Fondazione Open, Renzi: “Violato il segreto d’ufficio, non lasciamo ai pm la titolarità dell’azione politica”

in Breaking news by

La magistratura pretende di decidere cosa è un partito e cosa no. E se al Pm affidiamo non già la titolarità dell’azione penale ma dell’azione politica, questa Aula fa un passo indietro per pavidità e lascia alla magistratura la scelta di cosa è politica e cosa non lo è”. Lo dice Matteo Renzi nel dibattito sul finanziamento alla politica in corso di svolgimento in Senato.

Nella vicenda legata alla Fondazione Open, secondo Renzi, c’è stata “una violazione sistematica del segreto d’ufficio sulle vicende personali del sottoscritto”. E rincarando la dose, aggiunge: “Non è uno stato di diritto questo, siamo alla barbarie”.

In chiusura, citando Aldo Moro sul caso Lockeed, il leader di Italia Viva ha così concluso: “Non ci faremo processare nelle piazze”.