sanvitaliano

L’allarme di Legambiente dopo l’incendio di San Vitaliano

in Campania/News by

Importante appello quello di Mariateresa Imparato presidente regionale Legambiente in visita stamattina con i volontari del circolo locale all’impianto dei rifiuti colpito da un incendio di vaste dimensioni. “Purtroppo assistiamo all’ennesimo potenziale disastro ambientale scaturito da incendi in impianti che dovrebbero consentire percorsi virtuosi e di economia circolare. Qualcosa non torna, da tempo guardiamo con crescente preoccupazione questa strana epidemia di roghi che divampano in impianti di trattamento di rifiuti, da un capo all’altro del paese. È sempre più forte il sospetto che dietro alle fiamme non ci solo tragica fatalità, visto che, se gestiti in piena sintonia con le normative ambientali e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, è evento rarissimo che i rifiuti prendano così facilmente fuoco. Importante dare in tempi brevi risposte certe e rassicurazioni per la salute dei cittadini dei territori coinvolti dalla nube. Un capannone che prende fuoco , lascia tappeti di cenere e rifiuti non più riciclabili. E una cosa di cui si parla poco, che a rischio inquinamento non è solo atmosfera ma anche il suolo: quando si spengono le fiamme di un impianto di rifiuti, le sostanze inquinanti si trasferiscono nelle falde acquifere”.