chef

Napoli, agguato al giovane chef della tv: “Mi sparavano e ridevano”

in Campania/Campania News/News by

Un giovane richiedente asilo del Mali, Konaté Bouyagui, 22 anni, è stato ferito due notti fa a Napoli da sconosciuti che, da una macchina in corsa, gli hanno esploso contro dei piombini con un fucile ad aria compressa. “Sparavano e ridevano”, ha raccontato la vittima alla polizia secondo quanto riferito. Bouyagui, chef in un ristorante multietnico a Napoli dopo la partecipazione a Masterchef in tv, è stato ferito all’addome, medicato in ospedale e dimesso con 10 giorni di prognosi. “In un clima sempre più caratterizzato da tensioni e intolleranza, condanniamo questo episodio di violenza e ci auguriamo che i responsabili vengano individuati senza esitazioni” afferma Felipe Camargo, rappresentante dell’Agenzia Onu per i rifugiati ed il Sud Europa.