salvatore-caliano-11

Napoli, sit in dei lavoratori precari dopo la morte di Salvatore Caliano

in Campania/News by

Un sit-in dinanzi l’Ispettorato del Lavoro di Napoli per dire basta alle morti bianche, come quelle che ha colpito il povero Salvatore Caliano, il 22enne precipitato mentre puliva un lucernario di un condominio di via Duomo per soli 30 euro. I movimenti cittadini come Napoli Direzione Opposta, ex Opg, Disoccupati 7 Novembre si sono ritrovati in via Amerigo Vespucci ricordando le 318 vittime sul posto di lavoro dall’inizio dell’anno. Tra queste Salvatore, dipendente del bar Tico, sempre in via via Duomo e a pochi passi dal luogo della tragedia, andato ad ingrossare questa terribile lista. La storia del giovane, che sognava di diventare un calciatore, afferma Bruno Martirani di Napoli Direzione Opposta, «è la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso.