napoli, mossa strategica del presidente De Laurentiis: al via i mini abbonamenti per le prossime sei gare di campionato

in Breaking news/News/Sport by
stadio-san-paolo

Una mossa strategica quella del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis che ha deciso di seguire la scia della Champions e dare il via a dei mini abbonamenti per le prossime sei gare di campionato degli azzurri.  Dalle ore 10 di giovedì 18 Ottobre 2018 al via la vendita del ticket che comprenderà i match interni al San Paolo contro Roma, Empoli, Chievo Verona, Frosinone, Spal e Bologna.

In base alle disposizioni del Ministero dell’Interno, l’emissione dei mini abbonamenti sarà consentita a tutti i possessori di fidelity card, di tessera del tifoso o di altro strumento equivalente che rispetti i requisiti base di sicurezza previsti dalla normativa di settore. Il mini abbonamento potrà essere acquistato presso i Punti Plus, le Ricevitorie Abilitate ed attraverso il web. Ci sarà un diretto di prelazione per gli abbonati della scorsa stagione fino alle ore 12 di mercoledì 24 ottobre 2018 e contestualmente, sarà possibile acquistare i mini abbonamenti su tutti i posti liberi da precedenza. Durante i primi 4 giorni di vendita sarà possibile acquistare i mini abbonamenti esclusivamente on line con caricamento digitale del titolo sulla fidelity/tessera.

Dalle ore 10:00 di Lunedì 22 Ottobre 2018 sarà possibile acquistare i mini abbonamenti anche presso i punti vendita abilitati. Questi i prezzi:  Tribuna d’Onore € 500,00 + € 3,00 (prevendita) – acquistabile esclusivamente presso i punti plus; Tribuna Posillipo € 240,00 + € 3,00 (prevendita);  Tribuna Nisida € 170,00 + € 3,00 (prevendita); Distinti € 120,00 + € 3,00 (prevendita); Curve   € 75,00 + € 3,00 (prevendita).

Non sono previsti mini abbonamenti a tariffa ridotta. Non sono previsti costi di prevendita per chi acquista on line. A partire dalle ore 15 di mercoledì 24 Ottobre 2018 saranno posti in vendita i biglietti per il singolo evento SSC Napoli vs AS Roma in programma il 28 Ottobre 2018 alle ore 20.30. Questi i prezzi: Tribuna d’Onore € 90,00 acquistabile esclusivamente presso i punti plus;  Tribuna Posillipo € 75,00; Tribuna Nisida € 55,00; Tribuna Family Adulto € 10,00/ € 5,00 (under 12); Distinti € 40,00; Curve  € 25,00.

Maxi operazione antidroga a Secondigliano, stupefacenti ed armi nei tombini

in Breaking news/News by
polizia

Circa 5 chili di droga, due pistole e centinaia di cartucce sono state sequestrate nel corso di un’operazione condotta dagli agenti del commissariato di Secondigliano, nel Parco Arcobaleno, a Napoli. Gli agenti hanno trovato nei tombini delle acque di scarico situati nell’area garage del complesso edilizio di via Monte San Michele le armi, le munizioni, la droga ma anche quattro passamontagna. Scoperto anche un manufatto artigianale calamitato utilizzato per nascondere la droga facendola aderire alle parti metalliche di veicoli oppure nelle pareti per evitare controlli. La droga ha un valore commerciale di circa 100 mila euro.

Terremoto in Regione, due indagati nell’inchiesta dei roghi alle pendici del Vesuvio

in Breaking news/News by
Regione-Campania

Due dirigenti della Regione Campania sono indagati dalla Procura di Napoli in relazione ai roghi che nell’estate del 2017 devastarono le pendici del Vesuvio. Lo riporta Il Mattino. Gli inquirenti contestano ad entrambi l’abuso di ufficio, il concorso in incendio colposo e la devastazione colposa. L’obiettivo dei magistrati è accertare se i due dirigenti abbiano fatto tutto il possibile per evitare il disastro ambientale, soprattutto prima dell’emergenza, in riferimento, in particolare, a un piano di tutela e a una convezione con i Vigili del Fuoco rimasti, secondo i pm, solo sulla carta. I due dirigenti verranno ascoltati dai magistrati nei prossimi giorni. L’incendio sulle pendici del Vesuvio del 2017 fu devastante: ridusse in cenere ben 8,7 chilometri quadrati delle sue pendici.

Uomo investito sui binari a San Marcellino, caos in stazione: scatta l’indagine

in Breaking news/News by
treno2

Dalle 9.10 di stamane, il traffico ferroviario fra San Marcellino e Aversa linea Roma – Napoli, via Formia, è sospeso per una persona investita a San Marcellino, lo rende noto Rfi. In corso la riprogrammazione del servizio ferroviario con cancellazioni, limitazioni e variazioni di percorso.
Sul posto l’autorità giudiziaria per i rilievi di rito. Come scrive Il Mattino, l’uomo è stato identificato dalla Polfer: si tratta di un 66enne italiano. La circolazione al momento è bloccata. Anche due giorni fa un 19enne ghanese richiedente asilo fu investito e ucciso sempre nel casertano, tra i comuni di Teano e Sparanise da un treno regionale, sulla linea Napoli-Roma via Cassino.

Ancora un suicidio al carcere di Poggioreale, detenuto si impicca

in Breaking news/News by
carcere_poggioreale

Ancora un detenuto suicida del carcere di Poggioreale a Napoli. È quanto fa sapere Ciro Auricchio dell’Uspp, Unione sindacali di Polizia Penitenziaria, in occasione del focus sulla sanità nelle carceri in Campania. L’uomo, 35 anni, è stato rinvenuto stamani impiccato nella sua cella. «Sovraffollamento e carenza di organico sono i mali del sistema carcerario – ha commentato Auricchio – la medicina è decongestionare il sistema con il nuovo carcere che dovrebbe sorgere a Nola e nuove assunzioni di polizia penitenziaria». «Solo tra Secondigliano e Poggioreale – ha sottolineato – mancano 300 agenti di polizia penitenziaria». Dall’inizio dell’anno, in Italia sono 47 i detenuti che si sono suicidati.

De Laurentiis stuzzica Piatek e coccola Ancelotti: “E’ lui il nostro top player europeo”

in Breaking news/News/Sport by
ancelottidela

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha presenziato all’inaugurazione del Napoli Club Solopaca a lui intitolato. Tantissimi i tifosi accorsi per acclamare il patron azzurro, che come sempre ha parlato senza peli sulla lingua. Il numero uno del Napoli inoltre, ha ricevuto una targa di ringraziamento, poi ha ringraziato i presenti dichiarando: “C’è molto da lavorare, il San Paolo non ha condizioni ottimali. Le Universiadi rallenteranno i tempi di lavoro, ringrazio la Regione perchè ha messo a disposizione ulteriori somme che non ci sarebbero state. Verranno aggiustati i sediolini, rifatti i bagni, spogliatoi e impianti elettrici. Non mi sono meravigliato della presenza di Ancelotti al tavolo con Guardiola e Sacchi, di certo non veniva da una cavalcata dalla C alla A. È un allenatore che ha vinto tanto e dovunque. Ad Ancelotti avevo dato nove partite per ambientarsi, penso lo abbia fatto molto presto. La mattina prima del match con il Liverpool mi disse che avremmo vinto. Lascio lavorare tranquillo il mio allenatore che ha tre anni di contatto ma vogliamo portarli a sei”.

Piatek? Ho parlato con Preziosi ed il suo agente, ci dobbiamo incontrare. Io sono sereno e tranquillo, non ho necessità di correre, non voglio fare aste, bisogna vedere se ha la possibilità di rendere nel nostro organico così come rende al Genoa. Non compriamo tanto per, ma bisogna aspettare la crescita di alcuni elementi che può non essere immediata per l’allenatore. Psg? Hanno Mbappé, Cavani e Neymar? Io la vinco con Ancelotti”.

Un’incredibile scoperta rivoluziona Pompei: cambia la data dell’eruzione

in Breaking news/News by
pompei

Un’incredibile scoperta è pronta a cambiare la storia di Pompei. Un’iscrizione a carboncino supporta la teoria che la data dell’eruzione fosse ad ottobre e non ad agosto. Come riporta l’Ansa, è una delle ultime scoperte venute alla luce dagli scavi nella Regio V di Pompei presentata oggi alla presenza del ministro Bonisoli. La scritta è, infatti, datata al sedicesimo giorno prima delle calende di novembre corrispondente al 17 ottobre.

Colpo della Finanza, sequestrate le quote del Teatro Sannazaro di Napoli

in Breaking news/Campania/News by
teatrosannazzaro

La Guardia di Finanza di Nola ha sequestrato le quote della società che gestisce il Teatro Sannazaro di Napoli. I finanzieri hanno anche messo i sigilli ai beni usati per lo svolgimento delle attività artistiche. Come scrive l’Ansa, secondo le indagini infatti la Esmeralda srl, questo il nome della società, si sarebbe resa colpevole di bancarotta fraudolenta in relazione al fallimento della società La.Ma.Ing. Srl, avvenuto nel 2016. Secondo gli investigatori lo scopo era quello di sottrarre alla garanzia dei creditori l’azienda “Teatro Sannazaro”. Una condotta che avrebbe determinato un danno, ai creditori, quantificato in oltre 1,5 milioni di euro.

Abolizione del numero chiuso per le Facoltà di Medicina, è giallo sulla decisione del Consiglio dei Ministri

in Breaking news/News by
medicina

Clamorosa svolta nel mondo universitario. Si va verso l’abolizione del numero chiuso nelle Facoltà di Medicina, permettendo così a tutti di poter accedere agli studi. E’ quanto annunciato al termine del Consiglio dei Ministri tra le norme del disegno di legge relativo al Bilancio di previsione dello Stato per il 2019. Al Ministero della Salute però dicono di non sapere niente della misura e per ora non la commentano. E anche il ministro all’Istruzione Marco Bussetti è chiaro a riguardo: “A me non risulta questa cosa, farò le dovute verifiche”. La ministra alla Salute Giulia Grillo e Bossetti, in tarda mattinata invece hanno dovulgato un comunicato stampa congiunto nel quale non affrontano in modo diretto il provvedimento del consiglio dei ministri, dicendo solo che hanno chiesto un aumento degli accessi e delle borse per le specializzazioni di Medicina. Non una abolizione completa, dunque.

Tragedia sfiorata a Benevento, il pullman dell’Hermes Casagiove resta in bilico sulla scarpata

in Breaking news/News by
pullmanhermes

Assurdo incidente quello occorso ieri al pullman che trasportava calciatori, staff e dirigenti della squadra di calcio casertana dell’Hermes Casagiove, compagine di Promozione pronta per la trasferta contro il Ponte ’98, rimasto in bilico su una balaustra e che sarebbe potuto cadere in una scarpata. Come scrive Il Mattino secondo una prima ricostruzione, nel pomeriggio di ieri nei pressi dello scalo ferroviario Ponte-Casalduni in provincia di Benevento, il conducente avrebbe parcheggiato l’automezzo per bere un caffé e poi si è rimesso alla guida. Nel ripartire, il pullman a causa di una manovra errata o di un problema ai freni, ha attraversato così parte della balaustra ed è rimasto sospeso nel vuoto, con le ruote anteriori proiettate sulla scarpata sovrastante la linea ferroviaria. Immediato l’allarme, anche perché, tra l’altro, il bar è molto frequentato e sarebbe di proprietà proprio di uno dei dirigenti del Ponte ’98. Tempestivo e risolutivo l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno effettuato l’operazione di recupero del pullman avvalendosi anche dell’aiuto di un trattore. Tragedia sfiorata ma tanta, tantissima paura.

Maxi operazione antidroga in Campania, più di settanta arresti nel casertano

in Campania/News by
carabinieri-arresto-manette

Circa trecento Carabinieri sono impegnati dall’alba in una vasta operazione antidroga in tutta la Campania. In azione i militari del Comando provinciale di Caserta che stanno eseguendo oltre cinquanta provvedimenti cautelari – emessi dal gip del Tribunale di Napoli su proposta della Dda – nei confronti di più gruppi criminali responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e detenzione ai fini di spaccio di droga. Da questa notte i militari, coadiuvati anche dagli elicotteri, hanno eseguito un maxi blitz in diversi comuni campani tra cui Caserta, Santa Maria Capua Vetere, Maddaloni, Capua, Castel Volturno, Macerata Campania, San Felice a Cancello, Curti e San Tammaro.

Caserta risponde presente con oltre 800 tifosi al PalaVignola ma la Volalto 2.0 non convince: ko con il Volley Soverato

in News/Sport by
volaltosoverato

Nulla da fare: anche la prima gara casalinga della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta contro il Volley Soverato si chiude con una sconfitta. Le rosanero di coach Luca Cristofani non riescono ancora a sbloccarsi e neanche tra le mura amiche portano a casa il primo set della stagione. Le calabresi arrivano al PalaVignola con la voglia di fare il colpaccio e ci riescono tornando a Soverato con i tre punti grazie al 3-0 conquistato davanti agli oltre 800 tifosi casertani giunti al palazzetto. Una sconfitta che fa male e che costringe Caserta, per adesso, ad essere in fondo alla classifica con 0 punti e con 0 set vinti. Tra una settimana si torna in campo: alle 16 di domenica 21 ottobre c’è la sfida alla Lpm Mondovì. Ci sarà una settimana per riflettere sugli errori, per evitare di ripeterli anche in futuro.

PRIMO SET. Partenza difficile per la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta che va subito 1-4 costringendo coach Luca Cristofani a chiamare il primo time-out. Al rientro in campo però non c’è la reazione che si aspetta la tifoseria rosanero e sull’ace di Aricò il vantaggio calabrese aumenta fino al 3-9. I 6 punti di vantaggio del Volley Soverato si portano avanti praticamente fino al 10-16 quando Perez viene murata e il tabellone riporta il risultato di 10-16. Caserta però non ci sta e sospinta dalla passione della gente presente al PalaVignola riesce ad arrivare anche sul -3 (16-19) quando l’allenatore calabrese, Napolitano, ferma tutto per un time-out. Ma poi c’è un nuovo black out: il muro su Frigo regala 6 set point alle ospiti (18-24). Il primo è annullato ma non il secondo: Melli pesta la linea dei tre metri ed è il fallo del 19-25.

SECONDO SET. Grandissimo equilibrio invece nel secondo parziale quando le due formazioni vanno punto a punto fino al 9-9. Poi ecco il parziale della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta che regala il +4 alle rosanero del presidente Nicola Turco fino al 13-9 con il pallonetto vincente di Melli. Ma arriva anche il contro break di Soverato: 1-5 e si ritorna in parità a 14. Si ritorna andare avanti punto a punto fino al +2 che questa volta però è di marca calabrese: ace di Hurley ed è 20-22. Time-out Cristofani. Si va avanti così fino al 22-24 che regala due set point a Soverato: chiuse Tanase in parallela siglando il 23-25.

TERZO SET. La Volalto 2.0 Caserta sembra entrare meglio in campo tanto che arriva ad avere anche 3 punti di vantaggio sulle avversarie calabresi (11-8). Solo che a questo punto le rosanero si spengono: break di Soverato e sorpasso fino al 12-13 di Guidi. La squadra di Turco prova a reagire immediatamente fino al 16-14 che porta la firma di Fucka, entrata al posto di Repice. Ma l’ace di Aricò regala un nuovo pareggio a 16. E da questo momento profondo rosso Volalto 2.0: Tanase al servizio trova il punto diretto dai 9 metri per il 17-21 e arrivano addirittura sul 20-24. Solo il primo è annullato, il secondo chiude i giochi. Finisce 21-25.

Blitz a Scampia, pioggia di arresti: sgominata la piazza di spaccio

in Breaking news/Campania/News by
1463986825315_1463986841.jpg--operazione_antidroga_tra_ostia__roma_e_barcellona__sono_ventuno_gli_arrestati

Blitz notturno dei Carabinieri nel quartiere di Scampia a Napoli. Sgominata una gang di 12 spacciatori ritenuti in collegamento con la camorra. I militari della compagnia Stella hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli su richiesta della Dda a carico di 12 persone della zona Nord del capoluogo campano ritenuti responsabili,accusate, a vario di titolo, di associazione finalizzata allo spaccio e di spaccio di eroina e cocaina. Come riporta l’Ansa, gli arrestati sono considerati gestori e pusher di una “piazza di spaccio” allestita nel quartiere per lo smercio al dettaglio di grossi quantitativi di droghe pesanti, così come emerso nel corso di indagini dei militari della stazione ‘quartiere 167’ con servizi di osservazione e pedinamento sull’insediamento di edilizia privata chiamato “lotto 582”.

Il diktat del Ministro Costa: “Aumentare gli arresti per i reati della Terra dei Fuochi”

in Breaking news/News by
Sergio-Costa

Dichiarazione importante quella del il ministro dell’Ambiente Sergio Costa che ha presenziato in Prefettura a Napoli dove ha presieduto al cabina di regia sulla Terra dei Fuochi. “Il mio obiettivo è roghi zero e voglio gli arresti dei criminali che mettono fuoco ai rifiuti. L’arresto – ha spiegato – è elemento forte di deterrenza e simbolicamente è elemento che dà robustezza allo Stato. Voglio un incremento forte degli arresti”.

Il ct Mancini pronto a cambiare volto dell’Italia, Insigne verso la panchina contro la Polonia

in Breaking news/News/Sport by
insigne24

Non chiamatela sosta. Le Nazionali impegnano tanto numerosi giocatori del Napoli in giro per il mondo con le rispettive rappresentative, che guidano gli undici per gare ufficiali ed amichevoli. Focus ovviamente puntato sull’Italia del ct Roberto Mancini, che dopo la buona prestazione contro l’ucraina a Genova terminata però con un pari, è costretta nuovamente a cambiare per trovare nuovo smalto in vista del big match cruciale per il futuro della Nations League al cospetto della Polonia. Gli azzurri infatti sono costretti alla vittoria: in caso di ko, la Nazionale verrebbe retrocessa visto che quella avversaria andrebbe a quattro punti e sarebbe in vantaggio di gol negli scontri diretti. Se arrivasse un pareggio, invece, sarebbe tutto rimandato all’ultima giornata: Italia-Portogallo (17 novembre a San Siro) e Portogallo-Polonia il 20 novembre. Ma c’è anche la speranza, seppur debole, di vincere il girone: serve necessariamente battere Polonia e Portogallo nelle ultime due sfide e sperare che la Polonia si prenda la rivincita contro André Silva e compagni all’ultima giornata. In questo caso l’Italia chiuderebbe a 7 punti davanti a Portogallo (6) e Polonia (4), che così sarebbe retrocessa in Liga B. A farne le spese, molto probabilmente, Lorenzo Insigne: si preannuncia infatti l’esclusione dal 1′ minuto dello scugnizzo di Frattamaggiore, con Ciro Immobile che potrebbe prendere il suo posto ed agire tra Chiesa e Bernardeschi.

1 2 3 4 5 46
Go to Top