stadio-san-paolo

Napoli, allarme stadio San Paolo: campagna abbonamenti bloccata e meno sediolini

in Campania/News/Sport by

L’1 agosto ci sarà un incontro importante tra il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis e il sindaco partenopeo Luigi De Magistris per fare il punto sullo stato dei lavori allo stadio San Paolo in vista delle Universiadi del 2019. Il Napoli ha bisogno di vedere rispettato il cronoprogramma per la ristrutturazione dell’impianto di Fuorigrotta, perché tra le opere previste c’è anche la sostituzione dei sediolini che attualmente non sono a norma e che comporterebbero la non agibilità dell’impianto partenopeo per le coppe Europee della squadra di Ancelotti. Una problematica da non sottovalutare con i tempi sempre più ristretti: ad oggi il Napoli inoltre, non ha potuto ancora lanciare la campagna abbonamenti in virtù del fatto che con i nuovi sediolini si perderà qualche migliaio di posti rispetto agli attuali. Di conseguenza, al momento non possono essere confermati i posti dei vecchi abbonati poiché non si conoscono ancora quali e quante file saranno definitivamente soppresse.