vittoriarepice2

La supercentrale Vittoria Repice alla Golden Tulip Volalto 2.0

in Campania/News/Sport by

L’esperienza, la grinta e la “cattiveria” agonistica in uno dei fondamentali più importanti della pallavolo: il muro. La VolAlto 2.0 Caserta non fallisce un colpo e porta all’ombra della Reggia una giocatrice che ha tutte queste caratteristiche: Vittoria Alessandra Repice. A 32 anni è considerata una delle più forti della categoria: quando le avversarie se la ritrovano davanti sono quasi obbligate a chiudere gli occhi e sperare che quella palla passi nell’altra metà del campo. Repice può vantare quell’esperienza fondamentale per un campionato difficile come quello di Serie A2 2018/2019. Basti dire che ha nel suo curriculum un’annata in A1 con Il Bisonte Firenze che le ha permesso di calcare i campi più importanti d’Italia. Ha accettato il progetto della Volalto 2.0 Caserta perché ammaliata dai grandi obiettivi della società guidata da patron Nicola Turco. Che non si nasconde e punta ad un campionato di vertice. Repice al suo fianco avrà un altro pezzo da novanta dell’A2. Ma i tifosi casertani dovranno attendere ancora qualche ora. Per Repice parla, ancora una volta, un curriculum da applausi: negli ultimi 8 anni non è mai scesa di categoria risultando essere sempre una delle migliori. Nell’ultima stagione è stata a Perugia ma la sua carriera pallavolistica inizia praticamente nel club di casa, Soverato, in Serie B1. Al club calabro è legata per 2 anni prima di affrontare la prima esperienza ‘fuori casa’ a Taranto in B2. Qui si capisce subito che è sprecata ed ecco quindi subito la chiamata che non si aspetti: la Serie A2 col San Vito Volley. Da buona calabrese è affezionata anche alla Campania e infatti la sua ‘prima volta’ è a Mercato San Severino. Poi va a Casalmaggiore prima di affrontare la sua Seria A con la Corpora Gricignano. Poi decide di trasferirsi al Nord con Bolzano e poi Trento. Successivamente arriva l’A1 con Firenze e quindi arriviamo al giorno d’oggi. Un presente che le regala un’altra volta la Campania ma questa volta ci torna con esperienza da vendere e con un sogno nel cassetto: essere promossa sul campo. E’ tutto quello che noi sogniamo. E’ tutto quello che Vittoria devi aiutarci a fare. Benvenuta! Andiamo a vincere….