DAILY MAGAZINE

Primo Piano

furtocasa
Campania/Primo Piano

Tre furti in 2 anni, la rabbia della proprietaria del centro estetico Le Charme: “Abbiamo paura, urgenti più controlli”

Tre furti in nemmeno 2 anni. Natali Lombardi sotto attacco: venerdì sera ha subito l’ennesimo furto in casa. “Ora basta, sono stanca”. Mentre stava lavorando nel proprio centro estetico ‘Le Charme’ in via Ferrarecce a Caserta, intorno alle 19 alcuni malviventi sono riusciti ad intrufolarsi all’interno della sua abitazione passando dal giardino in cerca di oro e preziosi oltre che di soldi. L’amara scoperta solamente quando Natali Lombardi è salita a casa ed ha trovato tutto a soqquadro: “Siamo stanchi, perché non ne possiamo più”. E pensare che solamente due mesi fa ha subito un altro furto: questa volta però nel suo centro estetico. E due anni fa ancora un colpo all’interno dell’abitazione. In pratica 3 furti in nemmeno 2 anni. E questo perché in zona mancano i controlli: è necessario oltre che urgente un presidio di forze dell’ordine. Gli imprenditori e i commercianti sono stanchi di subire colpi ‘mortali’ alle loro attività: servono maggiori controlli per far sì che questi delinquenti vengano presi e sbattuti in prigione. L’appello infatti è rivolto a Prefettura, Questura e a tutte le forze dell’ordine che devono scongiurare questi episodi: “Non ne possiamo più, è diventato un dramma. Bisogna affrontarlo il prima possibile perché in noi vive la paura e la rabbia. Vogliamo essere sicuri nelle nostre case”

N-Style Guarda tutto

Un bimbo di due anni perde la vita a Salerno, sospetta meningite

in Breaking news/Campania by
sarno

Una brutta notizia ha scosso tutto il salernitano. Un bambino di due anni è deceduto all’ospedale di Sarno per una sospetta meningite. Il piccolo, come confermato da fonti sanitarie e come scrive Ansa Campania, questa mattina è arrivato al “Martiri del Villa Malta” in gravissime condizioni ed è deceduto nel giro di un’ora. La Procura di Nocera Inferiore ha disposto il sequestro delle cartelle cliniche, mentre i medici hanno effettuato prelievi che saranno analizzati all’ospedale “Cotugno” di Napoli. Avviata anche la profilassi per i contatti stretti.

Maxi operazione antidroga tra Caserta e Salerno, scattano trenta arresti

in Breaking news by
carabinieri-arresto-manette

Un’organizzazione criminale che ha immesso crack, cocaina e hashish da Napoli a Mondragone grazie a un banda di albanesi, è stata smantellata dai Carabinieri che hanno eseguito 15 misure cautelari alcune delle quali agli affiliati del clan La Torre. I Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno invece, stanno eseguendo un’ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di 12 persone nell’agronocerino sarnese. Gli indagati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti. L’inchiesta è coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia.

Maxi incidente a Torre Annunziata, camion si ribalta dopo l’impatto con un autobus: nessun ferito

in Campania/News by
camion-incidente-ribaltato

Tragedia scampata sull’autostrada tra gli svincoli di Torre del Greco e Torre Annunziata: scontro tra un camion e un pullman, nessun ferito. A causa del maltempo due mezzi pesanti si sono scontrati sulla A3, un camion si è completamente ribaltato ma fortunatamente nessuno è rimasto ferito.  Come riporta Il Mattino, lo scontro si è verificato poco prima delle 8, il traffico lungo l’A3 è rimasto a lungo congestionato in direzione Salerno con circa due chilometri di coda. Sulla carreggiata i vetri in frantumi del pullman, il camion ribaltato e la presenza della polizia e degli operatori autostradali.  La circolazione nonostante la pioggia battente si sta lentamente regolarizzando.

La storia si ripete: 28 anni fa Bracci campione del mondo, ora conquista la prima storica vittoria della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta!

in News/Sport by
volalto gruppo

Contro tutto e tutti. La Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta conquista in terra piemontese la sua prima storica vittoria nella Serie A di pallavolo femminile. La svolta? L’arrivo di coach Marco Bracci. Il suo carisma e la sua grande esperienza permettono alle rosanero di fare un sol boccone di Pinerolo battuta 3-0 al termine di una gara dominata in ogni parziale. Prima storica vittoria in un giorno speciale: precisamente 28 anni fa coach Bracci si laureava campione del mondo. L’allenatore casertano ripaga la fiducia della società del presidente Turco con una prestazione importante che dà il via alla rimonta in campionato. Volti sorridenti e grinta da vendere per tutta la partita fanno da cornice ad una squadra totalmente diverse rispetto ai primi match del girone. E ora Caserta non vuole fermarsi. Il primo esame è contro Baronissi: giovedì alle 17 non si più sbagliare. Perché i derby non si giocano, si vincono!

PRIMO SET. Parte meglio la squadra di casa ma poi coach Bracci richiama subito all’attenzione le sue ragazze riuscendo a trovare il pareggio a 9 e quindi il primo vantaggio quando il tabellone riporta 9-10. Poi entra in partita anche l’opposto Perez che prima in parallela e poi con un mani e fuori riesce a regalare il +3 alle sue compagne di squadra (12-15). Pinerolo sbaglia tanto anche in attacco e la Golden Tulip ne approfitta riuscendo ad andare avanti punto a punto fino al 19-22 siglato da Melli. Il tocco straordinario ad una mano della palleggiatrice Dalia serve a trovare la centrale Repice che stampa il 21-24 e ci sono tre set point. Ne basta uno solo: fast eccezionale sempre della centrale calabrese e si gira campo con la Volalto 2.0 avanti 1-0 (21-25).

SECONDO SET. Grande equilibrio nella prima parte del parziale con Ghilardi che fa il fenomeno e con grandi difese e ricezioni riesce subito a dare la possibilità alla palleggiatrice di distribuire al meglio il gioco rosanero fino ad arrivare ad avere già tre punti di vantaggio quando il tabellone dice 8-11. Cella e Melli fanno male quando possono attaccare palloni perfetti così come Perez che riesce a sfruttare anche le mani del muro e il vantaggio in pochi minuti aumenta fino al 16-20. Poi va al servizio la centrale Repice e fa male: il suo ace vale il +6 che regala (quasi) la vittoria del parziale (16-22). La squadra del presidente Nicola Turco conquista ben 7 set point. Pinerolo prova una timida reazione (19-24) ma Caserta non sbaglia e fa la voce grossa conquistando anche il 2-0. Si gira campo 19-25.

TERZO SET. Nessuna delle due squadre riesce subito a prender il largo. Caserta prova ad allungare (7-9) ma Pinerolo non ci sta e rimonta subito il doppio svantaggio. Le direttive di coach Bracci danno i frutti sperati perché la Golden Tulip difende tutto e sfrutta al meglio le proprie attaccanti. E se Frigo e Repice a muro iniziano a fare male tutto diventa più facile. Dalia distribuisce alla grande, mentre le attaccanti Perez, Cella e Melli fanno il proprio dovere permettendo alla squadra rosanero di allungare nel momento decisivo del set (17-20). Caserta conquista quindi i primi match point della sua storia (20-24). Pinerolo non fa male e quindi basta il primo. Finisce 20-25. Prima fondamentale vittoria per le ragazze del Presidente Nicola Turco. Splendida vittoria. Si torna a casa con il sorriso.

Avellino, rapina choc in villetta: donna ricoverata in ospedale

in Breaking news/News by
rapina-villa

Questa mattina intorno alle 9,30 quattro malviventi si sono introdotti in una villetta del Piano di zona di Lioni, all’interno c’era la proprietaria, una 50enne che è stata legata e imbavagliata. Come riporta Il Mattino, la donna sotto choc è ora ricoverata all’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi. Appena i ladri sono andati via, la donna, che aveva il telefonino nella tasca, è riuscita a  lanciare l’allarme.  Sono intervenuti i carabinieri della stazione di Lioni. Poche decine di euro il frutto del raid.

Napoli, cinque arresti e 17 denunce nei controlli straordinari per il contrasto all’illegalità

in Campania/News by
carabinieri-arresto-manette

Cinque arresti e 17 denunce, sequestri di droga e armi clandestine: sono alcuni dei risultati dei nuovi controlli straordinari per il contrasto all’illegalità diffusa dei Carabinieri delle Compagnie cittadine, del Nucleo Radiomobile e del Reggimento “Campania”.  Sono state controllate 1.212 persone, di cui 345 sono risultate con precedenti. Come riporta l’Ansa, arrestate cinque persone: una nella zona del centro per furto al suo datore di lavoro, la seconda per detenzione di armi clandestine ai Camaldoli, la terza per una serie di rapine a donne di Capodimonte e due per spaccio di droga al rione Traiano. 17 persone denunciate in stato di libertà per reati vari. Nove giovani segnalati per detenzione per uso personale di cocaina, hashish e marijuana. Diciotto parcheggiatori abusivi controllati e sanzionati. Altri nove oggetto di ordine di allontanamento. 183 violazioni al Codice della Strada perseguite. Tra queste 45 riguardano la circolazione su auto o scooter senza copertura assicurativa.

Golden Tulip VoLAlto 2.0: aerei già pronti per la trasferta a Pinerolo, l’imperativo è vincere

in News/Sport by
volalto gruppo
Trasferta con il massimo confort per le atlete della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. La squadra e tutto lo staff tecnico partirà oggi da Capodichino per l’aeroporto Caselle di Torino. Ad attendere le ragazze e lo staff ci sarà un pullman per trasferirà tutti in un hotel a Pinerolo, ad appena 45 minuti dall’aeroporto. Nel primo pomeriggio coach Bracci farà anche un piccolo allenamento per tenere calda la squadra. La Golden Tulip ha rafforzato anche il settore fisioterapico: professionisti saranno infatti sempre accanto alle atlete anche in trasferta. Dopo cena, una passeggiata a piedi per Pinerolo e dopo tutte a dormire. Domenica colazione di mattina presto, perché alle 10.30 c’è già la rifinitura. Poi si ritornerà in pullman verso l’hotel dove ci sarà un pranzo ‘atletico’ per tutti. Le ‘dragonesse’ poi si riposeranno e partiranno per il palazzetto di Pinerolo dove ad attenderle ci sarà la squadra avversaria. Fischio d’inizio alle 17. Subito dopo la gara ci sarà un pullman che accompagnerà la squadra in aeroporto a Torino: alle 23 ci sarà anche l’arrivo a Capodichino. Così che già domenica le atlete potranno dormire, tranquillamente, nei loro letti!

Soldi contraffatti dalla Campania alla Francia, ventidue indagati in manette

in News by
soldifalsi

Ventidue arresti per contraffazione di denaro. E’ questo l’esito di una brillante operazione internazionale condotta dalla procura di Santa Maria Capua Vetere in collaborazione con l’Autorità Giudiziaria francese che ha portato, lo scorso 16 ottobre, all’esecuzione complessiva di 22 provvedimenti restrittivi – in parte disposti dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e in parte dal Giudice Istruttore del Tribunale Penale di Nancy – per contraffazione di monete ed eseguite sia nel territorio italiano che in quello francese.

Il Napoli suona la carica al Parco dei Principi, nel mirino il Paris Saint Germain

in News/Sport by
psgnapoli

Senza paura. E’ questo il diktat del Napoli di Ancelotti in vista del big match di Champions questa sera al Parco dei Principi contro il Paris Saint Germain delle stelle, per la conferma del primo posto del gironcino. Una gara complicata, ancor più in trasferta ma che non deve far cambiare atteggiamento nella squadra partenopea, pronta a sciorinare il solito bel gioco al quale ha abituato i suoi tifosi, sia in Europa che in campionato. Data l’assenza di Hysaj, Ancelotti potrebbe rilanciare dal primo minuto Maksimovic e riproporre la difesa a tre in fase di possesso. A centrocampo torna Hamsik affianco ad Allan, mentre sulle fasce è favorito Zielinski su Fabiàn Ruiz. In attacco, il tecnico azzurro dovrebbe preferire Mertens a Milik. Per il Psg il solito tridente d’attacco Naymar-Mbappè-Cavani con quest’ultimo osservato speciale da parte dei tifosi azzurri che hanno sperato questa estate nel suo ritorno all’ombra del Vesuvio. Ma non solo: saranno circa 3mila i tifosi azzurri presenti a Parigi questa sera: un vero e proprio esodo per seguire la squadra anche in Champions League. Il settore ospiti è praticamente sold out, mentre gli altri duemila tifosi saranno sparsi per i settori parigini dello stadio.

A presentare il match è proprio mister Ancelotti alla vigilia: “Contro il Paris Saint Germain sarà una gara importante ma non decisiva, abbiamo comunque il ritorno. Si può considerare decisivo il doppio confronto, l’impegno è complicato ma siamo abituati a giocare partite complicate. Le squadre imbattibili non esistono anche se il PSG ha un potenziale incredibile soprattutto in attacco. La partita con il Liverpool ci ha dato consapevolezza, in pochi ci credevano, ci ha dato consapevolezza e fiducia anche per questa trasferta. Possiamo cercare di mostrare quello che abbiamo: servirà per vincere? Non so, ma è quello che vogliamo fare. Dobbiamo essere concentrati sul nostro comportamento in campo e sulla nostra strategia. Quando sono stati sorteggiati i gruppi il Napoli era la terza squadra. Arrivare qui oggi e dire che siamo temibili ci fa solo piacere”. 

Pompei, il Rosario della Vergine Maria oscilla ancora: i fedeli gridano al miracolo

in Breaking news/News by
Pompei-6

Un vero e proprio caso quello che vede protagoniste la fede e Pompei. Il Rosario della Vergine Santissima in alto sulla facciata del Santuario, dondola nuovamente. È il terzo fenomeno che si manifesta in sei mesi ed i fedeli gridano al miracolo. Come scrive Il Mattino, nella tarda serata di ieri i Vigili del Fuoco hanno eseguito un intervento straordinario di messa in sicurezza della corona del Rosario posta tra le mani della statua della Madonna. Nonostante la tarda ora, piazza Bartolo Longo era gremita di fedeli in preghiera. C’è chi grida al miracolo e chi, invece, attribuisce l’evento ad una precaria messa in sicurezza del Rosario.

Le oscillazioni si erano già verificate lo scorso aprile e giugno ma allora si attribuì il fenomeno al vento. L’oscillazione del Rosario si è ripetuta misteriosamente e nessuno per ora ha saputo fornire una spiegazione.  Non tutti i fedeli sono convinti che sia stato il vento a far sganciare il tirante che tiene fermo il Rosario e, in cuor loro, sono convinti che la Vergine Santissima di Pompei voglia lanciare un messaggio.

Sera di paura a Roma, incidente in metropolitana per i tifosi del Cska Mosca e rissa con i supporter giallorossi

in News/Sport by
cskaroma

Una scala mobile nella stazione Repubblica della linea A della metro di Roma ha ceduto ieri mentre decine di tifosi del Cska Mosca stavano andando all’Olimpico per l’incontro di Champions League contro i giallorossi. Più di venti i russi portati in Ospedale: la maggior parte ha riportato ferite lievi alle gambe ma uno di loro rischia l’amputazione del piede. Come riporta l’Ansa, l’allarme è scattato poco dopo le 19.30 quando in pieno centro di Roma si sono cominciate a sentire decine di sirene dei mezzi di soccorso e delle forze di polizia. Nella mente di molti si è subito materializzato l’incubo di un attentato, anche se le prime voci raccolte in piazza della Repubblica hanno scacciato l’ipotesi, parlando di alcuni incidenti che vedevano protagonisti i tifosi russi che per tutto il pomeriggio avevano bivaccato nel centro della città ubriacandosi.

Ma non è tutto. Dopo il crollo della scala mobile nella stazione della metropolitana, arrivano nuove notizie di cronaca da Roma-CSKA Mosca. Le frange estreme delle due tifoserie si sarebbero date appuntamento al ponte Duca d’Aosta, dove sarebbe scaturita una violenta rissa. Decine di ultras interessati, un tifoso russo sarebbe stato accoltellato, altri due riportano ferite da taglio e percosse. Come riporta la Gazzetta dello Sport, la UEFA potrebbe usare il pugno duro. In base al precedente di Liverpool, infatti, la giustizia sportiva potrebbe procedere o con la squalifica dello stadio Olimpico oppure con il divieto di trasferta per i tifosi giallorossi.

Napoli, la carica di De Laurentiis per il big match contro il Paris Saint Germain

in Sport by
ancelotti-de-laurentiis

Sarà gara vera, importantissima per l’andamento del girone C di Champions che vede in testa proprio il Napoli seguito dal Paris Saint Germain. Un big match dal sapore d’altri tempi e dagli intrecci che suscitano interesse ed emozioni: Neymar, Cavani, Di Maria e Mbappè contro Insigne, Callejon, Mertens e Milik, un attacco mortifero contro l’organizzazione ancelottiana. Al Parco dei Principi l’invasione di cuori azzurri ma a presentare la gara di domani sera è il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis. “Ha ragione Ancelotti, contro il PSG sarà un match determinante. Ma lui sa come affrontarla, come una partita a scacchi, con saggezza e meditazione, passo dopo passo. Spero di vincere, è un girone infernale quello in cui siamo capitati, ma abbiamo dimostrato di non essere inferiori a nessuno: a Parigi mi aspetto fuochi d’artificio meditati. Ho una bella rosa in cui ho sempre creduto, Ancelotti cambia spesso i giocatori e questo sorprende gli avversari. Mi piace che una partita spinga con un terzino, e quella dopo con l’altro. Guardate Malcuit, mi ricorda in maniera impressionante Ghoulam. Stadio? Dobbiamo rivederci ancora, perchè le pretese di qualcuno non sono all’altezza dell’impianto in cui giochiamo. Se una cosa vale X non posso pagarla 5 volte X. Poi è normale che io faccia scudo, per proteggere gli interessi della società”.

Diverbio sul pullman dell’Anm: un uomo lancia un martello e frantuma il vetro

in News by
busvetro

A causa di un diverbio per motivi di viabilità ha prima aggredito verbalmente e fisicamente il conducente di un bus dell’Anm  e poi, con un martello di ferro, sfondato la porta anteriore del mezzo, mandando in frantumi il vetro. Tutto ciò è successo a Napoli, nei pressi dell’Università Monte Sant’Angelo. Come riporta l’Ansa, l’autista ha dovuto farsi medicare delle escoriazioni al collo e al volto: per lui la prognosi dei sanitari è di sette giorni. L’aggressione ha scatenato il panico tra i viaggiatori a bordo: è stato proprio grazie al loro intervento però che l’autista non ha subìto conseguenze più serie. L’uomo, infatti, ha aggredito prima verbalmente e poi fisicamente il conducente prendendolo a pugni. I passeggeri sono riusciti ad allontanare l’aggressore che, in preda alla rabbia, è tornato all’attacco: ha preso un martello di ferro dal bagagliaio della sua vettura e lo ha lanciato contro la porta anteriore del bus della linea 180 mandando in frantumi il vetro. Le forze dell’ordine, intervenute dopo l’allarme lanciato dai presenti, hanno fermato l’aggressore, un uomo di circa 60 anni.

Sequestrato allevamento bufalino a Castel Volturno: infiltrazioni camorristiche e traffico di droga

in News by
dda dia
Quattro immobili e un’azienda di allevamento bufalino di Castel Volturno sono stati sequestrati dalla Direzione Investigativa Antimafia di Napoli ad un imprenditore ritenuto vicino al clan dei Casalesi, storico capozona del clan, in particolare del gruppo Bidognetti. Il valore di beni sequestrati è di 350mila euro. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura di Napoli. Come scrive l’Ansa, L’uomo, già destinatario di un provvedimento di applicazione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per la durata di anni 2 e 6 mesi, è stato condannato per associazione camorristica, estorsione e traffico di droga. Dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, è emerso che avrebbe gestito le estorsioni agli imprenditori della zona, imponendo l’installazione di apparecchi per il videopoker in bar e locali di Castel Volturno.

Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta battuta da Mondovì… e dagli arbitri!

in News/Sport by
volaltomondovi

Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta battuta da Mondovì… e dagli arbitri! Le rosanero lottano per tutta la partita ma vengono ‘condannate’ da un errore del secondo arbitro, Frederick Moratti, che nel terzo set, nel momento decisivo del parziale, vede un fallo di posizione di Perez e regala un punto alle piemontesi che poi si aggiudicano il set. E come se non bastasse c’è stato un atteggiamento ostile sin dal suo arrivo sul taraflex per le disposizioni delle strutture dal campo, già autorizzate in occasione del match con Soverato da Lega e Federazione. E, in più occasioni, ha provato a scavalcare la collega, Serena Salvati di Roma, primo arbitro della partita. E’ stato comunque un grande esordio sulla panchina rosanero per coach Bracci che ha visto buone cose da parte delle sue ragazze che la prossima settimana proveranno a smuovere la classifica andando a Pinerolo. Dove ci saranno punti importanti per abbandonare l’attuale ultimo posto.

PRIMO SET. Parte subito con un altro piglio la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta: coach Bracci trasmette fiducia alla sua squadra e questo si tramuta in un immediato +2 (3-1). Il muro di Cella regala il vantaggio di 5 punti quando il tabellone dice 10-5. Si va punto a punto fino ad un piccolo break piemontese della Lpm Bam Mondovì che arriva fino al 15-11 e l’allenatore casertano decide di richiamare le proprie ragazze in panchina per un time-out. Ma al rientro in campo c’è subito la reazione: Perez passa in diagonale per il 20-15 e quando Frigo stampa il suo primo tempo da urlo si arriva 23-14. Il muro di Cella regala 7 set point (24-17). Ne basta uno: attacco out di Rebora ed è 25-17. Primo storico set conquistato dalla neonata società del presidente Turco.

SECONDO SET. Mondovì riesce subito a partire meglio andando sul 3-6 quando Midriano trova il servizio vincente. Si ripete sempre con un ace anche la Biganzoli che stampa il +6 piemontese (8-14). Quando il set sembra ormai andato ecco la grande reazione della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta: Melli passa nel muro avversario per il -3 ma poi è proprio la schiacciatrice rosanero a sbagliare il servizio che regala 3 set point alle avversarie. Il primo è annullato da Cella ma non il secondo: si chiude 22-25.

TERZO SET. Punto a punto fino al 9-9 poi Mondovì riesce ad allungare fino all’11-15 costringendo coach Bracci a richiamare le sue ragazze in panchina per un ‘discrezionale’. Al rientro in campo due punti di fila di Frigo che lancia la formazione rosanero fino al 13-15 e quando Perez si scatena con due vincenti consecutivi si arriva 16 pari e coach Delmati ferma tutto con un time-out. Caserta va avanti anche di 2 punti (20-18) quando Perez trova l’ace ma poi c’è un black out. Mondovì recupera e va avanti anche di 2 punti quando il secondo arbitro chiama un fallo di posizione (21-23). Coach Bracci chiama ‘discrezionale’ ma non basta: Mondovì vince anche il terzo parziale (22-25).

QUARTO SET. Equilibrio fino all’8 pari poi due grandi punti di Melli a muro ed è +2 Volalto 2.0 Caserta. Ma Mondovì non demorde e prima pareggia e poi si porta avanti anche fino al 13-17. Delmati chiama time-out quando la Volalto 2.0 torna -1 (16-17) ma il pareggio non arriva. Biganzoli fa la voce grossa e riesce a caricarsi la squadra sulle spalle nell’ultima parte del match allungando fino al 19-23. Chiude Schlegel. Finisce 21-25.

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA – LPM BAM MONDOVI’ 1-3
(25-17; 22-25; 22-25; 21-25)

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA: Dalia 3, Fucka, Ghilardi (L), Maggipinto, Giugovaz, Frigo 8, Repice 11, Melli 14, Cella 9, Perez 16, Trevisiol. All. Bracci
LPM BAM MONDOVI’: Mandrile (L), Bovolo, Valpiani 1, Schlegel 12, Tonello, Angelini, Zanette 18, Midriano 11, Ambrosio, Biganzoli 13, Valli, Rebora, Agostino 16. All. Delmati. Ass. Basso
ARBITRI: Serena Salvati di Roma e Frederick Moratti di Frosinone

Infortunio per Simone Verdi, arriva il responso degli esami: ecco quanto dovrà stare fermo

in Breaking news/Sport by
verdinapoli

Udinese-Napoli sabato sera è durata solo 4′ per Simone Verdi, uscito anzitempo dal rettangolo verde di gioco per un infortunio. Oggi, gli esami strutturali: come riporta il sito ufficiale del Napoli, si tratta di distrazione di primo grado all’adduttore sinistro. L’attaccante azzurro sin da oggi farà terapie: lo stop, al momento, è di circa due settimane.

Affonda un barcone di migranti nel mar Egeo, due morti e numerosi dispersi

in News by
migranti

Almeno due persone sono morte a seguito del naufragio di un barcone di migranti nel mar Egeo, diretto all’isola greca di Kos. Il natante, lungo circa 6 metri, è affondato circa 50 metri al largo della costa turca di Bodrum. Come riporta l‘Ansa, la Guardia Costiera di Ankara ha soccorso 17 persone, tra cui donne e bambini, ma due di loro sono deceduti in ospedale. Altri 3 migranti sono riusciti a raggiungere la costa a nuoto. Intanto proseguono le ricerche di altri dispersi.

Udinese-Napoli, il diktat di Ancelotti: “Out Insigne, ora testa al campionato”

in Campania/News/Sport by
ancelotti-de-laurentiis

Carlo Ancelotti presenta in conferenza stampa Udinese-Napoli di domani sera e come sempre non mancano i sorrisi ed i colpi di scena. “Le scelte di formazione condizionate dal PSG? Assolutamente no, la partita di Udine è importante per continuare quanto lasciato prima della sosta, vogliamo ricominciare bene. Abbiamo out Luperto, Ounas e Insigne, quest’ultimo non ha un problema grosso ma non sarà disponibile, lo recuperemo per la Champions. Considerare Udine una partita agevole è sbagliato. Tutte le partite presentano difficoltà, l’invidia maggiore è non avere la capacità di esprimere tutto il potenziale, se lo esprimiamo, è più facile vincere. Milik e Zielinski hanno recuperato, ma dobbiamo considerare i viaggi dalle Nazionali e valutare il grado di affaticamento. Ci sono stati cambiamenti in questo periodo, alcuni ancora si devono adattare ma ci sono calciatori che hanno margini di miglioramento notevoli. Vorrei avere un gruppo che ha personalità, la mentalità si costruisce con partite come quella con il Liverpool. La partita l’hanno giocata i calciatori, si sono dati la consapevolezza di essere una big da soli”.

Maxi operazione per il contrasto dei reati ambientali, sequestri e denunce in tutta la Campania

in Campania/News by
rifiuti

Operazione di controllo straordinario del territorio dei comuni di Acerra, Afragola, Camposano, Castel Volturno, Castello di Cisterna, Ercolano, Frattaminore, Giugliano in Campania, Lusciano, Maddaloni, Marcianise, Mondragone, Mugnano, Napoli, Nola, Parete, Recale, Striano e Torre del Greco. In campo 80 equipaggi, per un totale di 204 unità: sono state controllate 19 attività commerciali e imprenditoriali operanti nel settore dello stoccaggio e smaltimento rifiuti, dell’artigianato, cantieristico navale e meccanico; 8 attività sono state sequestrate.

Sono state controllate 81 persone e 51 i veicoli e  nel complesso sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 32.000 euro. In particolare, ad Ercolano sono state sequestrate due ditte per produzione e smaltimento illegale di scarpe e tessuti e per illecita gestione di rifiuti anche pericolosi. Un’officina meccanica, sempre ad Ercolano, è stata sequestrata per abusivismo edilizio. Due autofficine di grosse dimensioni sono state sequestrate anche a Giugliano ed è stata sequestrata un’area di circa 500 mq di Torre del Greco, dove erano accatastati rifiuti di ogni genere anche pericolosi.

Da Pozzuoli a Los Angeles andata e ritorno, la statua di Zeus torna a casa

in Campania/News by
zeus-in-trono

Tornerà sabato 27 ottobre a Baia  la statua di “Zeus in trono” proveniente dal Getty Museum di Los Angeles dove è stata esposta ininterrottamente dal 1992 fino al 2017. In precedenza era finita in un giro di ricettatori. La statua, alta 74 cm, risale al I secolo a.C. ed è un’iconografia del dio greco. Proviene dalle acque del mare flegreo, come è stato stabilito nel 2012 dall’analisi di un frammento di marmo ritrovato a Bacoli, e lo spigolo del bracciolo del trono di Zeus. Come riporta Il Mattino, la statua è ritornata in Italia a giugno 2017 al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, in virtù di operazioni di inquirenti e azioni di diplomazia della Magistratura e del Ministero dei Beni Culturali. Sabato ritornerà a casa e per l’occasione i responsabili del Parco Archeologico dei Campi Flegrei hanno allestito una mostra “Il visibile, l’invisibile e il mare” con l’esposizione di sculture inedite.

1 2 3 4 46
Go to Top