Morte dj Fabo, alle battute finali il processo a Marco Cappato: attesa assoluzione per il radicale

in Breaking news by

Dopo la sospensione per la decisione della Consulta sul fine via, è ripreso a Milano il processo a Marco Cappato, esponente dei Radicali, accusato di aiuto al suicidio per aver accompagnato Fabiano Antoniani, noto come dj Fabo, a morire in Svizzera nel febbraio 2017.
Il processo, che per effetto della pronuncia della Corte costituzionale si prevede si concluderà con un’assoluzione, si celebra davanti alla Corte d’Assise; lo stesso pubblico ministero, al termine della sua requisitoria, ha chiesto l’assoluzione perchè il fatto non sussiste.
La difesa di Cappato ha chiesto l’assoluzione dell’esponente dei radicali con la formula “perché il fatto non costituisce reato” chiedendo alla Corte di fare “un passo avanti” e di avere “coraggio giuridico”.
Durante il processo Cappato, presente in aula a Milano, ha ricevuto la notizia della morte della madre, malata da tempo. I legali dell’esponente radicale hanno quindi chiesto e ottenuto una breve sospensione dell’udienza che è poi ripresa.