verdi

Napoli calcio tra il verdi Day e l’addio di Hamsik

in News/Primo Piano by

Finalmente è arrivato il giorno tanto atteso, oggi Simone Verdi sarà ufficialmente un giocatore del Napoli. Mesi e mesi di trattative e di indecisioni per arrivare alla tanto agognata firma sul contratto che lo legherà al club partenopeo. L’attaccante esterno è atteso nel primo pomeriggio a Villa Stuart, dove si sottoporrà alle consuete visite mediche. Dopodiché il ragazzo si recherà presso la sede Filmauro, dove il presidente De Laurentiis lo aspetta per apporre la firma su un contratto quinquennale e cominciare ufficialmente la sua avventura in azzurro. Ma la notizia più altisonante arriva dalla Cina: in una lunga e interessante intervista di Fabio Cannavaro è emersa la possibilità di Hamsik in Cina, proprio dove l’ex capitano della Nazionale sta allenando. E la risposta è tutt’altro che scontata. “Hamsik – esordisce Cannavaro – è un gran giocatore e grandissima persona. Ragazzo straordinario, nel pieno della maturità. Però, a parte quelle che sono le mie esigenze attuali e che concentrano l’attenzione su un attaccante, c’è un aspetto romantico-sentimentale che si pone: ne ho parlato con Paolo, mio fratello, in epoca non sospetta, non prenderemmo mai un calciatore al Napoli per non rappresentare elemento di disturbo.Stiamo parlando della nostra squadra, quella della nostra città: e non mi permetterei di fare azioni che possano alterare umori ed equilibri. È stato proposto ed è normale che accada ciò, stiamo parlando di un calciatore di assoluto livello intorno al quale esiste ammirazione. Ho avuto modo di chiacchierare con Venglos, il procuratore, però vale quello che le ho appena detto: lui è il capitano del Napoli, non sarò quello che lo porta via”.