napolichampions

Si accendono i riflettori a Marassi, è tempo di Genoa-Napoli

in News/Sport by

I riflettori si accendono questa sera a Marassi alle 20.30, tra colori ed abbracci dei tifosi. E’ tempo di Genoa-Napoli, anticipo della dodicesima giornata della Serie A in un bellissimo gemellaggio tra supporter. Sarà l’ultimo impegno per le due squadre prima della sosta per le Nazionali, che vedrà numerosi giocatori partenopei impegnati in giro per il Mondo ma propizia anche per recuperare qualche infortunato. Il Napoli è reduce dall’ottimo pari in Champions League contro il PSG e nel Genoa, invece, Juric si gioca la panchina. Il tecnico non ha convinto nelle ultime uscite e il match di questa sera sarà un esame decisivo. Sugli spalti, oltre alla contestazione annunciata nei confronti del presidente Preziosi, ci sarà spettacolo, con cinquemila napoletani che seguiranno in trasferta Koulibaly e soci. Quattro cambi rispetto al match con il PSG per Ancelotti: in difesa si rivedrà Hysaj, a sinistra invece, Malcuit. In attacco il tecnico sembrerebbe orientato a schierare Milik, nonostante Mertens abbia recuperato dall’infortunio alla spalla. L’unico dubbio di Ancelotti riguarda il centrocampo: il tecnico deve scegliere due maglie tra Hamsik, Fabiàn Ruiz e Zielinski. Confermatissimi Koulibaly, Callejon e Insigne. Nel Genoa invece,  ci saranno delle assenze importanti come Spolli e Sandro. In difesa confermatissimo Romero dopo le recenti prestazioni. Vicino a lui agiranno Biraschi ed il napoletano Criscito. A centrocampo Mazzitelli, con Hiljemark dal primo minuto: lo svedese si gioca una maglia con Omeonga. In attacco confermatissima la coppia Piatek-Kouame, sostenuti sulle fasce da Lazovic e Romulo.