ospedale

M5S: “Ospedale del mare grande spot della politica ma senza requisiti”. Al via autopsia sul dentista napoletano deceduto

in News/Primo Piano by

Sarà affidato oggi l’incarico per l’autopsia sulla salma di Maurizio Busciolano, il dentista deceduto il 3 ottobre scorso all’Ospedale del Mare di Ponticelli. Sulla vicenda è stata avviata un’inchiesta, coordinata dal pm Federica d’Amodio, che ha portato all’iscrizione del registro degli indagati di due medici: sono entrambi in servizio presso l’ospedale di Ponticelli, nel reparto di Medicina Generale, dove il dentista è stato trasferito dopo il primo ricovero al San Giovanni Bosco. L’ipotesi di reato è di omicidio colposo. Intanto è stata resa nota la composizione del collegio di periti che si occuperà degli esami autoptici: coordinati dal medico legale Angelo Mascolo ci sono il chirurgo Guido Sciaudone e la anatomopatologa Tiziana Antonucci. La famiglia della vittima, difesa dall’avvocato Enrico Ricciuto, ha nominato come perito di parte il dottor Giovanni Del Vecchio.  Intanto sulla vicenda dell’Ospedale del Mare interviene Valeria Ciarambino, capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle che accusa:”Le recenti gravissime vicende hanno acceso un faro su tutte le carenze dell’Ospedale del Mare che da tempo denunciamo con numerosi atti, un presidio inaugurato come grande spot della politica regionale ma ancora privo dei requisiti di organizzazione e sicurezza adeguati”.